fbpx
Connect with us

Musica&Retroscena

SOUTHPAW – L’ULTIMA SFIDA

La bravura di Gyllenhaal non basta per spuntarla sul gong della sirena.
“Il film punta fin troppo sui tratti eccessivi del pugile Billy”

Pubblicato

il

I film sulla boxe hanno ancora qualcosa da dire? Dipende; sullo sfondo caratteristiche più o meno ricorrenti: personalità forti, sacrifici, eccessi, cadute e risalite.

E Southpaw – L’ultima sfida di  Antoine Fuqua non fa eccezione. Qui il protagonista è Billy “”The Great” Hope (Jake Gyllenhaal), pugile all’apice del successo. È appunto un “southpaw”, un mancino rabbioso.

Ma ormai le botte prese iniziano a farsi sentire, come gli ricorda la splendida moglie Maureen (Rachel McAdams), la sola che riesce a farlo ragionare. I due, che hanno anche una figlia, hanno un rapporto intenso, entrambi sono cresciuti in un orfanotrofio e sanno che la famiglia, la serenità acquisita è frutto di anni di sofferenze. Maureen lo fa desistere da accettare la sfida di Miguel “Magic” Canto, pugile rivale in ascesa.

Durante una violenta rissa Maureen viene uccisa e da quel momento tutto il mondo di Billy si sgretola: la sua carriera è finita, la figlia è affidata ai servizi sociali. Billy deve ricominciare dal nulla, con l’aiuto e gli insegnamenti del vecchio pugile Tick (Forrest Withaker). E la risalita sarà più dura di quanto pensa: deve accettare uno nuovo stile di allenamento, attenersi alle regole per affrontare la sua ultima sfida; forse per la prima volta è chiamato a gestire in prima persona la sua esistenza e quindi le sue scelte: questo ritratto interiore di Billy è ben rappresentato e con l’interpretazione robusta, a tratti caricaturale di Jack Gyllenhaal (maestoso come in lo Sciacallo), è l’aspetto migliore della trama. Per il resto il film, apprezzabile anche nelle scene sul ring (d’altronde l’attore si è sottoposto ad un rigido allenamento), non dice e non lascia molto altro alla visione.

Se questo genere, sempre apprezzato, riuscirà a resistere ce lo dirà nei prossimi mesi Creed, spin off di Rocky con protagonista il figlio di Apollo (interpretato da Michael B. Jordan) di cui nei giorni scorsi è stato rilasciato un nuovo adrenalinico trailer, con Stallone nei panni di Balboa pronto a far da mentore il ragazzo. Sarà diretto da Ryan Coogler, molto apprezzato nel suo film d’esordio Prossima Fermata: Fruitvale Station con protagonista lo stesso Jordan.

SOUTHPAW – L’ULTIMA SFIDA / Titolo originale: Southpaw

DATA USCITA: 02 settembre 2015  GENERE: Drammatico  ANNO: 2015  DURATA: 123′

REGIA: Antoine Fuqua  SCENEGGIATURA: Kurt Sutter  ATTORI: Jake Gyllenhaal, Rachel McAdams, Naomie Harris, Forest Whitaker, Rita Ora, 50 Cent, Beau Knapp, Victor Ortiz, Miguel Gómez, John Cenatiempo, David Whalen

FOTOGRAFIA: Mauro Fiore  MONTAGGIO: John Refoua  MUSICHE: James Horner PRODUZIONE: Escape Artists, Fuqua Films, Riche Productions  DISTRIBUZIONE: 01 Distribution  PAESE: USA

Musica&Retroscena

I Maneskin “Zitti e buoni” trionfano all’Eurovision 2021

Pubblicato

il

I Maneskin vincono l’Eurovision 2021 e regalano all’Italia la vittoria dopo 31 anni. Il gruppo ha vinto dominando il voto popolare dell’Eurovision. Song Contest che si è svolto a Rotterdam. “Zitti e buoni”, il brano che ha vinto Sanremo ha superato, grazie al televoto, la canzone della Svizzera.

Continua a leggere

Ascoli Piceno

San Benedetto del Tronto: Gianni Schiuma “Solo l’amore ci salverà”

Pubblicato

il

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gianni Schiuma noto dj e imprenditore della Riviera delle Palme continua a sorprendere il suo pubblico. E questa volta lo fa con un libro” Solo l’amore ci salverà”, un progetto al quale si è dedicato durante la pandemia.

Gianni Schiuma che nel suo percorso di vita ha visto sempre il bicchiere mezzo pieno nonostante le difficoltà, ha capito che bisognava dare un peso differente alle vicende della vita. E queste, più erano diverse tra loro, e più tutte avevano una sola formula per essere comprese: l’amore.

Dopo un’infanzia che non gli ha risparmiato dolori e un’adolescenza in una società in rivolta, con degli amici coraggiosi ha creato nell’82 il Why Not, un locale alternativo che ha fatto storia. Da lì la sua carriera come DJ non si è più fermata. Ha lavorato in oltre cento locali, tutti diversi tra loro e tutti carichi di emozioni. Nel libro sono riportate le sue esperienze professionali, i suoi racconti e tanti aneddoti sul mondo della notte e non solo. Con sana riconoscenza Gianni ha voluto citare le persone con cui ha condiviso queste esperienze, a volte difficili e quasi sempre indimenticabili. Quando si lavora per creare gioia tra le persone che per poche ore vogliono liberarsi in un locale, si arriva a comprendere che… solo l’amore ci salverà.

All’interno del libro il lettore troverà un link privato dal quale potrà:

ascoltare playlist create da Gianni delle sue canzoni più rappresentative dei vari locali in cui ha lavorato;

scaricare i file delle sue canzoni, non solo “Pelato pelato…”

vedere foto e video mai pubblicati di alcuni vicende raccontate nel libro.

Continua a leggere

Abruzzo

Online il nuovo videoclip del cantante abruzzese Setak

Pubblicato

il

PESCARA – E’ online il videoclip di Quanda sj ‘fforte”, il brano del cantautore abruzzese Setak che anticipa il nuovo album di inediti, Alestalé, in uscita in primavera.

Guarda il videoclip su YouTube: https://youtu.be/YA01KSc1sic

Ascolta la canzone sui digital store: https://backl.ink/144705992 

Quanda sj ‘fforte ovvero, l’ottusità delle persone violente e delle violenze in generale. 

“Questo, così come gli altri brani del nuovo disco sono pronti da mesi, ben prima dell’inizio della pandemia – racconta Setak. In questi tempi strani, in cui ci hanno detto che ‘andrà tutto bene’ e invece la sensazione è un po’ diversa, scegliere di uscire con questo brano significa, per me, sottolineare il concetto che se proprio devo morire vorrei accadesse dopo aver pubblicato questo album”. 

“Quanda sj ‘fforte, nin n’ti vó manghe la morte | tu sta coccje ha da cagnà | jitte sta raje ca nin n’ti porte ninde | povere a ‘cchj ci càpete”. 

Il videoclip in animazione, realizzato da Anonima Disegni, ci mostra infatti la violenza in chiave allegorica: il protagonista altro non è che un uomo forzuto che si aggira per le strade di un paese ‘ferito’, raccogliendo seguaci ma suggerendo un epigono alquanto significativo. Setak, in questa canzone, si prende gioco della violenza e di chi ne fa uso. 

Il brano unisce il dialetto abruzzese a sonorità internazionali, vero e proprio ‘marchio di fabbrica’ del sodalizio creato tra Nicola Pomponi e Fabrizio Cesare, che cura la produzione anche di questo nuovo lavoro come era stato per l’album d’esordio di Setak, Blusanza, uscito nel maggio 2019.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy