fbpx
Connect with us

Teramo

Martinsicuro: al via la sesta edizione del Martinbook festival

Martinsicuro: non solo libri, ma anche teatro, musica, arte e reading di poesia per un’edizione 2015 nata sotto il segno della celebre frase di Monet “La semplicità fa l’incanto”

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

Tutto pronto per la sesta edizione del Martinbook festival. La kermesse letteraria, organizzata dal Comune di Martinsicuro in collaborazione con l’associazione Culturale Martinbook, si terrà dal 22 al 25 luglio su tre suggestive location del territorio truentino. Non solo libri, ma anche teatro, musica, arte e reading di poesia per un’edizione  2015 nata sotto il segno della celebre frase di Monet “La semplicità fa l’incanto”. Si parte mercoledi 22 luglio, a partire dalle 21, presso la Torre Carlo V, con la ormai consueta Anteprima. Spazio al salotto con gli autori locali per poi passare alla presentazione di “Tutte le strade portano a noi”, il nuovo libro dello scrittore Alcide Pierantozzi. Dopo la visione del cortometraggio dei due bravi registi sambenedettesi, Rovero Impiglia e Giacomo Cagnetti, la serata si concluderà con un concerto di musica classica a cura di Mariacristina Vallese e Giampaolo Corradetti.

 

Giovedi 23 luglio ci si sposta alla rotonda Las Palmas, nel cuore del lungomare truentino. Ad aprire magicamente la serata lo spettacolo di marionette “Cuori di legno” di Remo di Filippo. Si passa poi alla presentazione del bestseller “La cassaforte degli evasori” con la presenze dei due autori, Hervè Falciani e Angelo Mincuzzi. Modera l’incontro il giornalista Luca Zarroli. A conclusione della serata l’evento musicale del Claudio Filippini trio (composto da Claudio Filippini – pianista, Luca Bulgarelli – contrabbasista e Marcello Di Leonardo – batterista). Per l’occasione verrà presentato il nuovo album “Squaring the Circle”. Durante la serata, i più piccoli potranno partecipare gratuitamente ad un laboratorio artistico di realizzazione di marionette con Vittoria Gaspari.

 

Venerdi 24 luglio la kermesse è di scena nella frazione di Villa Rosa. Nella splendida cornice di Villa Franchi (in via F.Filzi) spazio alla poesia con il poeta pugliese, Bartolomeo Smaldone, e con l’attore televisivo Luca Capuano, che porterà in scena un reading di Neruda, accompagnato dal trio jazz Jazzscape. Per i bimbi ci sarà un laboratorio di fumetto a cura della Scuola Adriatica di Fumetto.

 

Sabato 25 luglio si torna alla Torre Carlo V per la serata finale del festival. Allora l’attore Carlo Arrigoni ci allieterà con il suo nuovo spettacolo teatrale “Il Grande Capitano”, mentre l’autore Roberto Toppetta ci porterà indietro col tempo con il suo libro “Il Divo Augusto”. Per l’occasione si potrà anche visitare il museo dell’Antiquarium di Castrum Truentinum. Il gran finale della sesta edizione vedrà protagonista il concorso letterario e fotografico “Il Martino” con la premiazione dei vincitori della sezione “Fotografia”, “Racconto breve Senior” e “Racconto breve junior”. Le serate saranno presentate dalla giornalista Elisabetta Gnani.

 

Ma non finisce qui. Domenica 26 luglio, per chiudere in bellezza una settimana dedicata alla cultura, sempre alla Torre Carlo V, ci sarà il Premio letterario Città di Martinsicuro, organizzato dalla Di Felice Edizioni e dal Comune di Martinsicuro. Presenta Azzurra Marcozzi. Reading a cura di Daniele Vittori e musiche di Matteo Maria Mariani e Alessandro Olori.

Abruzzo

App Immuni: Marsilio, ok a sperimentazione in Abruzzo

Luigi Tommolini

Published

il

Marco Marsilio, governatore della Regione Abruzzo.

PESCARA – “Abbiamo dato la disponibilità della Regione alla sperimentazione di Immuni, nello spirito di leale collaborazione istituzionale che deve ispirare i rapporti tra i vari livelli dello Stato, tanto più in una situazione di emergenza”.

Lo afferma il Presidente della Giunta regionale Marco Marsilio.

“Come concordato con i ministri Speranza, Pisano e Boccia, abbiamo atteso il rilascio del parere ufficiale del Garante per la protezione dei dati personali, al fine di tutelare fino in fondo i diritti dei cittadini.

Nel frattempo gli uffici competenti per la Prevenzione sanitaria e i Sistemi informatici hanno messo a punto l’interfacciamento delle relative piattaforme.

Mi auguro che la sperimentazione vada a buon fine e che questo strumento possa dimostrarsi efficace, anche se è forte il timore che il ritardo con cui si sta partendo e le tante incertezze sul suo funzionamento possano ostacolarne l’avvio e pregiudicarne l’efficacia.

L’Abruzzo – ha concluso Marsilio – non si tira indietro e anzi si dimostra una volta di più in prima fila nella lotta al coronavirus”. (REGFLASH) US/200601

Continua a leggere

Abruzzo

Corneli (M5S): Marsilio pensi all’Abruzzo e ai suoi ospedali

Dure critiche al Presidente abruzzese sulla gestione locale e la “solidarietà” al collega lombardo Fontana

Published

il

corneli M5s abruzzo

Corneli (M5S): Marsilio pensi all’Abruzzo e ai suoi ospedali. Duro intervento dell’Onorevole Valentina Corneli del Movimento 5 Stelle sulla situazione abruzzese della sanità.

Il Presidente Marsilio, nel manifestare solidarietà ad Attilio Fontana sulla disastrosa gestione dell’emergenza sanitaria in Regione Lombardia, sembra mettere le mani avanti rispetto alle gravi carenze di cui si è reso protagonista durante l’emergenza, e continua a distogliere il dibattito politico dal reale problema che non sta affrontando: garantire che la ripartenza economica e sociale della nostra Regione avvenga in un contesto di piena sicurezza sanitaria.

La parlamentare aggiunge: Finora siamo stati “graziati” avendo avuto pochi casi, ma lo Stato – in prospettiva – sta dando risorse enormi alle Regioni per lo sviluppo dell’assistenza sanitaria e per fare in modo che un eventuale nuova ondata epidemica non ci colpisca durante l’estate o in autunno.

La linea del Governo è: assunzioni di medici e operatori sanitari, istituzione della figura dell’infermiere di famiglia, rafforzamento della medicina territoriale che possa coprire massicciamente anche le aree interne da sempre abbandonate, e adeguamento delle strutture sanitarie e dei pronto soccorso. Ma in Abruzzo si pensa solo all’assegnazione di poltrone che definire “dubbie” è un eufemismo, ad aumentare lo stipendio ai fortunati amici della Giunta, e ad accaparrarsi fondi pubblici come se non ci fosse un domani, cioè senza che vi sia mai un progetto di sorta nell’interesse dei cittadini.

L’ospedale San Liberatore di Atri, ad esempio, continua ad essere utilizzato solo per il ricovero di una manciata di pazienti Covid, nonostante a pochi chilometri ci sia il grande centro di riferimento di Pescara costato milioni.

Questa situazione causa un enorme sperpero di denaro pubblico e lascia fermi un centinaio tra medici ed operatori che chiedono solo di poter tornare pienamente operativi, mentre i cittadini hanno tutto il diritto di essere curati senza essere costretti a rivolgersi a strutture private.

Pertanto, se si dovesse decidere di mantenere un reparto Covid al San Liberatore (nonostante i rischi di tale commistione siano noti per quanto già accaduto al Mazzini di Teramo) occorrerà adeguare tutti i locali della struttura alle previsioni di legge, senza permettere che, in caso di una nuova ondata del virus, il personale e i pazienti si ritrovino nuovamente esposti a gravi rischi di contagio. Raccolgo infine le segnalazioni degli operatori turistici che faticosamente stanno cercando di ripartire ma brancolano nel buio: cosa devono fare se hanno casi sospetti tra i clienti? Possibile che nessuno sappia dare loro una risposta il primo di giugno?

Il Movimento 5 stelle e i cittadini tutti chiedono a gran voce che il Presidente Marsilio pensi al nostro Abruzzo, almeno fingesse di interessarsene, invece di fare l’avvocato delle cause perse per le altre Regioni.

Corneli (M5S): Marsilio pensi all’Abruzzo e ai suoi ospedali

Info: http://www.movimento5stelleabruzzo.it/blog/ e https://www.ilmartino.it/2020/04/regione-abruzzo-la-ripartenza-per-marsilio/

Continua a leggere

Teramo

Martinsicuro: esplode bombola di gas in via Pescara

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

MARTINSICURO – Momenti di paura in via Pescara intorno alle ore 11. Un forte boato che, secondo la ricostruzione, è stato generato dall’esplosione di una bombola di gas, ha fatto tremare le abitazioni della traversa di via Roma.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Nereto e i carabinieri. La bombola si trovava sul balcone di un appartamento al primo piano di una palazzina nella quale risiede una famiglia di origine nigeriana. Fortunatamente all’intero non c’era nessuno e con ci sono stati feriti. I carabinieri avrebbero rinvenuto nell’appartamento, altre bombole di gas.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone