fbpx
Connect with us

Ancona

Un weekend di incidenti drammatici nelle Marche

Un clandestino ha perso la vita dopo essere caduto dal camion su cui di nascosto si era agganciato

Pubblicato

il

AGGIORNAMENTO: Confermata la clandestinità del giovane di 22 anni agganciato al timone del rimorchio di un tir turco diretto in Francia, sbarcato ieri nel porto di Ancona da un traghetto greco della Minoan Lines, il giovane migrante ha perso la vita travolto da una ruota del mezzo pesante. La polizia stradale ha trovato un passaporto autentico nelle tasche della vittima: appartiene ad un ventiduenne del Marocco, ma saranno i rilievi fotodattiloscopici a stabilire se fosse effettivamente del ragazzo. L’autista turco del mezzo pesante, che trasportava capi di abbigliamento, è stato rintracciato già ieri notte grazie alla testimonianza di un automobilista incolonnato dietro di lui, che ha assistito alla tragedia.

ANCONA e PESARO – È stato un fine settimana drammatico sulle strade marchigiane.

E anche questo inizio settimana è partito col “botto” purtroppo. Nella prima mattinata di oggi, si è verificato un brutto incidente stradale in via Jesina, la strada che scorre tra Osimo e Castelfidardo. Tre i feriti, ad vere la peggio una ragazza jesina, trasportata in eliambulanza all’ospedale di Torrette in codice rosso, mentre gli altri due sono stati portati all’ospedale di Osimo. Secondo le prime informazioni la Fiat Punto guidata da S.A., fidardense 46 enne, sarebbe stata tamponata, in fase di svolta a sinistra, dall’Alfa 147 sopraggiunta da dietro e guidata da un altro uomo di 46 anni, O.F., anche lui di Castelfidardo. Nell’impatto la Fiat avrebbe perso il controllo andando a schiantarsi frontalmente contro la Panda guidata dalla giovane jesina. I due occupanti delle altre auto sono rimasti lievemente feriti. Oltre le ambulanze del 118 sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco del distaccamento di Osimo.

Tornando a ieri vi è un episodio che spicca su tutti: nel tardo pomeriggio di domenica un ragazzo è stato trovato morto sul ciglio della strada nei pressi di Torrette, in via Conca, ad Ancona, sulla strada che conduce all’ospedale regionale, all’altezza della variante che porta anche alla SS 76.
La vittima parrebbe essere un giovane di 22 anni, forse clandestino. Si pensa fosse attaccato sotto il camion, agli assi del mezzo pesante, pratica comune a molti nei viaggi della speranza. Un testimone avrebbe riferito di aver visto qualcosa rotolare sotto le ruote per poi finire sul ciglio della strada. Stando ad una prima ricostruzione della Polizia stradale, il giovane in quel punto potrebbe aver perso la presa, finendo investito dallo stesso mezzo.
Il camion sbarcato al porto di Ancona sarebbe poi stato fermato prima dell’ingresso in A14, ad Ancona Nord.

Nella notte tra sabato e domenica invece due giovani hanno perso la vita in un incidente lungo la Statale Adriatica (SS76), a Pesaro. Viaggiavano a bordo di una Renault Twingo che nell’affrontare la curva, forse a velocità troppo elevata, si è cappottata ed è andata poi a schiantarsi contro un albero. Il conducente, Federico Corsini, 20 anni, di Pesaro, dipendente di un negozio, è morto sul colpo incastrato al volante; l’amico che sedeva dietro di lui, Claudio Costagliola, 25 anni, falegname di Tavullia, è stato sbalzato fuori dall’abitacolo e i soccorritori l’hanno ritrovato cadavere sull’asfalto. Ferito lievemente il terzo ragazzo, ventenne, mentre l’unica donna del gruppo, anche lei di 20 anni, è rimasta illesa. I quattro rientravano a casa dopo una serata trascorsa in un locale di Fano. Secondo una prima ricostruzione della polizia stradale, la vettura avrebbe urtato il cordolo destro della strada, e si sarebbe ribaltata più volte finendo contro una pianta. Forse la forte velocità all’origine dell’incidente. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco e le ambulanze del 118. Il pm Valeria Cigliola dovrebbe disporre accertamenti sulle condizioni psicofisiche in cui Corsini si era messo alla guida.

Enrico Lattanzi,  fabrianese di 45 anni, è la vittima d un altro incidente stradale avvenuto all’interno della galleria ‘San Silvestro’ della SS 76. Viaggiava insieme alla figlia di 12 anni, che è ricoverata in ospedale a Fabriano ma non è in condizioni gravi. Già dimesso l’altro ferito. Lo scontro fra la Lancia Y e un’Audi A6 è avvenuto per cause in corso di accertamento da parte della polizia stradale.
Sempre domenica a Castelfidardo lungo la statale 16 quattro vetture sono state coinvolte in una carambola. Ferite lievi per tutti, anche se una ragazza per via di contusioni più serie è stata trasportata a Osimo.

Foto: Matteo Carretta

Ancona

Gira con la patente falsa: denunciato 58enne

Guida con patente falsa. Denunciato 58enne.

Pubblicato

il

Di

FALCONARA – E’ stato denunciato un 58enne pregiudicato dai carabinieri di Falconara, per guida con patente falsa. Nella sera di domenica 24 ottobre, un uomo di 58 anni, è stato fermato per un normale controllo dai carabinieri di Falconara alla guida di un auto di proprietà di un conoscente.

Ai militari, l’uomo, ha mostrato una patente di guida rilasciata dalle autorità croate. Il documento, sembrava autentico, ma un particolare ha richiamato l’attenzione dei carabinieri. La patente era stata conseguita nel febbraio 2019, quando il 58enne risultava ancora detenuto a Montacuto.

I militari hanno quindi notato il particolare della data e hanno fatto partire gli accertamenti. Dalle indagini, è emerso che la patente era stata rilasciata ad un altro cittadino straniero, del tutto estraneo alla vicenda. Il 58enne è stato denunciato e sanzionato per guida senza patente e per ricettazione.

Continua a leggere

Ancona

Dieci colpi in due mesi a bar e ristoranti: arrestata una coppia di fidanzati

Arrestata coppia di fidanzati per furti aggravati.

Pubblicato

il

Di

ANCONA – Arrestata una coppia di fidanzati , accusata di aver compiuto otto furti e due rapine improprie. Dieci colpi in meno di tre mesi: sono stati fermati e condotti in carcere dalla polizia di Ancona per aver depredato diversi bar, ristoranti e pizzerie in città.

Adesso è stata arrestata la coppia di fidanzati ritenuta responsabile di dieci colpi, tra furti in concorso e rapine aggravate, commessi tra giugno e settembre ai danni di bar, pizzerie, kebab, ristoranti e minimarket.

Lei 25enne domenicana,lui 30enne rumeno, colpivano di notte negli esercizi commerciali scassinando porte e finestre portando via soldi e beni. Nel bottino, risultavano oltre agli incassi, anche cellulari, tablet e buoni pasto.

In due occasioni la coppia ha agito durante l’orario di apertura dei locali, commettendo delle rapine improprie anche ai danni dei clienti. I due portavano via tutto ciò su cui riuscivano a mettere le mani: non solo gli incassi, ma anche gli effetti personali dei clienti, come cellulari orologi e perfino buoni pasto..

I giovani, sono stati incastrati dalle impronte digitali rilevate e dal tatuaggio di uno dei due. I carabinieri, una volta arrestata la coppia di fidanzati, hanno rinchiuso la donna nel carcere di Pesaro, mentre l’uomo nel carcere di Montacuto.

Continua a leggere

Ancona

Marche, al via la campagna di vaccinazione anti- influenzale

Pubblicato

il

ANCONA – È partita oggi, nelle Marche, la campagna vaccinale anti-influenzale con l’arrivo delle dosi previste. “Il vaccino sarà somministrato – informa l’assessore alla Sanità Filippo Saltamartini – su base volontaria, ai soggetti con età pari o superiore a 65 anni, con particolare riferimento alla categoria con 75 e più anni. Dai primi di novembre – ha aggiunto l’assessore alla Sanità – il vaccino sarà poi disponibile per tutte le altre categorie: i residenti di strutture per anziani e lungodegenza (con vaccino ad alto dosaggio), le persone ad alto rischio di complicanze o di ricoveri ospedalieri correlati all’influenza”. La vaccinazione è consigliata anche per familiari e contatti di soggetti ad alto rischio di complicanze, per i soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo ed altre categorie di lavoratori, compresi gli operatori sanitari. Come l’anno scorso, a causa del permanere dell’emergenza COVID-19, al fine di facilitare la diagnosi differenziale nelle fasce d’età di maggiore rischio di malattia grave, la vaccinazione antinfluenzale è fortemente raccomandata anche nella fascia d’età 60-64 anni e nei bambini nella fascia di età 6 mesi – 6 anni, per proteggere la popolazione e per ridurre la circolazione del virus influenzale. Come ogni anno la campagna di vaccinazione antinfluenzale è affidata principalmente ai Medici di Medicina Generale e ai Pediatri di Libera Scelta per le vaccinazioni effettuate in età pediatrica. I Servizi Igiene e Sanità Pubblica collaboreranno alle attività e il vaccino potrà essere somministrato anche presso i Punti Vaccinali in concomitanza con la vaccinazione anti SARS-CoV-2. È infatti possibile la somministrazione di entrambi i vaccini nella medesima seduta vaccinale. L’influenza rappresenta la principale malattia infettiva acuta dell’apparato respiratorio, è fortemente contagiosa e può provocare complicazioni che richiedono il ricovero ospedaliero e portano talvolta al decesso. La vaccinazione, offerta gratuitamente a tutte le categorie indicate, ad oggi rappresenta il principale strumento di controllo dell’influenza, in grado di ridurne l’incidenza e le complicanze.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy