fbpx
Connect with us

Chieti

19enne migrante muore per un malore

Schiavi D’Abruzzo: il giovane aveva accusato alcuni giorni fa problemi respiratori e per questo era stato visitato nell’ospedale San Pio da Pietrelcina di Vasto

Pubblicato

il

Un 19enne migrante del Gambia che si trovava in un centro di accoglienza temporaneo a Schiavi d’Abruzzo, è morto questa mattina per un malore. Inutile ogni tentativo di rianimarlo da parte del personale del 118. Secondo le testimonianze degli altri ospiti della struttura, il giovane aveva accusato alcuni giorni fa problemi respiratori e per questo era stato visitato nell’ospedale San Pio da Pietrelcina di Vasto. Il magistrato ha disposto l’autopsia per accertare le cause del decesso.

Abruzzo

Fossacesia, cerimonia di ringraziamento per gli operatori sanitari e i volontari in prima linea nell’emergenza Covid

Pubblicato

il

FOSSACESIA – Un riconoscimento istituzionale e il “grazie” della città a chi è stato in prima linea nell’emergenza Covid-19, in particolare nella campagna vaccinale e di screening a Fossacesia.

E’ questo lo spirito con il quale l’Amministrazione comunale di Fossacesia, ha deciso di ringraziare con una cerimonia pubblica il personale infermieristico, i volontari della Protezione Civile comunale, che dall’aprile 2021 hanno operato con dedizione e impegno civico in favore della collettività.

La cerimonia si svolgerà domenica prossima, 24 ottobre, alle ore 17, presso il Teatro comunale Nino Saraceni, alla presenza del Sindaco, Enrico Di Giuseppantonio, degli Assessori e dei Consiglieri comunali.

“Abbiamo deciso di dedicare a loro il giusto riconoscimento cittadino per il loro impegno e sacrificio volontario nella lotta alla pandemia, garantendo, nonostante le difficoltà, assistenza sia dal punto di vista professionale, sia da quello umano, e rischiando spesso in prima persona. Sono persone che si sono prodigati con la loro professione, con i loro ruoli che hanno accresciuto la consapevolezza che a Fossacesia si può contare su una rete di sostegno anche nei momenti più  critici  e che le persone avranno sempre dei riferimenti sui quali poter contare”.

Continua a leggere

Abruzzo

Ballottaggi: in Abruzzo il centrosinistra vince 4-1

Pubblicato

il

PESCARA – Il centrosinistra vince 4-1 in Abruzzo al turno di ballottaggio delle elezioni comunali: a Vasto, Francavilla al Mare e Sulmona vincono rispettivamente Francesco Menna (rieletto), Luisa Russo e Gianfranco Di Piero, a Roseto vince il rappresentante di una lista civica, Mario Nugnes – che al primo turno aveva già battuto il candidato del Pd – mentre a Lanciano torna il centrodestra con l’ex sindaco Filippo Paolini. L’affluenza in Abruzzo per il turno di ballottaggio è stata del 50,06%, in calo rispetto al primo turno (63,35%).

Come riporta l’Ansa, a Vasto il sindaco uscente Menna prevale sul candidato del centrodestra Guido Giangiacomo con il 62,17% dei voti, dopo essere arrivato al 47,77% al primo turno. A Francavilla al Mare la Russo – che è la prima donna sindaco della città adriatica – vince sull’ex sindaco Roberto Angelucci (centrodestra) con il 65,75% dei voti. La Russo dal luglio 2018 era assessore al commercio nella giunta uscente guidata al sindaco Antonio Luciani che ha governato la città negli ultimi dieci anni. “Sono soddisfattissima – commenta – è un risultato straordinario, sono onorata ed orgogliosa, sento un grande senso di responsabilità”. 

Filippo Paolini torna per la terza volta alla carica di sindaco di Lanciano in rappresentanza del centrodestra. Subentra a Mario Pupillo, centrosinistra, che ha governato per due legislature consecutive. Con il 51,2% ha vinto il ballottaggio contro Leo Marongiu, centrosinistra, che ha ottenuto il 48,8%. “E’ una grande emozione – ha spiegato Paolini – Non sono mai stato sicuro di vincere, ma abbiamo lavorato fino alla fine con i miei uomini che mi hanno dato una grande carica. Ha vinto il nuovo perché guardiamo avanti e al futuro”. A Sulmona Gianfranco Di Piero batte Andrea Gerosolimo, leader di sette liste civiche, con il 69,30% di voti: “Sarò il sindaco di tutti i cittadini”. A Roseto Mario Nugnes, alla guida di coalizione civica legata ad Azione di Calenda, con il 56,03% ha battuto lo sfidante di centrodestra William Di Marco. Dopo il primo turno a sostegno di Nugnes si era espresso anche il Pd, che in una nota aveva espresso il pieno appoggio al candidato delle liste civiche. 

Continua a leggere

Chieti

Assolte le maestre di Cupello accusate di maltrattamenti agli alunni

Pubblicato

il

assolte le due maestre accusate di maltrattamenti e minacce a Cupello

Dopo 9 anni di iter giudiziario ed una condanna in primo grado, vengono assolte <<perché il fatto non sussiste>> le due maestre di Cupello accusate di maltrattamenti e minacce agli alunni.  

Sono state assolte le due maestre accusate di maltrattamenti e minacce agli alunni di una scuola primaria di Cupello. Nel 2018 il Tribunale di Vasto aveva condannato le due insegnanti in primo grado a 2 anni e 9 mesi, per ripetute umiliazioni nei confronti di due alunni. Lunedì 11 ottobre, la Corte d’Appello de L’Aquila ha ribaltato la sentenza.

I fatti contestati risalgono al 2012. Le due maestre accusate di maltrattamenti e minacce avrebbero in più occasioni preso in giro e denigrato due alunni, oggi adolescenti, uno perché napoletano, l’altro perché qualche volta più in difficoltà degli altri. Quest’ultimo era affetto da dislessia e da alcune sue parole ha preso avvio l’indagine.

Quando frequentava la terza elementare disse alla madre di voler morire e questa, preoccupata, ha subito allertato i dirigenti scolastici e denunciato il fatto alle forze dell’ordine, che hanno effettuato intercettazioni ambientali. Queste hanno confermato che in diverse occasioni, anziché essere aiutato il bambino veniva umiliato e ammonito dalle due insegnanti e nel 2013 il gup di Vasto le rinviò a giudizio.

Adesso, dopo la sentenza d’appello, vengono entrambe assolte le maestre accusate di maltrattamenti e minacce. Il primo capo d’accusa è caduto perché il fatto non sussiste, mentre il secondo, come spiega la legale di una delle due imputate, l’avvocato Michela Scalfetta, è stato ridimensionato nella meno grave accusa di abuso di mezzi di correzione ed è pertanto caduta in prescrizione.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Tag

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy