fbpx
Connect with us

4zampe

E’ dura essere un bebé

Le prime settimane dalla nascita richiedono di adattarsi alla vita extrauterina e questo può essere molto difficile senza l’ aiuto di una mamma…

Avatar

Published

il

Appena nati e per i primi 15 giorni di vita i neonati cuccioli o gattini hanno un vitale bisogno di una madre che li nutra, li riscaldi, li tenga puliti e li protegga. Purtroppo, però, a volte mamma cagna o mamma gatta non ci sono (come nel caso di cuccioli orfani o trovati abbandonati) oppure non sviluppano un adeguato istinto materno o non hanno una sufficiente montata lattea.

In questo caso, tocca al proprietario rimboccarsi le maniche e diventare “genitore adottivo”.

Ma come ci si occupa al meglio di un cane o un gatto neonato?

Occorre tenere presente che i cardini della vita neonatale, fatta esclusione di anomalie congenite e quindi in un soggetto di base sano, sono tre:

evitare le infezioni e le setticemie;

evitare l’ ipotermia (calo della temperatura corporea al di sotto di 36 °C);

evitare l’ ipoglicemia (calo del glucosio nel sangue al di sotto di 50 mg/dl).

La placenta dei Carnivori (quindi anche dei nostri cani e gatti) non permette il passaggio di grosse quantità di anticorpi per cui è essenziale che il neonato assuma entro le prime 24 ore di vita il colostro: la prima secrezione delle mammelle che contiene quantità altissime di anticorpi e soprattutto di IgA, anticorpi mucosali che vanno a rivestire come una pellicola tutto il tubo digerente del piccolo. Se la madre non c’è oppure non ha affatto latte, si può ovviare a questo problema curando al massimo l’igiene ambientale e aggiungendo Amoxicillina (antibiotico ad ampio spettro e ben tollerato) nel biberon. Se la madre è presente ma non ha latte si può procedere ad un prelievo di sangue, il cui siero può essere iniettato sottocute al cucciolo per i primi 3 giorni di vita.

I cuccioli e i gattini non hanno capacità propria di termogenesi e termoregolazione per cui è importante scongiurare il rischio di ipotermia mantenendo una temperatura ambientale intorno ai 29°C, mediante lampade a infrarossi oppure mediante borse dell’acqua calda o bottiglie di plastica riempite di acqua tiepida. Anche aggiungere dei pelouches può avere il duplice scopo di dare calore e compagnia ai piccoli. L’importante è non mettere la fonte di calore troppo a stretto contatto col corpo dei neonati per evitare le ustioni. La posizione dei cuccioli nel nido può essere indicativa: se sono ammassati l’uno sull’altro probabilmente hanno freddo, se sono distanti l’uno dall’altro probabilmente hanno caldo.

Infine, il grosso capitolo dell’alimentazione. Innanzitutto, come principio salvavita, va evitata l’ ipoglicemia. Se il neonato è debole, si muove poco, piange di continuo, respira a fatica e perde velocemente il tono muscolare, sta andando in ipoglicemia e gli va somministrata una soluzione glucosata per via orale tramite un sondino oppure, quando possibile, tramite un catetere intraosseo in quanto le dimensioni ridotte dei nostri piccoli rende quasi impossibile l’accesso endovenoso nei primi giorni di vita.

Ma, scongiurati i principali pericoli per la sopravvivenza, come si alimenta correttamente un lattante?

La soluzione di prima scelta, in assenza di latte materno, ricade sul latte in polvere presente in commercio ed appositamente formulato per cuccioli e gattini. Il latte in polvere va ricostituito con acqua a temperatura corporea e poi somministrato col biberon (10 ml di latte ogni 100 grammi di peso) ad intervalli regolari, ogni 2 ore e poi via via ogni 4 ore, ogni 6, ogni 12 ore man mano che i piccoli crescono. Il latte artificiale è differente dal latte bovino che tutti abbiamo in casa perché sostanzialmente contiene più proteine e meno lattosio ed è quindi più bilanciato e digeribile. Il latte per gattini, inoltre, viene aggiunto di Taurina, un aminoacido essenziale per il gatto nello sviluppo della retina. Dopo la poppata, bisogna massaggiare delicatamente il ventre e l’area genitale dei neonati per facilitare la defecazione e l’urinazione. Nel caso in cui rimanessimo sprovvisti di latte artificiale, per casi eccezionali, si può “maternizzare” il latte bovino; questa è la ricetta: 300 ml di latte bovino, 1 tuorlo d’uovo, 3 cucchiai di olio di mais o di soia, 540 gr di ricotta magra e un integratore a base di calcio. Se i piccoli piangono spesso, non aumentano di peso col passare dei giorni, hanno un mantello secco e ruvido e uno scarso tono muscolare vuol dire che l’alimentazione non è corretta, per quantità o per qualità, oppure che i cuccioli hanno difficoltà nella digestione e nell’assorbimento.

Se invece tutto procede per il meglio, vedremo che i nostri gattini aumenteranno di almeno 10 grammi al giorno ed i nostri cuccioli, in base alla taglia, alla razza ed al peso iniziale, aumenteranno ogni giorno il loro peso del 5-10% fino a raddoppiarlo dopo 10-12 giorni dalla nascita.

Con nostra grande soddisfazione avremo superato i primi, criticissimi, 15 giorni di vita. Anche se la mamma è sempre la mamma.

 

 

 

 

 

4zampe

Cuccioli cercano casa!

Avatar

Published

il

Aiutiamo la dolce Lola a trovare una sistemazione per i suoi cuccioli. Tra qualche settimana infatti i piccoli saranno pronti per essere adottati aiutiamo loro a trovare una sistemazione, soprattutto qualcuno che li accolga e li ami come la sua mamma. Se siete realmente interessati ad adottarne uno inviateci una mail ad info@ilmartino.it e noi provvederemo a mettervi in contatto con i proprietari. Confidiamo nell’aiuto di voi lettori…Un grazie dalla redazione de Il Martino e anche da Lola!

 

Continua a leggere

4zampe

Il gruppo cinofili volontari protezione civile “LUPI DEL GRAN SASSO “ inaugura il campo di addestramento

Avatar

Published

il

Ieri 29 luglio  alla presenza di Mario Mazzocca sottosegretario alla presidenza della Giunta Regionale, Giorgio D’Ignazio segretario all’ufficio di presidenza del Consiglio Regionale, il Sindaco di Colonnella Leandro Pollastrelli accompagnato dall’assessore al turismo Mauro Capponi, moltissime associazioni della Provincia e i Lupi dell’Aterno di Gianni Antonini delegato/responsabile UCIS Abruzzo/Lazio, il Presidente Raffaella Giusto e il segretario Andrea Iommarini, tutto il direttivo e i volontari dei “ LUPI DEL GRAN SASSO” hanno effettuato il taglio del nastro e inaugurato il campo di addestramento per unità cinofile da soccorso, l’associazione “LUPI DEL GRAN SASSO” è  di nuova creazione e si occupa di soccorso cinofilo e soccorso tecnico, affiliata UCIS (Unità Cinofile Italiane da Soccorso), dopo il taglio del nastro c’è stata una dimostrazione delle unità cinofile e il via alla festa.

“Un qualità di Presidente ringrazio in primis tutte le autorità intervenute e tutte le associazioni della Provincia che hanno accolto il nostro invito. Un ringraziamento particolare va alle sezioni amiche di Gruppo volontari Protezione Civile Silvi e Protezione Civile Cives Teramo che in questi mesi ci hanno supportato a 360 gradi. Per chiudere l’abbraccio va a tutti i volontari del gruppo volontari protezione civile Lupi del Gran Sasso per l’entusiasmo e la passione che Hanno messo nella realizzazione di questo progetto che prevede l’apertura a chi, nell’ambito del volontariato, vuole avvicinarsi alla cinofilia da soccorso e al soccorso tecnico appoggiandosi alla nostra struttura.” Questa è la dichiarazione del Presidente Raffaella Giusto

Continua a leggere

4zampe

Alba Adriatica, domenica 30 aprile arriva il “Pet Pride”

Pio Di Leonardo

Published

il

Alba Adriatica. Il lungomare Marconi Nord di Alba Adriatica si trasformerà, domenica 30 aprile, in una vera e propria “città a misura di animale” in occasione del “Pet Pride”, dove verranno creati dei poli di attrazione che andranno incontro alle esigenze dei nostri migliori amici.

Verrà allestita un’area dedicata alla loro salute ed al loro benessere, grazie ad un’equipe di Medici Veterinari coordinati dall’A.n.m.v.i. Abruzzo, nella persona del Presidente dr. Marco della Torre, che daranno utili consigli su come mantenere in perfetta salute psicofisica i loro pazienti. Un altro polo di grande interesse è il Punto-Info-Cane, zona gestita da Alessandro Presutti, educatore ed addestratore cinofilo, che sarà a disposizione con il suo staff, per divulgare informazioni che possono migliorare il rapporto con il Vostro Amico a quattro zampe, pronti a rispondere a qualsiasi domanda, consiglio o informazione.

Presente inoltre uno spazio dedicato agli insetti ed antropodi, dove si potranno scoprire tantissime ed interessanti curiosità di questo mondo a noi così lontano eppur così vicino. Non mancheranno anche i rettili, grazie ad esperti, si potrà scoprire cosa si prova a vivere in un mondo dove non è necessario avere per forza braccia e gambe, dove una lunga coda può essere usata come arma e dove stranissime ed efficacissime tecniche di caccia hanno dato i loro frutti nel campo dell’evoluzione.

Si allestiranno inoltre stand espositivi interamente dedicati al mondo animale e tutto ciò che gravita intorno ad esso. Non mancheranno momenti di grande spettacolo con le esibizioni di diverse unità cinofile dello Stato, tra cui Polizia di Stato, Croce Rossa Italiana, Corpi Sanitari internazionali e Protezione Civile, che daranno prova delle abilità dei cani addestrati per la pubblica sicurezza e per la tutela dei più deboli. La manifestazione culminerà con l’elezione del PET MODEL 2017 e di altri riconoscimenti “speciali”, ai quali verrà consegnata la targa a ricordo dell’evento.

L’evento è Patrocinato da: Comune di Alba Adriatica, Croce rossa Italiana Abruzzo, Lega Nazionale per la difesa del cane sezione di Teramo, Associazione nazionale Medici Veterinari Italiani A.n.m.v.i. Partner della manifestazione: Caffè Mokambo, European Culture Outlet, Arcaplanet, Conad di Alba Adriatica, Osteria Il Faro, Gelateria Il Tucano.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy