fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

Pescara, sgominata banda di spacciatori. 7 arresti.

Pubblicato

il

PESCARA – Operazione all’alba delle fiamme gialle, che hanno chiuso le manette intorno ai polsi di cinque albanesi e due rom. In base alle ricostruzioni degli inquirenti, questi avevano messo in piedi e gestivano un’organizzazione dedita allo spaccio di cocaina ed eroina sulla costa teramana e sambenedettese, mentre le operazioni venivano gestite nel pescarese.

Alle prime luci di stamane è scatta l’operazione condotta dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pescara, alla quale hanno partecipato anche gli agenti teramani ed ascolani, nella quale sono stati mobilitati oltre 50 uomini e 6 unità cinofile, che hanno perquisito le abitazioni, nonché basi logistiche, dei soggetti coinvolti.

Con i provvedimenti odierni sale a 36 il numero degli indagati per reati connessi al traffico di stupefacenti a partire dal settembre del 2014, quando durante una perquisizione nella casa di una donna di etnia rom, sono stati rinvenuti 50 chilogrammi di droga, tra cocaina ed eroina. Dal quel ritrovamento si sono ampliate le indagini delle forze dell’ordine che hanno tracciato i confini di un’articolata rete criminale.

La raccolta di elementi probatori si è rivelata alquanto difficoltosa dal momento che l’organizzazione ha dimostrato prudenza e scaltrezza. Le conversazioni erano sempre molto brevi,  in lingua madre e ricorrendo a codici cifrati, per sopperire alle intercettazioni telefoniche ed ambientali. Le schede telefoniche adoperate erano registrate a falso nome. Le auto impiegate venivano costantemente controllate e bonificate da eventuali cimici e rilevatori satellitari. I carichi importati venivano interrati nelle campagne pescaresi, in attesa di essere piazzate.

Tuttavia le forze dell’ordine sono state i grado di delineare una rete di contatti che legava alcuni tossicodipendenti della costa ad abitazioni appartenenti a famiglie rom, che a loro volta intrattenevano rapporti quasi giornalieri con dei pregiudicati albanesi. Secondo gli inquirenti il patto tra le due componenti criminali prevedeva che i rom si occupassero del traffico sulla costa mentre gli albanesi di garantivano i rifornimenti della merce, proveniente dalla patria di origine, ma anche da Germania e Olanda.

Complessivamente durante le indagini dell’operazione Paccotto, sono stati requisiti 5 chili di eroina e cocaina ed una somma in contanti che si aggira intorno ai 40.000 euro. Si calcola che i proventi dello spaccio ammontassero a circa 100.000 euro mensili, periodo nel quale veniva smerciato un quantitativo pari a due o tre chili di sostanze pesanti e cinque chili di marijuana. I soldi venivano poi trasferiti in Albania usando gli autobus diretti verso il paese, nascondendoli fra i bagagli.

Ancona

Ballottaggi nelle Marche: a Castelfidardo vince il M5S, a SBT Spazzafumo batte il cdx

Pubblicato

il

CASTELFIDARDO – Al ballottaggio per la guida del Comune di Castelfidardo (Ancona) riconfermato sindaco Roberto Ascani (M5s) con il 59.77% (4.171 voti). Ha battuto la sfidante Gabriella Turchetti (sostenuta dal centrodestra) – figlia di Giuseppa Fattori conosciuta come ‘nonna Peppina’ simbolo della resilienza delle popolazioni terremotate del Maceratese – che si è fermata al 40,23% delle preferenze, ottenendo 2.808 voti.

Stefano Spazzafumo, invece, è il nuovo sindaco di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno). Con 9.916 voti (54,27%) il candidato di “Libera San Benedetto”, appoggiato da altre quattro civiche, ha battuto al ballottaggio in sindaco uscente Pasqualino Piunti (Forza Italia), sostenuto dal centrodestra, che ha ottenuto 8.356 preferenze (45,73%).

L’affluenza è stata del 46,39%. Due settimane fa, quando votarono il 59,9% degli aventi diritto, Piunti era stato il più votato con il 41,56%, delle preferenze, mentre Spazzafumo aveva ottenuto il 19,06% accedendo al ballottaggio oggi vinto.
   

Continua a leggere

Ascoli Piceno

Grottammare: droga e iPhone rubato, 22enne denunciato

Pubblicato

il

GROTTAMMARE – Nell’ultimo fine settimana i Carabinieri del Comando Provinciale di Ascoli Piceno hanno intensificato i controlli preventivi lungo la costa e a Grottammare, i militari della locale Stazione e della Compagnia di San Benedetto del Tronto, hanno controllato un’autovettura di un tunisino con alla guida il figlio 22enne che, alla vista dei Carabinieri, è apparso subito nervoso per cui gli operanti hanno deciso di approfondire il controllo con una perquisizione. 

Nell’autovettura il giovane nascondeva oltre 250 grammi di marijuana in più involucri, oltre a bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire inoltre un Iphone rubato. 

Il 22enne è stato quindi condotto in caserma e tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e denunciato per la ricettazione del telefono. Il giovane è ora a disposizione della Magistratura fermana. 

Con questo duro colpo inferto al mercato dello spaccio sulla costa, l’operato dell’Arma continuerà in maniera sempre più incisiva su tutto il territorio provinciale, allo scopo di prevenire ed arginare il pericoloso fenomeno delittuoso della compravendita di stupefacenti, sempre pronti ad intervenire in caso di necessità dei cittadini. 

Continua a leggere

Ascoli Piceno

Grottammare: pullman contro auto, traffico in tilt

Pubblicato

il

GROTTAMMARE – L’incidente è avvenuto nella giornata di ieri, giovedì 14 ottobre, intorno alle 13.30  all’altezza dell’intersezione con via Dalla Chiesa. Un pullman carico di studenti, si sarebbe scontrato contro un’auto. Nessuno, fortunatamente, avrebbe riportato gravi conseguenze a parte un ragazzo che sarebbe finito al Pronto soccorso. Traffico in tilt sulla Statale 16.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy