fbpx
Connect with us

Pescara

Pescara: scambiano appendicite per gastroenterite. Bimbo di 3 anni rischia la vita

Ora il bimbo è stato operato ma non è del tutto fuori pericolo

Pubblicato

il

ospedale flebo incidente

Il protagonista dell’episodio è un bambino di 3 anni che per 5 giorni è stato ricoverato all’ospedale di Teramo. Secondo i medici i dolori addominali che il bimbo avvertiva sarebbero dovuti essere una gastroenterite, ma una volta tornato a casa i dolori non sono cessati. Dopo 12 giorni di cure inutili il bambino è stato trasferito all’ospedale di Pescara dove invece, gli è stata diagnosticata un’appendicite perforata. Il bambino avrebbe rischiato di morire ma fortunatamente i medici del reparto di Chirurgia pediatrica sono riusciti ad intervenire in tempo e a salvarlo. Ora il bimbo si trova ancora ricoverato e ne avrà per altri giorni visto che non è ancora fuori pericolo.

Abruzzo

Bilancio Regione Abruzzo: sostanziali manovre per circa 14 mln di euro

Pubblicato

il

L’AQUILA – La Giunta regionale, nella seduta odierna, ha approvato due variazione di bilancio che prevedono una manovra di circa 14 milioni di euro.

Sono stati stanziati 4,6 milioni di euro per la promozione turistica, 1,7 milioni di euro in favore degli Istituti Tecnici Superiori, 4,6 milioni di euro per il sostegno per l’accesso alle abitazioni in locazione.

Sono solo alcuni degli interventi posti in essere. Con la variazione di bilancio sono state stanziate somme per attività culturali, interventi per la gestione e la qualità delle acque, per opere commissariali ed interventi del Genio Civile, per attività di raccolta dati in allevamento finalizzati alla realizzazione dei programmi genetici svolte dalle Associazioni Allevatori, per la realizzazione di interventi in materia di rischio idrogeologico e ciclo idrico integrato. 

Continua a leggere

Abruzzo

CONFERMATA MICAELA DE CICCO ALLA GUIDA DEL COORDINAMENTO ABRUZZO DI MERITOCRAZIA ITALIA

Pubblicato

il

“Ringrazio il Presidente Walter Mauriello per aver premiato attraverso me la risposta assai operosa della intera dirigenza abruzzese,  con la quale condivido il merito dei risultati”, le parole della Coordinatrice regionale Micaela De Cicco che guadagna la conferma della nomina avvenuta in occasione dell’assemblea tenutasi in seno al III Congresso Nazionale di Meritocrazia Italia  lo scorso 3/4 settembre a Silvi Marina (Te). 

“La Transizione del Merito si può realizzare solo dimostrando concretamente la voglia di riscatto e di rilancio”: Micaela De Cicco non esita a richiamare il singolo cittadino alle proprie responsabilità, perché – continua-  “Merito equivale a impegno, ad una reazione attraverso studio, analisi e approfondimento, senza i quali è impossibile cogliere le imperdibili opportunità all’orizzonte. Il confronto ed il dialogo sulla base delle competenze, direttrici maestre della nostra associazione, agevolano un pluralismo di idee che converge in trentatré gruppi di lavoro, venticinque dipartimenti tematici nonché venti sezioni regionali del movimento. E’ proprio in ambito locale che quotidianamente emergono nuove proposte, poi sviluppate e infine veicolate alle istituzioni, anche in ambito nazionale.”

A testimonianza che si lavora per essere accanto e mai contro, durante la tre giorni del III Congresso nazionale in Abruzzo, l’assemblea ha approvato ben ventidue mozioni, base indispensabile per un percorso di programmazione comune che mira a valorizzare un P.I.U. – Prodotto Interno Umano – ritenuto prioritario rispetto alle logiche parziali da PIL. 

“Nello specifico, il coordinamento per la regione Abruzzo ha già costituito diversi gruppi dedicati che, nel pieno rispetto del cronoprogramma stabilito, individuino azioni concrete in fase applicativa su tre piani: crescita del sé, emergenza idrica e infrastrutture. Consapevole che lo sviluppo delle proprie potenzialità passa attraverso l’educazione al senso civico e al valore culturale della collettività e del singolo, Meritocrazia Abruzzo promuove un progetto concepito per accompagnare le nuove generazioni nel loro percorso di sviluppo umano e professionale, il più possibile garbato e propositivo. Nell’ottica del monitoraggio e dell’informazione attenta, la sezione regionale s’impegna sin da ora a mettere sul tavolo del confronto alternative per una migliore gestione delle risorse idriche, anche in considerazione del quadro giuridico europeo che si è espresso  sull’utilizzo delle acque pulite a lungo termine. Un richiamo formale all’impiego ottimale delle risorse idriche implica una pianificazione seria in tema ambientale, ma anche in vista delle risorse economiche in arrivo. Proprio quelle che secondo il MIMS potrebbero fare la differenza e favorire la transizione “sostenibile” e “digitale” del nostro paese, per merito del potenziamento di infrastrutture, trasporti e mobilità, grazie all’estensione della rete viaria, ferroviaria, marittima”. 

Attraverso il suo coordinamento regionale, Meritocrazia Italia Abruzzo insiste quindi su un’azione sinergica e progettuale che eviti sprechi e dispersione degli investimenti, ragionando in termine di reinvestimenti che creino nuova ricchezza. Un invito rivolto a rappresentanti del mondo istituzionale, imprenditoriale o accademico, affinché la transizione verso il futuro cominci ora e non venga rimandata – inspiegabilmente – a domani.

“L’Abruzzo c’è e cammina al fianco delle Istituzioni”, conclude Micaela De Cicco: “oggi, con i sui circa 1000 associati” e promette di quadruplicare risorse e passione “perché la stagione delle riforme non passi silente sulla nostra terra”.

Continua a leggere

Abruzzo

Coronavirus Abruzzo, dati aggiornati al 21 settembre: oggi 65 nuovi positivi e 152 guariti

Pubblicato

il

PESCARA – Sono 65(di età compresa tra 1 e 87 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza a 80752.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra nuovocaso e sale a 253(si tratta di un 86enne della provincia dell’Aquila).

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche76257dimessi/guariti (+152 rispetto a ieri).  

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 1958* (-88 rispetto a ieri). 

*(nel totale sono ricompresi anche 413 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall’inizio dell’emergenza, sui quali sono in corso verifiche)

82 pazienti (+1 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 6 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 1870 (-89 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. 

Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 2547 tamponi molecolari (1384925 in totale dall’inizio dell’emergenza) e 4618 test antigenici (790609). 

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 0.90 per cento. 

Del totale dei casi positivi, 20477 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+25 rispetto a ieri), 20592 in provincia di Chieti (+10), 19550 in provincia di Pescara (+1), 19347 in provincia di Teramo (+25), 665 fuori regione (+2) e 121 (+2) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. 

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità. 

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy