fbpx
Connect with us

Sport

Martinsicuro-Avezzano 2-2

I biancazzurri concedono un tempo, andando sotto di due reti, ma nella ripresa hanno una grande reazione. A segno prima Rosa poi Tedeschi, sfiorato il gol vittoria in più di un’occasione

Pubblicato

il

MARTINSICURO – L’Avezzano si salva a Martinsicuro. Avanti di due reti dopo la prima frazione nella ripresa partita a senso unico dei locali che pareggiano e sciupano almeno quattro palle gol e colpiscono una traversa. Il nuovo mister dei marsicani Alessandro Lucarelli presenta dal primo minuto il nuovo arrivato Walter Piccioni, lo scorso anno alla Sambenedettese, ma deve rinunciare agli squalificati Cini e D’Alessandro. Classico 3/5/2 dei locali che si affidano in avanti al bomber Rosa. Partono bene i locali che vanno al tiro due volte con Nepa, il primo deviato da Di Girolamo, il secondo parato dal portiere. Al 19 si fanno vedere gli ospiti con Moro che sbaglia la facile conclusione da due passi su traversone di piccioni. Al 27’ il vantaggio su azione di rimessa dell’Avezzano, la difesa del Martinsicuro è impreparata e la sfera arriva a Moro che da due passi insacca. Alla mezz’ora ci prova Morelli in diagonale con la palla che si perde alta sulla traversa. Al 39 il gran tiro dai 25 metri di Tabacco si insacca alla destra di perozzi per il raddoppio ospite. Ad inizio ripresa doppio cambio del mister locale Vagnoni e la partita cambia completamento aspetto. Nei primi venti minuti giocano solo i padroni di casa con i marsicani che subiscono. La cronaca è ricchissima. 5’ Di Paolo cicca la sfera a due passi dalla porta, 10’ Nepa dal limite con di Girolamo alla parata, 12’ colpo di testa di tedeschi con il portiere ospite alla deviazione. Al 16 Travaglini vola sulla destra e mette teso a centro area dove Rosa di testa in tuffo insacca. Il Martinsicuro attacca a testa bassa e l’Avezzano sembra avere paura incapace di distendersi in attacco. Conclusioni a raffica dei locali; prima ci prova Pietropaolo, fuori di poco, poi la testa di Tedeschi sul traversone di Nepa e palla dentro per il pareggio. I locali non si fermano un minuto dopo hanno un’occasione d’ora con Rosa che si presenta solo davanti a Di Girolamo che in uscita devia la sfera. La partita è bella ed emozionante fino allo scadere. 39’ ci prova Carboni dai 20 metri palla a fil di traversa, un minuto dopo il diagonale di Tedeschi è rimpallato l’azione continua e Rosa offre l’assist a Travaglini a centro area con l’attaccante che conclude a fil di palo. 44’ ancora un’ottima occasione sui piedi di Rosa davanti a Di Girolamo con l’attaccante che cerca il pallonetto e palla sulla traversa. Ultimo sussulto in pieno recupero con la conclusione di Pietropaolo che si perde oltre la traversa. I giocatori del Martinsicuro lasciano il campo esausti accompagnati dall’applauso dei propri sostenitori a cui hanno offerto un’emozionante domenica

MARTINSICURO. Perozzi 6, Porfiri 6(1’ st Travaglini 6,5), Piunti 6,5(31’ st Veccia 6), Tedeschi 7, Di Paolo 6,5, Di Natale 6, Pietropaolo 7, Carboni 6,5, Rosa 7, Nepa 6,5, Fini 6(1’ st Emilii 6,5). A disp. Cinquegrana, Valentini, Latini, Piemontese. All. Vagnoni

AVEZZANO. Di Girolamo 6,5, Camporesi 6, Felli 6, Kras 6,5, Fuschi 6, Menna 6, Cosenza sv(10’ pt Morelli 6), Tabacco 7, Moro 6,5, Di Genova 6(36’ st Shiba sv), Piccioni 6,5(24’ st Puglia 6). A disp. Paghera, Catalli, Di Pippo, Panunzi. All. Lucarelli

Arbitro Bindella di Pesaro 7 (Ricci – Consalvo)

Reti. 27’ pt Moro, 39’ pt Tabacco, 16’ st Rosa, 20’ st Tedeschi

Note. Ammoniti . Di Paolo, Pietropaolo, Carboni, Rosa, Moro, Piccioni.. Spettatori 600 circa, angoli 6 – 2 per il Martinsicuro.

Ascoli Calcio

Ascoli: il comunicato di Patron Pulcinelli

Pubblicato

il

Il Patron dell’Ascoli Calcio Massimo Pulcinelli smentisce categoricamente le illazioni diffuse in data 11 maggio 2021 dalla testata campana calcioinpillole.com attraverso l’articolo a firma Raffaello Lapadula, che riporta un possibile scambio di proprietà dei club dell’Ascoli e della Salernitana. La falsa notizia è stata richiamata dalla testata monza-news.it, che insinua velatamente irregolarità circa le partite disputate fra Ascoli e Salernitana nel corso della stagione appena conclusa.

Il Patron bianconero tutelerà l’onorabilità e il buon nome suoi e di una società ultracentenaria in tutte le sedi legali.


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Macerata

Fabrizio Castori in Serie A con la Salernitana: i complimenti di mister Colavitto

Pubblicato

il

MATELICA – Si erano incontrati in amichevole la scorsa estate a Sarnano (un triangolare insieme alla Samb. Sotto gli articoli correlati, ndr) : un match che ha portato fortuna ad entrambi i tecnici, autori di due cavalcate straordinarie.

Mister Colavitto con il suo Matelica ha stupito tutti conquistando i playoff alla prima partecipazione del club biancorosso in Serie C, proprio nell’anno del centenario.
Mister Castori ha centrato l’ennesima promozione della sua lunga carriera approdando in Serie A con la Salernitana.

“Mister Castori – ha dichiarato Colavitto – è semplicemente immenso. Per me la sua promozione non rappresenta una sorpresa, conosco bene le sue qualità sia tecniche che umane. Per me è una certezza. Prima di tutto è una grande persona, che mi ha dato tantissimo sia da calciatore che ora da allenatore quando ogni tanto ci sentiamo, senza mai perdere la sua umiltà. Il fatto di aver vinto in tutte le categorie e di continuare ancora a vincere vuol dire che la capacità di trasmettere la passione per questo sport, la fame di vittorie e quella di far parlare bene di sè le ha proprio nel sangue. Nel suo staff ci sono poi diversi compagni di squadra a Lanciano, persone sicuramente molto competenti e che sanno dargli una mano nel lavoro. Sono felice anche per loro”.

“Sarei contento – ha concluso il tecnico- se una big della Serie A, che voglia puntare allo scudetto, come ad esempio il Napoli o il Milan che non lo vincono da tempo, decidesse di affidare a lui la propria panchina. Sarebbe stato bene anche alla Roma al posto di Mourinho: secondo me anche lui, come il portoghese, avrebbe chance di successo. A parte queste mie considerazioni, complimenti di cuore mister!”.

Da parte di tutto il Matelica le più sincere congratulazioni per la promozione a mister Fabrizio Castori e alla Salernitana.


ARTICOLI CORRELATI

Triangolare, Samb: una vittoria e una sconfitta

Triangolare Matelica, Samb e Salernitana


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Marche

Parla Maxi Lopez: “Dato più del 100% per rappresentare città e tifosi”

Pubblicato

il

La sconfitta ai playoff contro il Matelica ha chiuso quella che senza dubbio è stata una delle stagioni più difficili della storia della Sambenedettese. Con la recente notizia che nessuno ha ancora presentato offerte per rilevare il club rossoblù, le speranze di rivedere la Samb ancora nel professionismo sono sempre più flebili: “Eppure la squadra sul campo ha lasciato più di quello che aveva”, assicura oggi il capitano Maxi Lopez“è stata la nostra maniera di rappresentare la città e i tifosi”. Lo stesso Maxi Lopez, attraverso un comunicato diramato dopo la sconfitta di Macerata, aveva annunciato che i calciatori avrebbero deciso insieme di rinunciare ad alcune mensilità arretrate di stipendio in nome della salvezza del club.

“Il nostro è stato un gruppo formato da molta gente alla prima esperienza in Italia”, prosegue il capitano, per loro non è stato facile. Qui è un calcio diverso, più duro, ma sono stati tutti capaci di lasciarsi alle spalle le rispettive culture calcistiche, si sono chiusi in un pugno e da quell’unione è scaturita la forza che ci ha permesso di arrivare dove siamo arrivati. Parlando poi della propria esperienza a San Benedetto, Maxi Lopez la definisce “un’esperienza di vita, dove sono stato chiamato a risolvere delle difficoltà e ad aiutare i compagni dentro e fuori dal campo”. Non ha dubbi nel riconoscere che questa stagione l’abbia formato ancora di più come uomo, nel vedere il sacrificio e i valori espressi da questi ragazzi sul campo. Loro mi hanno insegnato ancora di più a non mollare”.

“È stato oltretutto bellissimo sentire come la città ci sia stata sempre vicino, per qualsiasi cosa la squadra avesse bisogno”, conclude. “Ai tifosi dico che sono positivo e che confido nel fatto che si riesca a trovare la soluzione a questa situazione difficile. Sono davvero fiducioso che questo sogno possa durare ancora cent’anni. Non si aspettava forse di affrontare una stagione così complicata al suo primo anno in Serie C, ma ancora una volta Maxi Lopez ha lasciato il segno sia dentro che, soprattutto stavolta, fuori dal campo.


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy