fbpx
Connect with us

L'Aquila

Roseto, più di 100 famiglie arrivano a fine mese grazie al Banco Alimentare

Sono ormai 110 le famiglie che ricorrono al Banco Alimentare per arrivare alla quarta settimana.

Fejsal Iseini

Published

il

ROSETO- Sale a 110 il numero di famiglie che si trovano costrette a ricorrere al Banco Alimentare per arrivare a fine mese. Non più solo chi non ha reddito, ma ora a rivolgersi all’Onlus sono anche le famiglie che possono contare quanto meno su un reddito ma che, tra mutui, bollette ed il minimo necessario per mandare i figli a scuola, lo vedono volatilizzare. I salari, infatti, raramente arrivano a 1200€, ma molto più spesso non superano il tetto dei mille. Come spiega la vice presidente del Banco Alimentare di Roseto, Luisita Taddei:”Noi attualmente aiutiamo circa 110 famiglie, questo il dato attuale. Un aumento vertiginoso soprattutto negli ultimi 3 anni”. Ogni ultimo venerdì del mese i volontari del Banco Alimentare preparano un pacco al cui interno vengono sistemati prodotti alimentari di prima necessità non deteriorabili, la consegna avviene, poi, il sabato successivo. “Il nostro deposito è a Pescara”, prosegue Luisita Taddei, “raccogliamo i generi di prima necessità e grazie all’impegno dei volontari organizziamo il pacco da consegnare alle famiglie. Ci sono situazioni a volte davvero drammatiche. Tempo fa una mamma ci chiese qualcosa in più per i suoi 4 figli altrimenti non sarebbe riuscita ad assicurare il pranzo. Sono situazioni che strappano le lacrime al cuore.” La povertà è in rapido aumento e il divario tra i più e i meno abbienti si allarga sempre più, le vittime maggiori sono pensionati e famiglie numerose. A Roseto, come ormai in ogni comune italiano, il Banco Alimentare organizza la raccolta dei generi alimentari in più periodi dell’anno perché la tradizionale raccolta di novembre non è più sufficiente per dare il giusto aiuto a tutti.

Abruzzo

Interrotte le ricerche dei dispersi sul Velino

A causa della neve, del vento e della nebbia

Avatar

Published

il

Interrotte al momento le ricerche dei quattro dispersi sul Velino, a Valle Majelama, a causa delle condizioni meteo che rendono impossibili ed estremamente pericolosi i soccorsi.

A causa della neve, della nebbia e del forte vento, che soffia da nord ovest e sta causando accumuli di neve e numerosi e continui smottamenti, le squadre di terra del Soccorso Alpino e Speleologico e quelle della Guardia di Finanza hanno dovuto al momento sospendere le ricerche dei dispersi, che ieri mattina erano partiti a piedi dal rifugio Casale da Monte per una passeggiata a Valle Majelama, non si sa ancora se diretti verso punta Trento o punta Trieste, le due cime del massiccio del Velino.

Un ulteriore possibile indizio è il segnale di uno dei telefoni cellulari dei quattro, localizzato dalla Guardia di Finanza a quota 1.800 metri, in prossimità del luogo dove stanotte le squadre di soccorso hanno identificato una valanga, all’incrocio tra la Valle Majelama e quella del Bicchero. Valanga che potrebbe essere anche dei giorni scorsi e segnale che non dimostra comunque che i quattro fossero esattamente lì in quel momento

Continua a leggere

Abruzzo

Più di 48000 richieste per gli 0ver 80 in Abruzzo

Avatar

Published

il

Più di 48000 richieste per gli 0ver 80 in Abruzzo; le richieste per le vaccinazioni non ostante il problema delle dosi inferiori non scoraggia gli abruzzesi che attraverso il web si sono registrati.

Sono 48504 le manifestazioni di interesse alla vaccinazione anti Covid 19 inserite sulla piattaforma telematica regionale fino alle ore 13 di oggi.

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

Per andare incontro alle segnalazioni degli utenti, da oggi non è più obbligatorio inserire il numero di tessera sanitaria per accedere al sistema, ma sarà sufficiente il codice fiscale.

Per gli ultra 80enni che hanno un caregiver, invece, sarà possibile inserirne il nominativo e il codice fiscale nel campo dedicato alle note aggiuntive. 

Continua a leggere

Abruzzo

Regione Abruzzo: vaccini 0ver 80 e disabili, piattaforma sospesa (per poco)

Il Comunicato ufficiale dopo i problemi per l’accesso

Avatar

Published

il

Regione Abruzzo: vaccini 0ver 80 e disabili, piattaforma sospesa (per poco). Questo è il comunicato della Regione Abruzzo.

In meno di 7 ore dall’avvio del servizio sono state già registrate centinaia di manifestazioni di interesse sulla piattaforma messa a disposizione dalla regione per gli ultraottaantenni e le categorie fragili e con disabilità. Per questo motivo si sta registrando un accesso importante sulla piattaforma causando il rallentamento delle funzionalità. Ricordiamo che l’ordine di iscrizione alla manifestazione di interesse alla vaccinazione non ha alcuna relazione con l’ordine di somministrazione dei vaccini. Ricordiamo inoltre che la piattaforma rimarrà attiva fino al 31 gennaio,salvo proroga, 24 ore al giorno tempo stimato per raccogliere tranquillamente tutte le adesioni per gli ultraottantenni e categorie fragili e con disabilità. Nel frattempo, per diminuire comunque  il rallentamento del servizio, la Regione sta predisponendo ulteriori risorse tecnologiche per una maggiore recettivitá contemporanea delle manifestazioni di interesse. Quindi preghiamo gli utilizzatori, nel caso di difficoltà nell’accesso, di riprovare tranquillamente ad iscriversi durante la giornata e nei prossimi giorni.

I primi dati che si sono registrati più di 3000 persone alla piattaforma on line della Regione Abruzzo.

Per quanto riguarda il limite della registrazione sarà del 31 gennaio 2021.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy