fbpx
Connect with us

Teramo

Teramo, la Procura indaga sui black out dell’Enel

Pubblicato

il

Teramo. La rabbia di chi è senza corrente elettrica ormai da sette giorni forse troverà risposte in un’inchiesta giudiziaria della Procura teramana, guidata dal procuratore Antonio Guerriero. La Procura ha infatti aperto un fascicolo per interruzione di pubblico servizio che, per ora, è a carico di ignoti. L’inchiesta è scattata dopo le denunce penali presentate contro l’Enel da tanti sindaci che si sono ritrovati soli a gestire un disastro sul fronte della mancanza di elettricità con migliaia di persone rimaste al freddo, bambini e anziani malati portati via con gli elicotteri, inseguendo continui annunci di riattivazione delle linee.

Ad occuparsi dell’inchiesta, coordinata dal procuratore, sarà il pool di magistrati già istituito e al lavoro sul fronte sisma e scuole. L’obiettivo è quello di ricostruire, con l’acquisizione di documenti, tutta la vicenda, ancora prima della fase dell’emergenza e fare chiarezza su ruoli e responsabilità.

Abruzzo

Calendario Venatorio 2021 in Abruzzo, Pepe: “Ancora caos sulle preaperture e sull’addestramento dei cani”

Pubblicato

il

Caccia (Il Martino - ilmartino.it -)

TERAMO – Il Consigliere e Vice Capogruppo Regionale del Pd Dino Pepe ritorna sull’argomento del Calendario Venatorio 2021 varato dalla Giunta Regionale che disciplina l’attività cinofila e venatoria per l’intero anno, denunciando altre gravi ripercussioni già all’indomani della sua attuazione. “Le previste preaperture del 11 e 12 infatti sono piovute a ciel sereno il giorno prima (il 10 settembre) all’insaputa dei cacciatori e degli organi di vigilanza, provocando solo danni” stigmatizza Dino Pepe. “Innanzitutto nella nostra regione è risaputo che le specie cacciabili dal 1 settembre(corvidi e merlo) non sono specie faunistiche oggetto di caccia, per cui resta l’eufemistico dubbio si sia trattato di una sorta di “liberi tutti” che, di fatto, ha consentito solo a “pochi intimi” di andare col fucile nella confusione generale e inducendo, magari, anche qualcuno in peccati di bracconaggio…”. 

Inoltre – prosegue Pepe – l’attività cinofila che la legge prevede della durata di un mese e che precede l’apertura è stata quasi completamente soppressa. Il documento infatti ha previsto l’addestramento dei cani a partire dall’11 settembre, ma di fatto considerando che l’11 e il 12 c’è stata la preapertura ai corvidi e il 19 si è riaperta la caccia in forma vagante al merlo (una pantomima indicibile), praticamente le attività cinofile sono durate appena 4 giornate (13, 14, 16 e 17 settembre). Ora l’addestramento cani è definitivamente soppresso perché il calendario vieta l’addestramento durante le giornate di caccia (altra paradossale norma del calendario regionale) e da domenica 19 settembre scorso si è riaperta di fatto la caccia nelle cinque giornate settimanali”.

Infine – conclude il Vice Capogruppo Regionale del Pd – sabato 25 e domenica 26 settembre sono previste due giornate di preapertura alla quaglia, ma non è dato ancora sapere, leggendo il calendario sia nella parte dedicata alle aperture che nell’apposita sezione sull’utilizzo dei cani, se l’impiego dei cani sia consentito o meno. A questo va aggiunto che diverse previsioni del Calendario sono ambigue e incoerenti rispetto allintero Piano Faunistico approvato dal Consiglio Regionale. E’sotto gli occhi di tutti come l’attuale Giunta Regionale, parimenti a altri settori, stia gestendo l’attività venatoria nella più totale confusione e improvvisazione, deliberandoancora una volta un Calendario Venatorio che tra disinformazione, norme incomplete e fuorvianti, rende difficile il compito di chi vuole rispettare le leggi e di chi ha il dovere di farle rispettare”.

Continua a leggere

Abruzzo

Giulianova, i dati aggiornati del contagio da Covid-19

Pubblicato

il

GIULIANOVA – Il Comune di Giulianova diffonde i nuovi dati sui cittadini giuliesi positivi al Covid-19, contenuti nelle ultime comunicazioni fornite dal Siesp della Asl di Teramo.

Dal 14 al 20 settembre si registrano in città:

–      7 nuovi contagi
–      29 nuovi guariti (totale guariti 1540)
–      Totale attualmente positivi 30 (nessun ricoverato)
–      Totale deceduti seconda ondata 44
–      Totale contagiati nella seconda ondata 1614

Continua a leggere

Abruzzo

Teramo, concerti del Braga per i piccoli pazienti della Pediatria del Mazzini

Pubblicato

il

TERAMO – Si terrà lunedì 27 in Pediatria il primo dei concerti degli studenti del Conservatorio Braga. La serie di quattro esibizioni si colloca in un percorso di umanizzazione delle cure ai  bambini ricoverati nella divisione del Mazzini. Per circa un’ora gli studenti del Conservatorio eseguiranno brani adatti all’ascolto dei più piccoli.

“Ringraziamo il Braga per la disponibilità e la sensibilità mostrata nei confronti delle esigenze del bambino in questa fase particolare”, commenta il direttore dell’unità operativa complessa di Pediatria Antonio Sisto, “questo progetto si colloca nella scia del corso di musicoterapia “Musica e sviluppo” rivolto alle mamme, che si è svolto on line l’anno scorso.  Con il progetto dei concerti, già consolidato nel tempo, abbiamo intenzione di ripartire nel percorso di umanizzazione che ha subito un rallentamento a causa della pandemia: abbiamo una serie di  eventi che vogliamo calendarizzare l’anno prossimo. Siamo partiti dalla musica perché lo sviluppo della sensibilità musicale ha effetti positivi sulla crescita e lo sviluppo del bambino. Oltre che un aspetto ludico c’è dunque anche un aspetto educativo. Ringrazio il professor Riccardo Nori del Braga e Franco Di Lollo, dirigente medico vicario del reparto, che hanno curato il progetto”.

Queste le date e gli orari dei concerti:

27/09 ore 18,30

25/10 ore 18,30

29/11 ore 18,30

13/12 ore 18,30

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy