Scoperto un laboratorio di conserve clandestino. Sequestrati tonnellate di alimenti avariati

I Nas, in collaborazione con i Carabinieri di Avezzano, hanno sequestrato 15 tonnellate di alimenti in cattivo stato di conservazione per un valore complessivo di 2 milioni di euro.

Facendo dei controlli sulla sicurezza alimentare è stato possibile individuare che all’interno di un fabbricato rurale, appartenente ad un un 50enne  di Cerignola (Foggia) nel quale vi erano alimenti in pessimo stato di conservazione prodotti confezionati irregolarmente. Un vero e proprio laboratorio abusivo, privo dei requisiti igienico-sanitari e strutturali, adibito alla lavorazione e al confezionamento di olive in salamoia e conserve vegetali.

Successivamente alla perquisizione, concessa dalla Procura della Repubblica, lo stabilimento è stato messo sotto sequestro. Inoltre, sono stati denunciati il proprietario degli immobili sequestrati e due complici con l’accusa di frode in commercio e detenzione di alimenti in cattivo stato di conservazione. Contestati anche illeciti amministrativi per diverse migliaia di euro.