San Benedetto del Tronto set di Scomparsa, con Vanessa Incontrada e Giuseppe Zeno

Se in questi giorni vi capiterà di passeggiare lungo il corso di San Benedetto del Tronto o prendere il sole in qualche famoso chalet potreste rivedervi l'anno prossimo in televisione. Ma tranquilli, nessuno vi sta spiando, sono solo delle telecamere Rai. Sì perché la Riviera delle Palme è stata scelta come ambientazione della nuova fiction della televisione pubblica italiana “Scomparsa”, con protagonisti due vere e proprie star del piccolo schermo: Vanessa Incontrada e Giuseppe Zeno.

Da Il Martino cartaceo n. 11 del 13.6.2016

Le riprese hanno preso il via nella metà di maggio a San Benedetto del Tronto, dove la storia è ambientata e proseguiranno per quattro settimane spostandosi tra varie location rappresentative della città marchigiana tra cui tutta l’area del porto, diversi stabilimenti balneari, il centro storico dominato dal faro, la foce del fiume Tronto e, per alcune riprese, verrà toccato anche il territorio di Grottammare. San Benedetto, inoltre, sarà sempre riconoscibile nella serie grazie alle varie riprese della Torre dei Gualtieri, tra gli elementi più rappresentativi della città. I primi ciak si sono svolti sul lungomare nord, nel tratto compreso tra il ponte sull’Albula e la pineta antistante lo chalet ‘Il Pescatore’. Sono poi state girate alcune scene all’interno del “Fronte del Porto”, che nella finzione cinematografica sarà probabilmente il bar frequentato dalle forze dell’ordine. Successivamente è stata interessata la zona antistante il locale. Il commissariato avrà sede presso l’ex sede dello Ial. Parte della trama si svilupperà attorno all’Hotel Progresso dato che produttori hanno raggiunto un accordo verbale con i titolari dell’albergo. Precedentemente una troupe della società Endemol aveva issato il suo quartier generale presso il Lungomare De Gasperi di Grottammare per riprendere alcune scene della fiction.

“Scomparsa”, realizzata da Endemol Shine Italy per Rai Fiction, sarà composta da dodici episodi da 50 minuti, per sei prime serate ed è diretta da Fabrizio Costa. Racconta la storia di Nora, interpretata da Vanessa Incontrada, madre single di Camilla (Eleonora Gaggero), e psicologa che si è appena trasferita a San Benedetto del Tronto. Una sera di primavera, Camilla e una sua amica si recano a una festa del loro liceo, senza mai fare ritorno. Le ragazze sembrano sparite nel nulla. Subito iniziano le ricerche delle due adolescenti e delle indagini si prende carico il Commissario Capo della locale stazione di polizia, Giovanni Nemi (Giuseppe Zeno). Anche la comunità di San Benedetto si mobilita per cercare le due ragazze, ma il passare dei giorni, senza notizie, fa presagire il peggio. Inizia così una corsa contro il tempo che porterà a galla segreti del passato e sconcertanti verità. La serie è realizzata con la collaborazione di Marche Film Commission della Fondazione Marche Cultura, dalla produzione Endemol Shine Italy e dal Comune di San Benedetto. Nel cast, fra gli altri, anche Elisabetta Pellini, Luigi Di Fiore, Euridice Axen, Marco Cocci, Simon Grechi, Saul Nanni, Pamela Stefana, Romano Reggiani, Federico Russo, Luigi Petrucci, Andrea Renzi, Sandra Ceccarelli, Fiorenza Tessari, Germana Botta, Fabio Camilli e Alberto Molinari. Le riprese della serie, oltre a San Benedetto, si svolgeranno anche a Roma e dintorni fino a ottobre.

Non è la prima volta che la Riviera delle Palme funge da set cinematografico: il primo film fu “Il vizio ha le calze nere”. Era il 1974 e tra i protagonisti c’era Ninetto Davoli. Quella fu la prima pellicola girata a San Benedetto. Ne seguirono parecchie nelle quali, però, la Riviera fece da palco mentre la pubblicità parlava di località ben più blasonate. «Questa volta sarà diverso» spiega Mauro Alfonsi dell’ufficio turismo del Comune: «la fiction promuoverà il territorio in un periodo di grande effervescenza delle prenotazioni alberghiere». La produzione ha infatti annunciato che le puntate andranno su Rai1 la prossima primavera, tra marzo e aprile e la città gongola. Saranno milioni i telespettatori deliziati dal lungomare Nord ancora abbellito con le palme, proprio mentre stanno per decidere dove trascorrere le ferie. Non si sa però come mai sia stata scelta San Benedetto per le riprese, visto che nessuno ha sollecitato o incentivato la produzione ma, secondo i consiglieri comunali, dopo aver girato a Offida con Sabrina Ferilli, la Endemol avrà sicuramente conosciuto la città, trovandola ottima per l’ambientazione.

“Scomparsa” è sicuramente una grandissima opportunità per il rilancio turistico di San Benedetto del Tronto e di tutte le zone limitrofe, una grande occasione per il nostro territorio, che grazie al “cineturismo” può essere ancor più conosciuto e apprezzato. Ci auguriamo che si sappia sfruttare questa occasione e che in futuro ne arrivino molte altre. Dopotutto non abbiamo nulla da invidiare al resto d’Italia e la Rai, per fortuna, se ne è accorta!