ANCONA – Nuovo episodio di tentata introduzione di prodotti illeciti al porto. Anche questa volta la scoperta è stata effettuata a bordo di un tir guidato da un cittadino greco.

Dopo il sequestro di un ingente quantitativo di marijuana avvenuto settimana scorsa, questa è stata la volta di un grosso carico di sigarette, precisamente 11,6 tonnellate. Sembrerebbe che fossero destinate al mercato inglese.

Le fiamme gialle e il personale dell’Agenzia delle Dogane hanno trovato le “paglie”, tutte di marca Regina ed equivalenti ad un valore di oltre 340 mila euro, all’interno di 8 bobine di rame, celate in doppifondi rivestiti di piombo per risultare invisibili allo scanner. L’autista dell’autoarticolato è stato arrestato con l’accusa di contrabbando.