fbpx
Connect with us

Teramo

Percorso non adeguato. Importante programmazione e condivisione di idee

Depositata richiesta Consiglio Comunale aperto, con il seguente ordine del giorno: confronto sulle prospettive di rilancio turistico del territorio sui seguenti temi: tassa di soggiorno, bandiera blu, concessioni demaniali esistenti e nuove; coinvolgimento di tutto il territorio attraverso la valorizzazione dei centri e delle aree pubbliche; maggior controllo del territorio  .

Pubblicato

il

La richiesta del Consiglio Comunale aperto, formulata da tutti i componenti delle minoranze consiliari (Progetto Comune, Martin Rosa, PD e UDC), nasce dall’esigenza di stimolare un ampio dibattito su tematiche, che interesseranno l’immagine turistica della nostra Città, e che non potranno essere decise da poche persone.

Le questioni che hanno investito il nostro territorio in questi ultimi tempi (bandiera blu, tassa di soggiorno, inquinamento fiumi, emergenza idrica, dissesto idrogeologico, sicurezza ..ecc.), necessiteranno nei prossimi mesi l’assunzione di scelte importanti sulle quali si ritiene quindi opportuno avviare un processo di condivisione su strategie e obiettivi che si intendono perseguire e raggiungere.

Il rilancio dell’immagine turistica della nostra città, dovrà quindi passare attraverso una strategia complessiva di rilancio del territorio che veda convolti sin da ora tutti i vari portatori di interesse (operatori turistici, operatori commerciali, associazioni culturali ecc.).

Sentir parlare di tassa di soggiorno, senza conoscere quale idea di sviluppo turistico si vorrà dare alla nostra Città, quali azioni intraprendere per migliorare la sicurezza idraulica e ambientale del territorio, quali iniziative portare avanti per implementare la sicurezza del nostro territorio facendo rivivere zone abbandonate come i nostri centri cittadini, ci pare non sia un percorso adeguato .

Per questo riteniamo importante aprire un tavolo permanente su questi temi all’interno del quale si dovrà ragionare in termini di priorità da individuare, di obiettivi da perseguire e di risorse necessarie da mettere in campo per dare risposte adeguate alla improcrastinabile esigenza di sviluppo del territorio.

Grazie al lavoro di programmazione del passato, il nostro Comune è entrato all’interno di canali di finanziamento strategici (erosione costiera, finanziamenti per la pesca, per l’ambiente, per le piste ciclabili ecc.); adesso vanno messe in campo altre strategie per presentarci competitivi verso le prossime e imminenti opportunità di finanziamento che passeranno attraverso Provincia, Regione e Stato centrale .

Strategici saranno gli impulsi che andranno dati in tema di depurazione delle acque (chiedendo la delocalizzazione del depuratore esistente), di lotta alla emergenza idrica (chiedendo lo sblocco dei finanziamenti  per una nuova condotta sulla costa), di implementazione dei percorsi ciclo pedonali (lungo fiumi e ponte sul Tronto), di programmazioni di investimenti sugli assetti idrogeologici della nostra Città (manutenzione fiumi e canali).

Ebbene su tutto questo, al fine di presentare una proposta forte e convincente, sarà necessario che tutte le parti interessate, facciano rete e mettano insieme risorse economiche e umane per rendere più efficace ogni azione .

La richiesta di convocazione di un Consiglio aperto, che segue quello tenutosi lo scorso mese di Dicembre del 2013, vuole essere proprio un primo ed importante passo verso questo nuovo modo di gestire la programmazione turistica del territorio, che non sia più lasciata ad interventi una tantum e avulsi dal contesto generale, ma che sia la conseguenza di pianificazioni strutturali .

Iniziative culturali, turistiche, investimenti pubblici e privati, dovranno essere tutti inseriti all’interno di un unico e complessivo disegno .

Su questo ci confronteremo in Consiglio con l’amministrazione e con chiunque vorrà intervenire.

Teramo

Presa banda del bancomat di Cerignola: colpi anche a Martinsicuro e Alba Adriatica

Pubblicato

il

rapina ordigno postamat martinsicuro poste

Gli agenti della Questura di Foggia hanno arrestato una persona e sottoposto ad obbligo di dimora altre tre, perché ritenute membri della banda di Cerignola responsabile di diverse rapine con esplosivo ai danni di bancomat e casse automatiche. Tre i colpi a loro attribuiti quello alle Poste di Martinsicuro e quello tentato all’Unicredit di Alba Adriatica.

TERAMO – Sono quattro le misure cautelari applicate dagli agenti foggiani nei confronti dei presunti membri di una banda di Cerignola dedita alle rapine ai bancomat, mediante l’impiego di esplosivi. Uno è stato arrestato, mentre per gli altri è scattato il divetto di dimora. La banda avrebbe agito anche in Abruzzo, prima tentando un colpo all’Unicredit di Alba Adriatica e poi facendo saltare l’atm delle Poste di Martinsicuro.

Le accuse nei confronti degli indagati sono di associazione a delinquere, rapina, furto in esercizi commerciali, detenzione di armi e fabbricazione di manufatti artigianalmente.

Continue Reading

Teramo

Teramo, 45enne ai domiciliari per violenza sessuale nei confronti di una ragazza

Pubblicato

il

ricercato in germania arrestato a chieti polizia squadra mobile

La giovane, neomaggiorenne, ha denunciato di essere stata costretta ad avere un rapporto sessuale con un uomo conosciuto sui social.

TERAMO – In seguito alla denuncia presentata da una ragazza che ha da poco compiuto 18 anni e alle indagini condotte dalla Squadra Mobile , un uomo di 45 anni è stato posto agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico, perché ritenuto responsabile di violenza sessuale.

L’uomo avrebbe conosciuto la ragazza attraverso i social network e poco dopo i due si sono dati appuntamento. A metà marzo 2024 i due si sono incontrati in una località costiera e qui l’uomo residente a Teramo l’avrebbe portata in spiaggia, dove poi si sarebbe consumata la violenza sessuale per la quale è finito ai domiciliari.

Le indagini hanno preso avvio dopo che la ragazza si è recata presso il Pronto Soccorso. Qui ha denunciato l’episodio agli agenti della Squadra Mobile intervenuti. Le indagini sono state complesse ed hanno richiesto analisi tecniche sui dispositivi multimediali dell’indagato e della vittima, al fine di ricostruire gli scambi tra i due.

Ieri pomeriggio, giovedì 11 luglio, la Polizia ha eseguito la misura cautelare alla quale l’uomo è stato sottoposto.

Continue Reading

Teramo

Revocato il divieto di balneazione temporaneo a Villa Rosa: «valori nella norma, è stato un evento eccezionale»

Pubblicato

il

L’assessore all’Ambiente Marco Cappellacci, dopo aver ricevuto il parere positivo da parte di Arta, ha revocato il divieto di balneazione temporanea emesso lunedì scorso: «si è trattato di un evento eccezionale, probabilmente uno sversamento di liquami clandestino, che ha sballato i valori: Il mare a Villa Rosa è pulito».

TERAMO – Dopo che sono stati compiuti nuove analisi, il divieto di balneazione temporanea a Villa Rosa, emesso lo scorso martedì 9 luglio, è stato revocato. Arta ha comunicato al Comune di Martinsicuro i risultati dei nuovi rilevamenti, che hanno dato il via libera al ritorno in acqua dei bagnanti. Che per la verità, in questi giorni hanno infranto a più riprese il divieto.

Lunedì scorso le analisi effettuate a Villa Rosa avevano mostrato una presenza di batteri di Escherichia coli superiore ai valori limite che aveva portato all’emanazione di un’ordinanza di divieto di balneazione temporaneo della durata di quindici giorni.

Ieri le nuove analisi hanno evidenziato come i valori siano tornati alla normalità. «Si è trattato di un evento eccezionale – spiega l’assessore all’Ambiente del comune di Martinsicuro Marco Cappellacci – probabilmente dovuto ad uno sversamento clandestino di liquami. Le nuove analisi hanno stabilito che i valori sono rientrati nella norma. Il mare a Villa Rosa è pulito».

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.