fbpx
Connect with us

Chieti

Lanciano: liberato appartamento Ater occupato abusivamente

Pubblicato

il

E’ stato liberato l’appartamento in via Sigismondi, a Lanciano, nel popoloso rione Santa Rita occupato abusivamente da 4 mesi. L’alloggio era abitato da una famiglia campana, invece doveva essere destinato ad una famiglia rom. Questa mattina tra urla e parolacce, la polizia municipale, supportata da agenti del commissariato di polizia  e carabinieri, è riuscita a sgomberare l’appartamento. La casa dopo alcune ore è stata consegnata alla famiglia assegnataria.

Chieti

Vessa e maltratta la moglie per due anni: denunciato 66enne

Pubblicato

il

La donna, in quanto invalidante, per circa due anni ha subito il comportamento violento del marito.Per il 66enne scatta il divieto di avvicinamento.

PAGLiETA – Vessa e maltratta la moglie con comportamenti violenti. Lui, un vedovo 66 enne e lei divorziata da tempo, ma invalida. Un rapporto cambiato da quando l’uomo ha perso il lavoro. Attimi terrore per la donna che ha subito umiliazioni e violenze per due anni. Nonostante le sopraggiunte ristrettezze economiche, l’uomo ha anche preteso un tenore di vita superiore alle possibilità economiche della coppia.

L’uomo, in poco tempo ha prosciugato i pochi risparmi della moglie. La donna, con problemi di salute in quanto colpita da una grave malattia invalidante, per due anni ha subito violenze e minacce a morte dall’uomo. Picchiata, umiliata e ingiustamente tant’è che la donna, per la paura si chiudeva a chiave in camera da letto.

Il 66enne che vessa e maltratta la moglie, ha portato a cedere psicologicamente e disperata la donna, a rivolgersi ai carabinieri di Paglieta. Immediatamente, le forze dell’ordine hanno attivato la procedura del “Codice rosso” informando la Procura della Repubblica di Lanciano. Visti i gravi indizi di colpevolezza in ordine al reato contestato, ha richiesto ed ottenuto dal GIP del Tribunale di Lanciano una misura cautelare a tutela della vittima.

Continua a leggere

Abruzzo

Paglieta, attestato di coraggio per i primi bimbi vaccinati contro il Covid-19

Pubblicato

il

PAGLIETA – Sono 80 i bambini, compresa la fascia di età dai 5 agli 11 anni,  che hanno ricevuto la prima dose di vaccino anti Covid-19, in occasione dell’ultima seduta vaccinale tenutasi sabato 8 scorso, nel Poliambulatorio comunale di  Paglieta. Per il loro grande coraggio, l’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Ernesto Graziani, ha consegnato degli attestati di “Super eroe”, con su impressa la scritta: “per aver affrontato con forza e determinazione il periodo della pandemia da Covid-19 e per aver dato un prezioso contributo nella lotta alla diffusione del virus SarsCoV2 ricevendo la 1°dose”. Su ogni diploma, rilasciato ai piccoli grandi eroi contro il virus, campeggia il nome del bambino che ha ricevuto la prima inoculazione anti Covid-19-. A provvedere alle vaccinazioni ai bimbi, le dottoresse: Maria Teresa Spagnoli e Maria Teresa D’Ortona, con la collaborazione delle volontarie dell’associazione Pro-loco. «Bravi i bambini che con molta tranquillità si sono fatti vaccinare», dichiara il Sindaco Ernesto Graziani, « ma soprattutto grazie ai loro genitori che hanno capito che il vaccino rappresenta l’unico modo per salvaguardare la salute delle famiglie. Una sicurezza in più anche per il prossimo rientro a scuola, previsto per lunedì 17 gennaio.  La macchina comunale ha funzionato perfettamente:  il gioco di squadra e il senso di responsabilità sono ingredienti fondamentali per la riuscita di eventi come la campagna vaccini e screening.  E’ doveroso rinnovare  il mio ringraziamento  ai medici di medicina generale, agli  infermieri, ai volontari della Protezione civile,  alla polizia locale, la Pro-locoCroce gialla di Lanciano, a  tutti coloro che si sono adoperati senza mai risparmiarsi. La campagna di monitoraggio sulla popolazione studentesca di ogni ordine e grado, compresa quindi anche la scuola dell’Infanzia, non si arresta».« A fine settimana», conclude Graziani,  «quindi prima della riapertura della scuola in presenza (dal 10 al 15 gennaio , gli alunni sono in DAD),  abbiamo programmato   due nuovi appuntamenti di screening rapidi antigenici a favore degli studenti, personale scolastico  e famiglie, che si svolgeranno sabato 15 e domenica 16  prossimi, dalle 14:30 alle 17:30.  Per poter operare più celermente, abbiamo bisogno di qualche infermiere volontario che ci dia una mano. Li ringrazio, già anticipatamente, per questo prezioso aiuto». Coloro che desiderano manifestare la propria disponibilità, a titolo gratuito, possono inviare una mail a: vaccinicovidpaglieta@gmail.com

Continua a leggere

Chieti

Morto per un incidente: oltre mezzo milione di euro alla famiglia

Pubblicato

il

Riconosciuto il risarcimento dell’incidente ai parenti,nonostante la manovra scorretta dell’uomo.

CHIETI – E’ accaduto quattro anni fa. Un anziano morto per un incidente con la sua Ape, era deceduto dopo tre giorni. La vittima era Nicola Spada, 79 anni, travolto da un’auto mentre faceva inversione di marcia sulla strada Pescarese.

La dinamica dello scontro, accertò che l’anziano si invertiva su un rettilineo e che l’altro veicolo andò contro l’ape. Il 79enne era sbalzato fuori dall’abitacolo e la donna alla guida indagata per omicidio stradale.

Lo scorso 20 ottobre, all’udienza, c’è stata la condanna dell’imputata ad 8 mesi di reclusione, con pena sospesa e patente ritirata per 6 mesi. Nicola Spada, aveva effettuato una manovra scorretta, ma l’impatto era avvenuto a 65 all’ora su un tratto stradale con limite di 50.

Per la tragedia avvenuta nel novembre 2017, la procura di Chieti chiese due volte l’archiviazione, ma seguirono le opposizioni dell’avvocato Mario Marini Misterioso, difensore dei parenti della vittima. Per i familiari dell’uomo è disposto un risarcimento di oltre mezzo milione di euro comprensivo di spese legali.

La condanna del giudice Andrea Di Berardino è stata con procedimento penale di primo grado. Ciò, ha favorito la transazione tra i parenti della vittima e l’assicurazione della conducente.

L’offerta di oltre mezzo milione di euro ha dunque posto fine alla vicenda civile intentata dai parenti del 79enne morto per un incidente.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via Metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.

Privacy Policy