fbpx
Connect with us

Senza categoria

Addio caro amico, la tua famiglia ti amerà per sempre.

Pubblicato

il

Vorrei scrivere di quanto bello sia stato il 2016, di quanti successi ed emozioni percorse lungo il tragitto ma oggi no, oggi per me e per i cari di Kledi Kotobelli non è un giorno felice, come non lo saranno i seguenti nell’avvenire. Perchè come un bel dipinto perfetto in ogni sua forma ma con un pezzo di tela strappato, Kledi sarà per sempre per i suoi cari. Un vuoto incolmabile anche per il percorso che Kledi, per gli amici Koto, ha dovuto affrontare nei suoi anni di vita.

Una vita dura fatta di storie familiari tese, di tradimenti emotivi, di insoddisfazioni professionali e dell’addio alla madre, venuta a mancare il 29 Settembre del 2013. Bajame, il nome della madre, che per lui era come una rondine ferita da dover proteggere e coccolare. Spesso sfogava il proprio dolore per la perdita della madre su Facebook, come a voler comunicare con lei per alleviare la sua sofferenza.

Kledi, come dicevo prima è stato un gran amico per chi lo ha conosciuto. Una di quelle persone che se ne infischiava di se stesso e dei propri problemi ma non di quelli degli amici. Gli amici per Kledi erano la famiglia, un grande famiglia dove all’interno lui aveva il suo ruolo. Almeno lì, Koto, aveva il suo momento di spensieratezza, quelle ore dove gli unici problemi erano essere felici vedendo gli altri felici. Una persona semplice e vera, piena di difetti e con tante debolezze ma con altrettanti pregi e particolarità. Un destino che lo ha portato ad allontanarsi dai cari, ma con i cari sempre nel cuore. Lo definiamo “l’uomo del sì”, lui che dava anche ciò che non aveva.

Ha dovuto lottare sempre per tutto, felicità, tranquillità, denaro e rispetto ma non per lealtà e bontà, grandi qualità che lo hanno sempre contraddistinto.

Appena saputa la notizia, la sorella ha avvisato gli amici che si sono messi in contatto tramite un gruppo Whatsapp dove sono riaffiorati i ricordi di lui, eventi e foto caduti quasi nel dimenticatoio ma mai persi. Ed è proprio vero, fin quando non manca qualcosa tutto è quasi scontato.

Kledi Kotobelli, è venuto a mancare a causa di un infarto il 26 Dicembre del 2016 a Milano dopo 1 mese di coma. E’ venuto a mancare con un solo desiderio, lasciato là sui post di Facebook il 29 di Agosto, come se sapesse ciò che lo aspettava: “l’estate è finita, è questa è stata la mia estate peggiore. Non sono andato al mare neanche una volta, ma se dio vuole e se sarò ancora vivo vorrei poter fare ciò che quest’estate non sono riuscito a fare. Ora vado, mi prendo un bel caffè. Un saluto a tutti”.

Kledi lascia la sorella Borana alla quale era molto legato –  più che un grande amore fraterno tra i due, che hanno condiviso grandi sofferenze e tante felicità. L’uno la spalla dell’altro.- il papà Mondi e una famiglia di amici, che lo ricorderanno come il più grande amico che hanno avuto.

Addio KLEDI KOTOBBELLI, KOTO, che ora la tua anima possa avere quella pace che non hai mai avuto in vita.

 

 

 

Senza categoria

Coronavirus Abruzzo, dati aggiornati al 23 agosto: oggi 11 nuovi positivi e 105 guariti

Pubblicato

il

PESCARA – Sono 11 (di età compresa tra 12 e 84 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza a 78323.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 1 nuovo caso e sale a 2520 (si tratta di una 95enne della provincia dell’Aquila).

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 73550 dimessi/guariti (+105 rispetto a ieri).  

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 2253* (-95 rispetto a ieri). 

*(nel totale sono ricompresi anche 495 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall’inizio dell’emergenza, sui quali sono in corso verifiche)

65 pazienti (+4 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 13 (+1 rispetto a ieri con 1 nuovo ingresso) in terapia intensiva, mentre gli altri 2175 (-100 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. 

Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 798 tamponi molecolari (1309185 in totale dall’inizio dell’emergenza) e 1030 test antigenici (665435). 

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 0.60 per cento. 

Del totale dei casi positivi, 19777 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+12 rispetto a ieri), 20131 in provincia di Chieti (invariato), 19124 in provincia di Pescara (+5), 18532 in provincia di Teramo (+4), 637 fuori regione (invariato) e 122 (-10) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. 

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

Continua a leggere

Senza categoria

Fermo: incastrato giovane truffatore seriale

Pubblicato

il

FERMO – La fantasia dei delinquenti non sembra aver limiti e quando un comportamento costituente reato ha avuto un esito favorevole per il criminale, allora si innesca una serie di analoghi atti che hanno solo luoghi diversi di commissione ma le medesime modalità e gli stessi atteggiamenti da attore navigato.

È il caso di un giovane di Fermo denunciato pochi giorni fa dai poliziotti della Questura, truffatore seriale nell’ambito delle ricariche di carte prepagate.

Il modus operandi ormai sperimentato presso alcune attività commerciali del fermano abilitate alla ricarica on line di carte prepagate consiste nel presentarsi, ben vestito, con modi affabili e quel tanto di cadenza da essere individuato come una persona della provincia e quindi, almeno apparentemente, più affidabile.

Il giovane, dopo aver richiesto all’esercente la ricarica di una carta per una somma di alcune centinaia di euro, ha prelevato dalla tasca dei pantaloni il portafogli, a prima vista contenente denaro contante e ne ha estratto una carta di credito che ha tenuto ben visibile in mano come in attesa di liquidare la transazione.

Al momento di pagare, il soggetto ha dapprima dichiarato di voler corrispondere la somma in contanti ma all’apertura del portafogli “con stupore” ha scoperto che all’interno c’erano solo fogli di carta piegati e pochi euro; successivamente il giovane, considerata l’insufficienza delle banconote disponibili, ha dichiarato di voler pagare con il bancomat.

Ma al P.O.S. quella carta di debito non è proprio piaciuta e dopo numerosi tentativi infruttuosi a seguito dei quali il sistema ha restituito sempre lo stesso messaggio di “Transazione KO per supero limite carta” il giovane è sembrato seriamente sconfortato, attribuendo la colpa al sistema informatico o alla carta che “altre volte aveva fatto quello scherzo” e dichiarando che si sarebbe recato allo sportello Atm più vicino per ritirare la liquidità necessaria per onorare il debito. Il famoso Torno subito.

Allontanatosi dall’esercizio non vi ha più fatto ritorno.

A seguito della denuncia presentata alla Polizia di Stato, gli agenti della Questura anche grazie all’impianto di videosorveglianza ed alla precisa descrizione del truffatore fornita dal titolare dell’attività, hanno attribuito in breve tempo nome e cognome al giovane, riuscendo così ad identificarlo e denunciarlo all’Autorità Giudiziaria.

Nei suoi confronti altre denunce per reati commessi nella nostra provincia con le medesime modalità nei confronti di analoghi esercizi per somme fino a mille euro alla volta. 

Un delinquente seriale, quindi, che le indagini della Polizia di Stato hanno consentito di incastrare.

Continua a leggere

Senza categoria

San Benedetto del Tronto: vento forte e incidenti, numerosi interventi dei pompieri

Pubblicato

il

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giornata impegnativa quella di ieri, domenica 1 agosto, per i Vigili del Fuoco che sono dovuti intervenire per vento forte con cadute di alberi, rami e oggetti ma anche incidenti stradali. Il vento forte avrebbe causato problemi magioni anche nell’anconetano.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy