In Abruzzo la prima fontana gratuita e continua di vino

La prima fontana di vino sempre aperta sarà in Abruzzo

Particolare della fonte sul Cammino di Santiago

CALDARI DI ORTONA (CH) – Per la prima volta in Italia – domenica 9 ottobre dalle ore 17.00 a conclusione dell’evento “Dora e Sempre” con raccolta e pigiatura del Montepulciano storico Nitae – verrà aperta una fontana che, al posto dell’acqua, erogherà gratuitamente vino. Si troverà in Abruzzo, a Caldari di Ortona, sulla via del Cammino di San Tommaso, un percorso spirituale e fisico che collega Roma ad Ortona, dove si trovano le spoglie del santo dubbioso.

Il cammino viene da anni promosso e organizzato da un’associazione no profit – Il cammino di San Tommaso – fondata da Dina Cespa e Luigi Narcisi. I due coniugi, appassionati di pellegrinaggi, si sono lasciati ispirare da una fontana di vino posta all’interno del celebre Cammino di Santiago: la fonte di Bodegas Irache a Estella, in Navarra. Rifocillati dal buon vino, non si sono lasciati sfuggire una grande idea: grazie all’aiuto di Nicola D’Auria – titolare della cantina Dora Sarchese – e dell’architetto Rocco Antonini, la fontana è divenuta realtà anche in Italia.

Le fontane storiche di Carosino (Taranto), San Floriano del Collio (Gorizia) e Marino (Roma) non potranno competere con quella abruzzese: mentre le prime aprono i rubinetti solo in determinati periodi per alcune ricorrenze particolari, la seconda avrà un flusso continuo di nettare degli dei e potrà fregiarsi – a ragione – del titolo di prima vera fontana di vino continua italica.