fbpx
Connect with us

Teramo

Dimissioni del Consigliere de Angelis: rispettiamo ma non condividiamo, speriamo in un ripensamento.

Con un comunicato stampa l’amministrazione comunale di Martinsicuro esprime il proprio parere ed il proprio dissenso sulla scelta del Consigliere de Angelis rispettandone comunque la decisione.

Avatar

Published

il

Prendiamo atto della inattesa decisione di Sandro De Angelis di rassegnare le dimissioni da Consigliere Comunale e ci dispiace non voglia proseguire nello svolgimento della importante funzione di Delegato alla Sicurezza. Rispettiamo le ragioni della sua scelta, pur non condividendo numerosi argomenti che il Consigliere elenca tra i motivi che lo hanno portato a prendere questa decisione.

Gli Amici dell’Associazione ed i Consiglieri che frequentano assiduamente gli incontri, sanno perfettamente che lo spirito con cui è nata Città Attiva è sempre vivo e che tutti coloro che la rappresentano oggi all’interno dell’Amministrazione Comunale hanno sempre lavorato e continueranno a farlo, onestamente, con impegno e, soprattutto, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita e l’assetto generale della nostra Città avendo come unico punto di riferimento l’interesse e le aspettative della collettività .

I risultati ottenuti sono il frutto di azioni intraprese sulla base di un buon livello di condivisione, che può essere più o meno percepito sulla base della disponibilità che ciascuno ha ritenuto opportuno dedicare al proprio incarico e mai l’esito di scelte di pochi. Questo continuerà ad essere il nostro principale punto di forza. Vogliamo ringraziare il Consigliere De Angelis per
l’energia e la passione messe in campo durante questi due anni e mezzo di mandato che hanno rappresentato spesso un ottimo stimolo per tutto il Gruppo Consiliare e per il direttivo di Città Attiva e ci spiace possa ritenere che non siano stati ottenuti risultati soddisfacenti, facendo in tal modo ingiustamente torto anche al suo buon lavoro, in quanto i fatti dicono il contrario.

Ed è proprio per questi motivi che invitiamo il consigliere De Angelis a ripensare alla propria decisione e a ritirare le dimissioni.
Ad ogni buon conto, vogliamo rassicurare i cittadini e la stampa sul fatto che non sono in atto terremoti politici né, tanto meno, situazioni di crisi amministrativa in quanto la Maggioranza resta compatta, coesa, determinata e sempre aperta al confronto.

Teramo

Teramo: minacce di morte alla ex compagna, arrestato 50enne

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

femminicidio violenza sulle donne abusi

TERAMO – Non si rassegnava per la fine della relazione con la sua ex. Per questo, la Squadra Mobile di Teramo ha arrestato un uomo di 50 anni con l’accusa di stalking. L’uomo aveva iniziato a perseguitare la donna nel mese di agosto e, su segnalazione del personale medico dell’Ospedale di Giulianova, avrebbe minacciato di volerla uccidere. Nel mese di gennaio infatti, l’uomo avrebbe incontrato la sua ex e l’avrebbe minacciata di morte con un coltello. Ora l’uomo è stato posto agli arresti domiciliari, come da ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Teramo. 

Continua a leggere

Teramo

Sant’Egidio alla Vibrata: operai folgorati dai fili dell’alta tensione, tragedia sfiorata

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – Tragedia sfiorata questa mattina, lunedì 25 gennaio, in un’azienda agricola. I due operai, due uomini di 34 e 53 anni, sarebbero rimasti folgorati dai fili dell’alta tensione mentre stavano lavorando. Sul posto sono intervenuti immediatamente i sanitari del 118 e da quanto si apprende, i due avrebbero riportato ustioni e necrosi da folgorazione. Le vittime sono state trasferite, dall’Ospedale Mazzini di Teramo, uno presso Centro Grandi Ustionati di Cesena, l’altro al Sant’Eugenio di Roma.

Continua a leggere

Abruzzo

Nereto: arrestato marito violento

Avatar

Published

il

Non perdeva occasione per maltrattare la moglie, picchiandola, offendendola ed ingiuriandola, soprattutto quando era in preda ai fumi dell’alcool. Un marito violento, come purtroppo accade da qualche anno è stato mandato in carcere dal G.I.P. – Dott. Marco Procaccini – su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica. La donna da circa un mese era la vittima delle angherie, vessazioni e prevaricazioni poste in esse dal marito violento che, come detto, quando era in preda ai fumi dell’alcool alzava le mani. In una circostanza la moglie colpita violentemente con un calcio aveva dovuto fare ricorso alle cure mediche dei sanitari del pronto soccorso che gli avevano dato una prognosi di gg. 10 e la stessa sorte era capitata alla sorella della vittima intervenuta in difesa di quest’ultima, ma con una prognosi di gg. 30.

Con il passare dei giorni, le violenze domestiche andavano sempre crescendo e la donna, temendo per la propria incolumità, visto il precedente episodio, si è convinta di rivolgersi ai Carabinieri ai quali ha raccontato in dettaglio quanto subito nell’ultimo mese. I militari, dopo aver raccolto la denuncia-querela ed attivato tutte le verifiche del caso hanno inoltrato l’informativa al P.M. – Dott.ssa Enrica Medori – che valutati gli atti ha richiesto al Giudice un provvedimento coercitivo per maltrattamenti in famiglia. Rintracciato nella serata di ieri dai Carabinieri di Nereto il marito è stato arrestato, in applicazione del codice rosso, e successivamente trasferito presso il carcere di Vasto (CH).

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy