fbpx
Connect with us

Ancona

Un weekend di incidenti drammatici nelle Marche

Un clandestino ha perso la vita dopo essere caduto dal camion su cui di nascosto si era agganciato

Pubblicato

il

AGGIORNAMENTO: Confermata la clandestinità del giovane di 22 anni agganciato al timone del rimorchio di un tir turco diretto in Francia, sbarcato ieri nel porto di Ancona da un traghetto greco della Minoan Lines, il giovane migrante ha perso la vita travolto da una ruota del mezzo pesante. La polizia stradale ha trovato un passaporto autentico nelle tasche della vittima: appartiene ad un ventiduenne del Marocco, ma saranno i rilievi fotodattiloscopici a stabilire se fosse effettivamente del ragazzo. L’autista turco del mezzo pesante, che trasportava capi di abbigliamento, è stato rintracciato già ieri notte grazie alla testimonianza di un automobilista incolonnato dietro di lui, che ha assistito alla tragedia.

ANCONA e PESARO – È stato un fine settimana drammatico sulle strade marchigiane.

E anche questo inizio settimana è partito col “botto” purtroppo. Nella prima mattinata di oggi, si è verificato un brutto incidente stradale in via Jesina, la strada che scorre tra Osimo e Castelfidardo. Tre i feriti, ad vere la peggio una ragazza jesina, trasportata in eliambulanza all’ospedale di Torrette in codice rosso, mentre gli altri due sono stati portati all’ospedale di Osimo. Secondo le prime informazioni la Fiat Punto guidata da S.A., fidardense 46 enne, sarebbe stata tamponata, in fase di svolta a sinistra, dall’Alfa 147 sopraggiunta da dietro e guidata da un altro uomo di 46 anni, O.F., anche lui di Castelfidardo. Nell’impatto la Fiat avrebbe perso il controllo andando a schiantarsi frontalmente contro la Panda guidata dalla giovane jesina. I due occupanti delle altre auto sono rimasti lievemente feriti. Oltre le ambulanze del 118 sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco del distaccamento di Osimo.

Tornando a ieri vi è un episodio che spicca su tutti: nel tardo pomeriggio di domenica un ragazzo è stato trovato morto sul ciglio della strada nei pressi di Torrette, in via Conca, ad Ancona, sulla strada che conduce all’ospedale regionale, all’altezza della variante che porta anche alla SS 76.
La vittima parrebbe essere un giovane di 22 anni, forse clandestino. Si pensa fosse attaccato sotto il camion, agli assi del mezzo pesante, pratica comune a molti nei viaggi della speranza. Un testimone avrebbe riferito di aver visto qualcosa rotolare sotto le ruote per poi finire sul ciglio della strada. Stando ad una prima ricostruzione della Polizia stradale, il giovane in quel punto potrebbe aver perso la presa, finendo investito dallo stesso mezzo.
Il camion sbarcato al porto di Ancona sarebbe poi stato fermato prima dell’ingresso in A14, ad Ancona Nord.

Nella notte tra sabato e domenica invece due giovani hanno perso la vita in un incidente lungo la Statale Adriatica (SS76), a Pesaro. Viaggiavano a bordo di una Renault Twingo che nell’affrontare la curva, forse a velocità troppo elevata, si è cappottata ed è andata poi a schiantarsi contro un albero. Il conducente, Federico Corsini, 20 anni, di Pesaro, dipendente di un negozio, è morto sul colpo incastrato al volante; l’amico che sedeva dietro di lui, Claudio Costagliola, 25 anni, falegname di Tavullia, è stato sbalzato fuori dall’abitacolo e i soccorritori l’hanno ritrovato cadavere sull’asfalto. Ferito lievemente il terzo ragazzo, ventenne, mentre l’unica donna del gruppo, anche lei di 20 anni, è rimasta illesa. I quattro rientravano a casa dopo una serata trascorsa in un locale di Fano. Secondo una prima ricostruzione della polizia stradale, la vettura avrebbe urtato il cordolo destro della strada, e si sarebbe ribaltata più volte finendo contro una pianta. Forse la forte velocità all’origine dell’incidente. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco e le ambulanze del 118. Il pm Valeria Cigliola dovrebbe disporre accertamenti sulle condizioni psicofisiche in cui Corsini si era messo alla guida.

Enrico Lattanzi,  fabrianese di 45 anni, è la vittima d un altro incidente stradale avvenuto all’interno della galleria ‘San Silvestro’ della SS 76. Viaggiava insieme alla figlia di 12 anni, che è ricoverata in ospedale a Fabriano ma non è in condizioni gravi. Già dimesso l’altro ferito. Lo scontro fra la Lancia Y e un’Audi A6 è avvenuto per cause in corso di accertamento da parte della polizia stradale.
Sempre domenica a Castelfidardo lungo la statale 16 quattro vetture sono state coinvolte in una carambola. Ferite lievi per tutti, anche se una ragazza per via di contusioni più serie è stata trasportata a Osimo.

Foto: Matteo Carretta

Ancona

Green Pass obbligatorio, boom di prenotazioni al vaccino nelle Marche

Pubblicato

il

ANCONA – Nell’arco delle ultime settimane si è registrato progressivamente un aumento delle prenotazioni per aderire alla campagna vaccinale nelle Marche, dove si ricorda hanno già aderito quasi 1 milione di cittadini su un totale della popolazione vaccinabile di circa 1,35 milioni. Guardando l’andamento progressivo, si rileva che negli ultimi giorni, dal 19 luglio, si sono registrate 13.232 persone, in media 2.646 al giorno e il trend in aumento sembra essere confermato anche dalle ultime rilevazioni.

Continua a leggere

Ancona

Ancona: in auto con 17 kili di cocaina arrestata una coppia

Pubblicato

il

SENIGALLIA(AN): Il cane Klaus della Guardia di Finanza di Ancona,ha fiutato17 chili di cocaina purissima nell’auto di una coppia che sfrecciava a tutta velocità con una targa tedesca al casello di Senigallia.L’auto guidata da un 44enne con una donna 34enne.Sono stati fermati dalla Guardia di Finanza, la coppia è apparsa nervos, le fiamme gialle hanno approfondito il controllo anche con l’aiuo di Klaus che ha trovato subito lo stupefacente. I finanzieri hanno scoperto nell’auto un sistema di doppio fondo nella parte posteriore dove c’erano stipati quindici confezioni di droga, per un peso complessivo di oltre 17 chili.  I successivi accertamenti speditivi posti in essere con il narco-test hanno confermato che la sostanza individuata era cocaina di ottima qualità che sul mercato avrebbe fruttato agli spacciatori 2 milioni di euro. I due responsabili sono stati portati nel carcere di Montacuto e in quello di Pesaro e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria del capoluogo.

Continua a leggere

Ancona

Marche: sequestrati beni di 260 mila euro condannata 34enne

Pubblicato

il

FALCONARA(AN): E’ stata condannata una 34enne rom bosniaca residente a Falconara,per 15 anni e 8 mesi di reclusione,nonchè pericolosa per numerosi reati contro il patrimonio.Beni per 260mila euro sono stati confiscati dalla guardia finanza di Ancona,un appartamento di pregio a Falconara Marittima, due terreni a Falconara e Civitanova, un camper, una Porsche Panamera e somme di denaro presenti su diversi conti correnti e depositi. È il patrimonio della 34enne, sottoposto a sequestro che passa allo Stato dopo il provvedimento di confisca emesso dal tribunale di Ancona. La donna aveva un tenore di vita incompatibile con gli esigui redditi dichiarati. I beni sequestrati fanno parte di attività illecite dalla 34enne nell’arco di venti anni. Durante le varie indagini la donna,aveva fornito alle forze dell’ordine ben 67 differenti “alias” per rendere più difficile la propria identificazione.Al momento la 34enne ha una pena per una condanna complessiva di 15 anni ed 8 mesi di reclusione, mai eseguita a causa del suo ripetuto stato di maternità.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy