Torneo “Città di Martinsicuro” – Seconda giornata: lacrime, sangue e rena

Seconda giornata segnata dal caldo torrido e dai problemi fisici

L'infortunio di Marini e la platea

MARTINSICURO – Lacrime di rimpianto si mischiano al sangue d’uno sforzo inumano; la rena marittima si mesce con l’arena terricola e si lascia annaffiare – mefistofelico ossimoro – soltanto dai raggi infernali del sole. La seconda giornata del torneo di quarta categoria “Città di Martinsicuro” verrà ricordata (!?) più per i suoi dolorosi ritiri che per i valorosi tiri.

Tiziano Napoletani – contro l’ottimo Bertolotti – sfodera una prestazione d’indomito coraggio: sotto 5-2 nel primo set, il cavallo di casa si lancia di rincorsa e giunge al tie break. Qui, apparentemente stremato, lotta e cede solamente 10-8. Nel secondo set Tiziano non molla, trionfa (6/4) e appiana la situazione. Nell’ultimo parziale – oh sorte beffarda! – un problema muscolare lo immobilizza sul 4-3 e lo costringe al ritiro fra gli applausi della platea in lacrime.

Daniel Biagetti, dopo la sbronza di felicità di ieri, degusta l’amaro calice della sconfitta. Contro il giovane grottammarese Funari, il piccolo diavolo di via Cesare Battisti perde; e perde male (6/2 6/0). Il futuro – mendace consigliere – è dalla sua.

Renato Scarpantoni mostra tutta la sua classe nel primo set: un 6/2 cristallino. Purtroppo però, i soliti problemi fisici lo attanagliano nel prosieguo del match e lo forzano alla sconfitta. Il match diviene un calvario (2/6 6/0 6/3) ma Scarpantoni sta tornando.

Remo Eusebi (ex campione del Doppio Giallo), pur soffrendo, si ritrova in vantaggio per 6/3 4/1 contro il prode Valentino Marini, in un derby ad alta tensione. Issatosi ad una palla break che avrebbe potuto riaprire la partita, l’allievo di coach Brunozzi si blocca d’improvviso. Una maligna distorsione alla caviglia lo frena e consente al tonico Eusebi di avanzare.

Giacomo “Jack” Pizza si trova dinanzi un N.C. di indubbio valore: Luca D’Ercoli. Partita senza storia (6/0 6/0), ben riassunta dal messaggio che lo stesso Pizza ha inviato al vostro cronista a fine partita: “Ciao amico, m’ha sdrrmat”.

Francesco Armillei, dotato di uno stile splendido e di un gioco offensivo in netto miglioramento, viene bloccato dall’ansia e dalla pressione del tifo di casa e cede il passo al valente compaesano (seppur socio del CT Tortoreto) Alberto Persia.

Berardinucci e Bellocchi avanzano senza giocare per la mancata presenza degli avversari. Iacono sconfigge un Polidoro sottotono nella notte. Romandini e Ciabattoni avanzano senza soffrire.

Oggi di nuovo sui campi dalle 14:

Campo 1

ORE 14:00 CENSORI/CIABATTONI
” ” 17:00 CIRIACO L./ROMANDINI
” ” 20:00 GRAZIAPLENA/LATTANZI P.
” ” 21:30 VALLERANI/VINC.PIZZA/D’ERCOLI

Campo 2
ORE 15:00 FUNARI/BELLOCCHI P.
” ” 20:30 CARACCIOLO R./FRANCIA A.
” ” 22:00 ROSA/BERARDINUCCI