fbpx
Connect with us

Senza categoria

CERIMONIA DI CONSEGNA DELLA BANDIERA BLU 2014

Pubblicato

il

 
 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ieri, sabato 21 giugno, a San Benedetto del Tronto, come in tutte le altre 16 località balneari marchigiane insignite del titolo, è stata consegnata la Bandiera Blu 2014. Il prestigioso titolo è stato consegnato dalla FEE – Federation for Environmental Education (Fondazione per l’educazione ambientale).

La manifestazione “Marche in blu” si è aperta in mattinata con la pedalata guidata nella Riserva Naturale Sentina, con le escursioni in canoa e con le letture animate per i bambini. Nel pomeriggio sono stati adibiti dei laboratori per la costruzione di aquiloni e sono state organizzate visite guidate al Museo Ittico.

Alle 21 in Viale Moretti si è assistito allo spettacolo di una rappresentanza del sestiere di Porta Romana della Quintana di Ascoli Piceno a cui è seguito, alla Rotonda Giorgini, il concerto della Froschl Hall Brass Band, di solo ottoni con la presenza di Lito Fontana.

Durante il concerto sono state consegnate due bandiere blu (una per la spiaggia e l’altra per l’approdo turistico) e una bandiera verde eco-scholls (certificazione per le scuole che promuovono la sostenibilità con l’educazione ambientale e la gestione ecologica dell’edificio stesso). Alla cerimonia sono intervenuti il Sindaco di San Benedetto Giovanni Gaspari, il Presidente della Provincia Piero Celani, tutti i rappresentanti delle associazioni di categoria balneari e i dirigenti, le maestre e un gruppo di bambini in rappresentanza delle scuole.

Dopo il concerto il programma della manifestazione è proseguito con la visita guidata al Museo d’Arte su Mare nel Molo Sud e si è protratto fino all’alba di domenica 22 giugno con il saluto al sole.

 {loadposition dropdown}

Senza categoria

Martinsicuro, per il ciclo di incontri “Accettazione di sé”, seminario “Educazione Sessuale e Relazionale”

Pubblicato

il

seminario-martinsicuro-educazione-sessuale-e-relazionale

Si aprirà il prossimo 18 novembre presso la Sala Consiliare di Martinsicuro il ciclo di incontri “Accettazione di sé”, con il seminario “Educazione Sessuale e Relazionale”.

MARTINSICURO – La Sala Consiliare del Comune di Martinsicuro ospita venerdì 18 Novembre il primo seminario, dal titolo “Educazione Sessuale e Relazionale”, all’interno di un ciclo di incontri dal tema “Accettazione di sé”.

L’appuntamento, organizzato dal Comune di Martinsicuro – servizio Politiche Giovanili e rapporti con la sanità – è volto al dialogo riguardo al sesso sicuro, all’educazione sulla tematica delle malattie sessualmente trasmissibili e all’educazione relazionale.

La locandina dell’evento

Si analizzeranno i diversi aspetti sul tema della sessualità e dei rapporti tra la coppia con professionisti del settore che daranno una serie di consigli utili a migliorare, scoprire e gestire certi aspetti ad oggi ancora legati ad un tabù generazionale. Relatori dell’incontro saranno il Dottor Domenico Di Sante, Dirigente Medico della Asl di Teramo presso il C.S.M. “Val Vibrata”; la Dottoressa Cristina Barnabei, Psicologa e Psicoterapeuta.

«Si tratta del primo di un ciclo di tre incontri che, nei prossimi mesi, interesseranno, con grande attenzione ad una serie di tematiche, come appunto gli aspetti Educazionali della Sessualità, le problematiche relative alle relazioni difficili che spesso si trasformano in violenze e in fine aspetti legati alla nutrizione ed al benessere, che rivestono sempre più centralità nella vita quotidiana dei nostri giovani, ma anche tra adulti o all’interno dei rapporti nelle famiglie» dichiarano il Sindaco di Martinsicuro, Massimo Vagnoni, e i Consiglieri Lorenzo Ritrovati con delega alle Politiche Giovanili e Agricoltura e il delegato allo Sport, Politiche Giovanili e rapporti con la Sanità Alessandro Casmirri, a nome dell’Amministrazione. «Ancora una volta, attraverso questi appuntamenti organizzati sul nostro territorio, gli eventi con le Politiche Giovanili vogliono essere uno strumento di educazione, formazione e sviluppo per la comunità, un’azione di coinvolgimento, come strumento di crescita dei più giovani e di accrescimento nei rapporti interpersonali e sociali».

Continua a leggere

Musica&Retroscena

Niccolò Fabi, a maggio con il “Meno Per Meno tour” al Teatro Massimo di Pescara

Pubblicato

il

Niccolò Fabi concerto Pescara 2023

PESCARA – Niccolò Fabi, dopo il successo del concerto del 2 ottobre scorso in una gremita Arena di Verona, tornerà in tour ad aprile 2023 nei principali teatri italiani, per la prima volta insieme all’orchestra. L’appuntamento abruzzese con il tour 2023 di Niccolò Fabi è al Teatro Massimo di Pescara, il prossimo sabato 6 maggio alle ore 21.

Dal 1997 ad oggi, Niccolò Fabi ha costruito un percorso incentrato sulla ricerca della libertà espressiva, restando sempre fedele al richiamo artistico e all’urgenza creativa. La sua carriera testimonia l’evoluzione di un uomo e di un artista che ha deciso di immergersi nelle canzoni, portandole alla loro essenza, senza smettere mai di sperimentare e ricercare nuove sonorità.  

Con più di 90 canzoni, 9 dischi in studio, 2 raccolte ufficiali, 1 progetto sperimentale come produttore, 1 disco di inediti con la super band Fabi Silvestri Gazzè, 2 Targhe Tenco per “Miglior Disco in Assoluto”, dopo 25 anni di musica Niccolò Fabi oggi è considerato uno dei più importanti cantautori italiani. 

Nel suo percorso artistico tanta musica, tanta sperimentazione e un avvicinamento sempre più evidente a un sound d’oltreoceano. Cantautore, produttore e polistrumentista, negli anni ha continuato a lavorare sul rapporto tra parole e musica, sia in termini performativi – con appuntamenti all’interno di rassegne culturali – sia in chiave formativa – come docente presso la scuola Officina delle arti Pierpaolo Pasolini.

I biglietti per il concerto di Niccolò Fabi a Pescara a maggio 2023 sono disponibili sui circuiti TicketOne www.ticketone.it e ciaotickets www.ciaotickets.com (online e punti vendita).

Continua a leggere

Senza categoria

Alba Adriatica, nasce un comitato pro pineta: l’1 agosto un flash mob

Pubblicato

il

Alba Adriatica pineta comitato

ALBA ADRIATICA – Un flash mob in pineta, in cui i partecipanti abbracceranno gli alberi per «inviare un messaggio, chiaro, democratico e costruttivo al sindaco Casciotti e all’assessore Colonnelli». Questa l’iniziativa organizzata dal comitato che si sta formando in questi giorni, per salvare la pineta di Alba Adriatica.

Gli esponenti del comitato in via di formazione denunciano l’intenzione da parte dell’Amministrazione comunale albense, di tagliare 205 pini secolari «per dare spazio al cemento di una pista ciclabile, che peraltro già esiste, con un progetto ” allucinato ” che non poteva passare inosservato».

Secondo i membri del comitato pro pineta di Alba Adriatica, nelle intenzioni del comune ci sarebbe anche quella di «stravolgere il lungomare eliminando 300 parcheggi e le fontane storiche». Sempre gli esponenti comitato che si sta formando rendono noto di aver fatto richeista di accesso agli atti e di aver fatto partire diffide, istanze e ricorsi.

Lunedì 1 agosto, all’ingresso della pineta di Alba Adriatica, si terrà dunque il flash mob nel quale i partecipanti, oltre ad abbracciare gli alberi, distribuiranno un modulo per la raccolta firme: «Sarà una dura battaglia contro chi, con il potere e il comando in mano del paese, decide di stravolgere il territorio senza neanche una minima riunione di quartiere e senza consultare le associazioni».

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.