fbpx
Connect with us

Teramo

Piano spiaggia e pista ciclabile, il nostro impegno

Sabato 17 gennaio 2015, si è tenuta presso la sede locale del PD di Martinsicuro, un incontro programmato da diverse settimane sulle problematiche ambientali e turistiche del nostro territorio.

Pubblicato

il

Sabato 17 gennaio 2015, si è tenuta presso la sede locale del PD di Martinsicuro, un incontro programmato da diverse settimane sulle problematiche ambientali e turistiche del nostro territorio.

Dopo aver affrontato la questione del ricorso al TAR sul piano spiaggia, in particolare si è discusso sulla pista ciclabile relativa al territorio comunale e sul consolidamento del ponte di legno sul torrente Vibrata.

Inoltre ci si è soffermati sulla realizzazione del ponte ciclopedonale sul fiume Tronto che collega le regioni Abruzzo e Marche, cavallo di battaglia del nostro circolo . A tal proposito si ricorda l’impegno preso qualche mese fa con l’eurodeputato del Pd Andrea Cozzolino.

Alla riunione hanno partecipato , oltre a vari esponenti del PD locale capitanati dal segretario Mauro Paci e da Antonini Simona e dal neoconsigliere Giuseppe Capriotti, il presidente della provincia di Teramo Renzo Di Sabatino, l’assessore regionale Dino Pepe (Politiche agricole, economia del mare, demanio marittimo, cicloturismo, contratti di fiume), il capogruppo PD in Consiglio regionale Sandro Mariani.

Erano inoltre presenti all’incontro Marcello Renzi della segreteria provinciale, il sindaco di Castellalto Vincenzo Di Marco (delegato provinciale in materia di Contratto di fiume, Protezione Civile, rischio idraulico e dissesto idrogeologico) il consigliere Mauro Scarpantonio delegato alla Viabilità provinciale e l’avvocato Luca Spadoni, Assessore ai Beni comuni, alla Mobilità e alla Partecipazione del Comune di San Benedetto del Tronto.

Uniti dagli stessi valori in questo incontro ci siamo soffermati sulla realizzazione del ponte e della pista ciclabile che unisce l’Abruzzo alle Marche dove ogni rappresentante politico ha espresso la volontà e l’impegno nel rendere, al più presto realizzabile questa opera, attraverso una progettazione programmata e coordinata.

E’ stato un momento davvero importante che ancora una volta ci conferma di essere un gruppo politico forte e coeso, perché se oggi si affrontano in maniera seria e determinata questo tipo di problematiche è proprio per il fatto che la giunta regionale e provinciale, governate dal centrosinistra, condividono con il PD locale le necessità strategiche di raggiungere questi obiettivi in maniera congiunta.

Teramo

288 comuni abruzzesi nel progetto “Polis – Casa dei Servizi digitali” di Poste Italiane

Pubblicato

il

progetto-Polis-–-Casa-dei-Servizi-digitali-poste-italiani-comuni-abruzzesi

Sono 288 i comuni abruzzesi coinvolti nel progetto “Polis – Casa dei Servizi digitali”, che riguarda 7.000 uffici postali dei comuni con meno di 15.000 abitanti. Tra le molte novità la possibilità per i cittadini di richiedere numerosi servizi della Pubblica Amministrazione. Invitati nella capitale 7.000 sindaci.

PESCARA – Lunedì 30 gennaio a Roma Poste Italiane presenta il progetto “Polis – Casa dei Servizi digitali” e per l’occasione ha invitato 7000 Sindaci da tutta Italia dei Comuni sotto i 15mila abitanti, 288 dei quali abruzzesi.

In Abruzzo infatti sono 288 i comuni coinvolti nel progetto di ristrutturazione degli uffici postali per offrire i servizi della Pubblica Amministrazione e migliorarne l’accoglienza, trasformandoli in Sportello Unico digitale di prossimità attivo 24 ore su 24.  

Il progetto di Poste Italiane vuole favorire la coesione economica, sociale e territoriale del Paese e il superamento del digital divide nei piccoli centri.

I lavori di ristrutturazione sono già stati avviati nell’ufficio postale di Cepagatti (Pescara), che sarà il primo in Abruzzo ad essere interessato dal potenziamento dei servizi.

Continua a leggere

Teramo

Ricercato arrestato a Giulianova: deve scontare 2 anni per lesioni

Pubblicato

il

carabinieri-cc-112-giulianova-arrestato-ricercato

TERAMO – Durante un servizio di controllo del territorio, una pattuglia dei carabinieri della stazione di Giulianova, ha individuato ed arrestato un ricercato di 47 anni. Sul cui capo pendeva un’ordinanza di carcerazione. Lo scorso 11 gennaio infatti, la Procura di Vercelli, da cui il ricercato proviene, lo ha condannato a due anni e un mese di reclusione per “lesioni personali e violenza privata”.

L’uomo da qualche tempo però gravita nel teramano e qui è riuscito a farsi notare e conoscere dalle forze dell’ordine. Tra i numerosi precedenti di polizia che ha accumulato, un foglio di via obbligatorio con divieto di far ritorno per 3 anni dal Comune di Giulianova, emanato lo scorso 9 settembre.

Proprio qui i carabinieri lo hanno riconosciuto e lo hanno arrestato. Dopo le formalità di rito il ricercato arrestato a Giulianova è stato trasferito in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante. Dovrà rispondere ora anche dell’inosservanza del foglio di via obbligatorio emanato nei suoi confronti.

Continua a leggere

Chieti

Abruzzo fra due allerte: gialla per neve, arancione per valanghe

Pubblicato

il

slavina-valle-castellana-provinciale-52-chiusa

L’AQUILA – Il dicembre appena trascorso è stato il più caldo della storia recente per la Regione, con temperature al di sopra della media dal 1991 ad oggi. Gennaio tuttavia ha portato con sé il gelo dell’inverno, che ha attanagliato l’Abruzzo che si trova ora costretta a fare i conti con due allerte meteo, una gialla per quanto riguarda precipitazioni piovose e nevose, l’altra arancione per il rischio valanghe.

L’allerta gialla per neve prevede nevicate sparse su Abruzzo e Molise al di sopra dei 700 metri, anche abbondanti. Avviso analogo per Molise, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e su settori di Emilia-Romagna, Campania e Sardegna.

Il rischio valanghe invece, la seconda delle due allerte meteo, riguarda tutte e cinque le zone di allerta d’Abruzzo: aree Gran Sasso Est, Gran Sasso Ovest, Maiella e Parco Nazionale d’Abruzzo,  e area di rischio Velino-Sirente.

Tutto questo dopo che ieri il Cetemps, il Centro di eccellenza in telerilevamento e modellistica previsionale di eventi severi, che fa capo all’Università dell’Aquila, ha diffuso i dati relativi alle temperature nel periodo 1991-20221. Lo studio evidenzia come il mese appena trascorso sia stato il dicembre più caldo della storia recente, con temperature di 3,5 gradi centigradi in media più elevate e scarsa piovosità. La zona in cui gli effetti del riscaldamento globale sono stati più evidenti è quella del chietino.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.