MORROVALLE – Camminare immersi nella natura è sempre una fonte di sorpresa, ma la scoperta effettuata ieri dai carabinieri lungo l’argine del fiume Trodica, all’altezza della frazione Trodica di Morrovalle, ha più a che fare con l’economia e il commercio che con la botanica.

Fra i cespugli infatti sono stati rinvenuti dieci involucri contenti marijuana, per un peso complessivo di circa dieci chilogrammi. Secondo le ipotesi degli inquirenti, l’ “erba” era in attesa di essere prelevata per essere immessa nel mercato e venduta al dettaglio.

Il ritrovamento si inserisce all’interno di una più ampia cornice di operazioni volte alla lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti ed è stato una conseguenza dell’azione di controllo attuata dagli inquirenti. Una volta notato e constatato un traffico sospetto di persone che interessava la zona, i carabinieri hanno deciso di intervenire e di passare al setaccio il percorso lungo il quale si snoda il torrente.

Con l’operazione di ieri non si esaurisce certamente l’attività investigativa, che adesso si concentrerà sull’identificazione delle persone coinvolte, sia per quanto riguarda i corrieri che hanno appoggiato la merce, che per le persone coinvolte nel traffico.