fbpx
Connect with us

Abruzzo

Tennis Serie C – CT Martinsicuro: Impresa storica a Pescara, i truentini volano ai Quarti di finale

Gino Bucci

Published

il

PESCARA – “Quello che è storia non cangia mai”. La sentenza di Giovanni Prati accompagna verso un’impresa memorabile il CT Martinsicuro: nel meraviglioso Circolo Tennis Prati 37 in Pescara, la squadra truentina impatta sul 3-3 e passa – per la prima volta nella sua storia – al turno successivo di Serie C.

Splende il sole sull’Abruzzo, e splendono gli occhi chiari di Capitan Tommolini: El Hombre Vertical da Villa Rosa subodora speranza con lo sguardo panoramico che abbraccia mare e Majella. La squadra è quella tipo: Celestini, Brunozzi, Ripani e Ciriaco; nei doppi poi si vedrà.

Ivan “Stoica” Ripani scende in campo con atteggiamento socratico e muscolatura rambiana. Contro il furbo Volpe (nomen omen) Ivan parte con la consueta ferocia (quest’anno non aveva mai perso neppure un game) e concede un generoso 6/1. Nel secondo set, un calo fisico imprevisto, lo costringe a sfoderare armi inattese: dove non arrivano le gambe, arriva la testa. Il “Rullo” prova ogni tattica possibile: alza pallonetti, cerca variazioni, rallenta, accelera, ma non trova il varco. Il suo avversario cresce esponenzialmente e, dopo aver vinto facilmente il secondo parziale, vola sul 4/1 nel terzo. Ma il grande campione resta lucido in ogni situazione: Ripani si trasforma in Edberg e con ispirata precisione si lancia felicemente verso la rete. La nuova strategia aggressiva sorprende il rivale: la rimonta si concretizza con normale straordinarietà. Ripani def. Volpe (3.1): 6/1 2/6 6/4.

Lorenzo Ciriaco, cuore buono e coraggioso, scende in campo contro il tonico Di Matteo senza grandi speranze. Il giovane truentino gioca un primo set propositivo ma nulla può contro un avversario forte e in giornata. Anche nella sconfitta – al solito – il ragazzo di Via Toscana riesce a regalare dei punti indimenticabili: quel suo passante di dritto fulminante è ancora impresso negli occhi allenati degli astanti pescaresi. Di Matteo (3.2) def. Ciriaco: 6/1 6/0.

Fabio Celestini si arrende lottando contro un avversario diciottenne quantomeno futuribile. Il mancino pescarese Sciulli, a suon di dirittoni spaccapolso, spezza la difesa talentuosa e sempre ammirabile del maestro moscianese. Nel primo set la battaglia è serrata, ma il tie break è fatale al numero uno truentino. Dopo aver smarrito il primo parziale, Fabio scioglie gli ormeggi e perde con onore. Sciulli (2.8) def. Celestini: 7/6 (7-5) 6/2.

L’ultima speranza vibratiana si chiama Roberto Brunozzi. “El chupito” scende in campo sapendo di non poter perdere; ed in un modo e nell’altro, non perde. La partenza nel primo set è straripante: 5/1 Brunozzi. Roberto domina con il diritto e tiene benissimo di rovescio: l’avversario sembra limitarsi ad un match difensivo. Ma il tennis ha le sue ragioni che la ragione non conosce. Lo svizzero di Spagna si ferma improvvisamente e il suo rivale inizia un’incredibile rimonta: si arriva infine ad un tie break che il pescarese non può fare a meno di vincere. Brunozzi non si arrende ed inizia una lunga e faticosa battaglia. Il livello si alza, la partita si scalda (palle dubbie, contestazioni, arbitri criticati), il baratro si avvicina… Dopo quasi 3 ore di gioco l’urlo liberatorio del villarosano sancisce la sua splendida vittoria. Brunozzi def. Berarducci (3.1) 6/7 6/3 6/4.

I doppi, nonostante la tensione, sono pura formalità: le coppie sono fin troppo squilibrate e i pronostici vengono rispettati. Celestini/Ripani def. Volpe/Di Matteo 6/2 6/4; Carlone/Sciulli def. Consorti/Ciriaco 6/2 6/0. Da segnalare soltanto l’esordio in Serie C dell’ottimo Francesco Consorti e la presenza, per il CT Prati 37, di Carlone Vincenzo, ex giocatore professionista (516 al mondo nel 1995).

Il pareggio finale, dunque, equivale ad una vittoria: il CT Martinsicuro passa al turno successivo per la prima volta nella sua breve esistenza in Serie C. Domenica prossima la squadra martinsicurese dovrà affrontare – in trasferta – o Contrada Cavalli (AQ) o Pescara 1. Il futuro non è già scritto, e la penna dei truentini sembra essere ancora pienamente carica…

Concludiamo con le belle parole – in esclusiva – di Capitan Tommolini:

“Questa è un’impresa storica. Ho il privilegio di essere capitano di un gruppo di grandi uomini, perché solo grandi uomini potevano vincere partite come queste e raggiungere un obiettivo così prestigioso. Siamo nella parte alta del tabellone, quella meno forte, quindi anche un’eventuale semifinale potrebbe non essere impossibile. Sognare non costa nulla, ma piedi per terra e spirito di squadra intatto. Siamo il Monaco della Serie C. Vorrei infine menzionare Gianni Ciarrocchi, Franco Bucci e Daniele Ricci che sono sempre vicini alla squadra e non ci fanno mai mancare il loro apporto fisico ma soprattutto morale”.

Teramo

Alba Adriatica: schianto in moto, muore a 32 anni

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

ALBA ADRIATICA – Tragedia in via Ascolana ad Alba Adriatica. Un giovane di 32 anni, in sella alla sua moto, si è schiantato contro il muro della recinzione di una casa.

Sul posto immediatamente la polizia stradale e i sanitari del 118, che non hanno potuto far altro che constatare il decesso del ragazzo. Tuttavia gli accertamenti da parte della polizia stradale sono ancora in corso.

Continua a leggere

Teramo

Smantellata organizzazione criminale, tutti residenti a Martinsicuro

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

TERAMO – Grazie ad un’operazione della Squadra Mobile di Teramo, è stata smantellata una vasta organizzazione criminale dedita allo allo spaccio di cocaina e marijuana.

Sono sette i provvedimenti di custodia cautelare emessi a carico di sette cittadini tra Villa Rosa e Martinsicuro. Tre sono finiti in carcere tranne uno, per cui sono stati disposti gli arresti domiciliari. Tutti gli altri sarebbero irreperibili. Ancora ignote le generalità degli uomini che componevano la gang.

Da quanto appreso pare che l’organizzazione avesse come copertura una rivendita di auto. Ora su di loro grava l’accusa di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di droga. 

Continua a leggere

Teramo

Nasce la Trabocchi line: bici gratis in treno, il nuovo turismo sulla costa

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

L’iniziativa è del Gruppo FS Italiane ed è stata lanciata proprio per incentivare il turismo sulla costa. Sarà finalmente possibile spostarsi sulla costa dei Trabocchi e sul versante teramano per incentivare lo spostamento con mezzi green e in sicurezza. Verranno impiegati oltre 6mila treni, tra Frecce e Intercity, che consentiranno di collegare 1.700 località, 500 città d’arte, borghi, spiagge, mare, montagna, parchi e ciclovie.

La Trabocchi Line è un nuovo servizio che tocca le principali località balneari della costa abruzzese a sud di Pescara. Sul treno regionale il trasposto della bici sarà totalmente gratuito e da ora, sarà possibile costeggiare anche la riviera nord.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone