fbpx
Connect with us

Teramo

PD Martinsicuro e Comune di San Benedetto del Tronto con Dino Pepe per la “Bike to Cost”

Foglia: “Per far conoscere le nostre bellezze e le nostre caratteristiche, dobbiamo poterle renderle più fruibili, puntando sulle ciclabili e sul ponte ciclopedonale sul Tronto”

Pubblicato

il

Il Pd di Martinsicuro, dopo la riunione organizzata il 10 Luglio, presso lo Chalet Blue Marlin, alla presenza di cittadini e operatori, pare avere le idee più chiare per quanto riguarda le azioni che dovrebbero essere messe in atto per lo sviluppo di questa di quella parte di territorio che dovrebbe rappresentare il nostro biglietto da visita: il lungomare. Un’idea che in sé ne contiene tante altre e che, grazie anche all’appoggio dell’Assessore regionale Dino Pepe e agli esponenti della Giunta e del Consiglio Comunale di San Benedetto del Tronto, si spera prenderà presto forma e concretezza. Per adesso però rimane solo un nome: “Bike to Coast”. Infatti, come spiega ad inizio serata il Segretario del PD di Martinsicuro, Elisa Foglia, “per far conoscere le nostre bellezze e le nostre caratteristiche, dobbiamo poterle renderle più fruibili. Ad esempio puntando sulle ciclabili e sul ponte ciclopedonale sul Tronto”.

Il progetto “Bike to Coast” prevede la realizzazione di un pista ciclabile integrale per tutti i 131 km della costa adriatica abruzzese da San Salvo a Martinsicuro, per un totale di circa 40 milioni di euro. Si tratterebbe della pista ciclabile più importante di tutto il Mediterraneo. A Martinsicuro la Regione ha riconosciuto un finanziamento di 442 mila euro per la sua realizzazione lungo tutta la costa truentina come da progetto “Bike to Coast”. Risorse che però sono fondi FAS e quindi scadranno il 31 Dicembre 2015. Purtroppo a Martinsicuro siamo ancora al “preliminare” mentre il comune di Giulianova ha già finito i lavori e di conseguenza è stata premiata dalla stessa Regione anche con un ulteriore bonus in risorse.

Al “dopocena” con l’Assessore regionale Dino Pepe, hanno preso parte anche esponenti della giunta del consiglio comunale Sambenedettese: l’Assessore al Turismo Margherita Sorge, l’Assessore Luca Spadoni e il vice capogruppo del PD Vinicio Liberati. Proprio quest’ultimo ha ribadito l’importanza della realizzazione del progetto, il quale consentirebbe di unire i due territori di Martinsicuro e San Benedetto del Tronto, di fatto “cugini”, tramite un Ponte ciclo pedonale sul Tronto. Anche l’Assessore Sorge, ribadisce la maturità dei tempi e la necessità della ripresa e dello sviluppo effettivo di questo progetto. Dice l’Assessore: “Sarebbe opportuno rimettere in piedi un tavolo di lavoro tra Comuni e Regioni per discutere del progetto, visto il momento propizio, maturo. Il progetto del ponte è una opportunità sia per San Benedetto del Tronto che per Martinsicuro. Bisogna investire sulle infrastrutture turistiche, lavorando su un turismo integrato.”

L’Assessore regionale Dino Pepe, non manca di mostrare il suo entusiasmo promuovendo l’idea di un convegno sul tema “ponte ciclo pedonale tra le due regioni”, il quale può essere importante affinché si possa animare un dibattito costruttivo e concreto. “Stasera – afferma Pepe – possiamo condividere un primo obiettivo. Entro settembre facciamo insediare il tavolo tra delegati delle due Regioni e delle Province e ovviamente con tutti i portatori di interesse, faremo un tavolo con Regioni, Province e Comuni”.

A concludere la serata, ancora una volta le parole del Segretario del PD martinsicurese, la quale  chiede a gran voce che “da oggi Martinsicuro diventi il teatro di questo percorso fino alla firma che suggellerà, al più presto, l’avvio dei lavori del ponte ciclo pedonale sul fiume Tronto.”

Teramo

Ruba un gioiello e lo vende al compro oro: denunciata badante a Teramo

Pubblicato

il

carabinieri-cc-112-giulianova-arrestato-ricercato

Il gioiello rubato e venduto ad un compro oro di Teramo per 500 euro da una badante, poi denunciata, è stato recuperato e restituito. A San Nicolò a Tordino, identificato l’uomo che nel parcheggio di un supermercato ha spaccato un finestrino per impossessarsi di un borsello lasciato in macchina.

TERAMO – Era in servizio in una casa teramana, ma ha condotto le pulizie un po’ troppo a fondo, la badante denunciata per il furto di un gioiello. Dopo aver rubato il monile, si è recata presso un compro oro e lo ha venduto per 500 euro. I carabinieri però hanno recuperato l’oggetto prezioso e lo hanno riconsegnato al legittimo proprietario, mentre la badante che l’ha rubata è stata denunciata per furto.

A San Nicolo a Tordino invece, i carabinieri, insieme ai colleghi di Tortoreto, hanno identificato e deferito per furto aggravato l’uomo che nel parcheggio di un supermercato ha spaccato un finestrino per impossessarsi di un borsello lasciato in una macchina.

A Teramo invece, un uomo che è uscito da un supermercato senza pagare una spesa da 150 euro, è stato fermato, dopo la segnalazione del proprietario del negozio, mentre un altro è stato denunciato per minaccia a Pubblico Ufficiale, in seguito gli insulti rivolti ai carabinieri intervenuti per sedare una lite famigliare.

Sempre a Teramo, è stato denunciato per spaccio un uomo sorpreso a cedere una dose di Ketamina. addosso aveva anche un grammo di eroina. Tre individui infine, che si erano messo al volante dopo aver bevuto alcolici, sono stati sorpresi e denunciati.

Continua a leggere

Teramo

Corropoli si aggiudica il bando “Città che legge 2021” con “Scrittori a Corte”

Pubblicato

il

Il Comune di Corropoli è stato finanziato con un importante contributo di 18 mila euro per il progetto “Scrittori a Corte”, pensato per offrire ai giovani lettori l’occasione di conoscere i loro scrittori preferiti e di presentarli alla comunità, che si è aggiudicato il bando “Città che legge 2021” del Ministero dei Beni Culturali.

TERAMO – E’ di ieri la comunicazione che Il progetto culturale “Scrittori a corte” presentato dal Comune di Corropoli è risultato vincitore del bando “Citta che legge 2021”. Il bando, promosso dal Ministero dei Beni Culturali era rivolto, ai Comuni che hanno ottenuto la qualifica di “Città che legge” per il biennio 2020-2021, mettendo a disposizione un totale di un milione di euro a assegnare a 34 progetti “esemplari”, in grado di coinvolgere scuole, biblioteche, istituzioni e associazioni creando un ecosistema favorevole.

Grazie a questo risultato il Comune di Corropoli è stato finanziato con un importante contributo di € 18.000,00. Il progetto è stato pensato per offrire ai giovani lettori l’occasione di accogliere e conoscere gli scrittori dei loro libri preferiti e di presentare questi autori ad altri studenti, ai propri familiari, alla comunità. Sarà realizzato in collaborazione con la Scuola di Corropoli coinvolgendo le classi di ogni ordine e grado.

«Siamo entusiasti che “Scrittori a Corte” sia tra i 34 progetti esemplari di tutta Italia – dichiara l’Assessore alla Cultura Alessia Lupi – Siamo tra i pochi comuni che hanno scelto di investire ed impegnarsi nella promozione della lettura come strumento di libertà. Un percorso avviato con il Sindaco D’Annuntiis quando nel 2019 il nostro paese ottenne per la prima volta la qualifica di “ Città che legge”».

«Grande soddisfazione – dichiara il Sindaco Dantino Vallese – per questo risultato molto
importante per il nostro paese. Continueremo ad investire sui giovani e nella cultura come
un bene e una ricchezza di tutti».

Continua a leggere

Teramo

288 comuni abruzzesi nel progetto “Polis – Casa dei Servizi digitali” di Poste Italiane

Pubblicato

il

progetto-Polis-–-Casa-dei-Servizi-digitali-poste-italiani-comuni-abruzzesi

Sono 288 i comuni abruzzesi coinvolti nel progetto “Polis – Casa dei Servizi digitali”, che riguarda 7.000 uffici postali dei comuni con meno di 15.000 abitanti. Tra le molte novità la possibilità per i cittadini di richiedere numerosi servizi della Pubblica Amministrazione. Invitati nella capitale 7.000 sindaci.

PESCARA – Lunedì 30 gennaio a Roma Poste Italiane presenta il progetto “Polis – Casa dei Servizi digitali” e per l’occasione ha invitato 7000 Sindaci da tutta Italia dei Comuni sotto i 15mila abitanti, 288 dei quali abruzzesi.

In Abruzzo infatti sono 288 i comuni coinvolti nel progetto di ristrutturazione degli uffici postali per offrire i servizi della Pubblica Amministrazione e migliorarne l’accoglienza, trasformandoli in Sportello Unico digitale di prossimità attivo 24 ore su 24.  

Il progetto di Poste Italiane vuole favorire la coesione economica, sociale e territoriale del Paese e il superamento del digital divide nei piccoli centri.

I lavori di ristrutturazione sono già stati avviati nell’ufficio postale di Cepagatti (Pescara), che sarà il primo in Abruzzo ad essere interessato dal potenziamento dei servizi.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.