Finalmente la stagione estiva è alle porte. La voglia di vivere all’aperto e godere del tepore del sole, aumenta. Non tutti hanno la possibilità di avere una casa con giardino o un appartamento con un’ampia terrazza ma questo non deve essere un problema. Sicuramente con spazi piccoli non possiamo permetterci di inserire tutte le piante che desideriamo. Tanto meno possiamo adibire gli spazi per le innumerevoli attività da fare all’aperto ma qualcosa la possiamo fare. Prima di comprare qualsiasi cosa e di metterci all’opera, dobbiamo riflettere su cosa vogliamo di più. Molte piante, relax, mangiare con gli amici all’aperto? Partiamo da un’idea di base dalla quale sviluppare il nostro progetto per vivere all’aperto.

PROGETTAZIONE ACCURATA

Partire da una progettazione porterà solo vantaggi. Una volta avuto ben chiara la funzionalità che volete dare ai vostri esterni, analizzatene la forma, i punti di forza e quelli da migliorare. Il vostro spazio ha una forma stretta e lunga? riceve poca luce? È troppo esposto e visibile a estranei? Sono solo alcune domande che potete porvi prima di iniziare il restyling.

ESALTARE LE FORME

Partiamo proprio dall’ esaltazione della forma del vostro esterno. Spesso ci troviamo davanti dei balconi o dei cortili di forma stretta e lunga, considerandola una sventura. Non banalizziamola solo perché non è ampia e apparentemente raccolta ma valorizziamo questa forma. Possiamo ad esempio, realizzare una panca lunga con di fronte un tavolino basso. Poggiamo il tutto su una pavimentazione differente dal resto, che sia legno o gres. Attorno della ghiaia o della terra su cui piantare la vegetazione giusta. Se abbiamo uno spazio piccolo e raccolto possiamo inserire un tavolino rotondo con due sedie e delle piante ad incorniciarlo.

LA LUCE

Anche per gli esterni, la luce è sempre un elemento fondamentale. Rende gli spazi vivi, energici o rilassanti, ed addirittura carichi di emozioni. Il vostro spazio potrebbe essere più o meno luminoso. Sappiate che i muri bianchi riflettono più la luce, e una forte esposizione non vi permetterà di vivere all’aperto nelle ore più calde. Dipingete i muri di bianco e usate tessili dello stesso colore se dovete illuminare. Inserite nel vostro progetto, tende o elementi schermanti per la troppa esposizione. Giocate con luci e lanterne per la sera per rendere il vostro posto magico. Immaginate di tornare a casa dopo una giornata di lavoro e rilassarvi all’aperto nel vostro angolino di relax sotto il cielo. Una seduta comoda, tessuti morbidi e accoglienti, luci soffuse di lanterne o lampadine retrò colorate. Mi sento già più rilassata, voi no?

DIVIDERE GLI SPAZI

Se ne avete la possibilità perché lo spazio è grande, dividetelo per funzionalità. Collocate in un punto, il tavolo per poter mangiare all’aperto e da un altro delle sedute per il relax. Se avete degli spazi troppo in pendenza e li avete abbandonati pensando di non poterci ricavare nulla, rivedete la vostra decisione. Potete suddividerli in gradi gradoni o terrazze sui quali posizionare i vari arredi. Magari caratterizzandoli a terra, con differenti materiali.

VEGETAZIONE

Siamo all’aperto e non dobbiamo assolutamente far mancare la vegetazione. Anche per questo elemento dovete pensare alla funzione che andrà a svolgere. La potete posizionare in modo da schermare lo spazio, dagli sguardi dei passanti. In questo caso dovrete optare per piante alte. Oppure vi servono solo per adornare e rendere più accogliete l’ambiente. Allora optate per fioriere e fiori colorati. Se pensate che lo spazio sia insufficiente per accogliere un po’ di vegetazione, pensate ad una parete verde in verticale, piante rampicanti. Occupano poco spazio e creeranno, nel tempo, una parete verde.

ARREDO, COLORI E ORIGINALITA’

Arredate utilizzando anche i materiali meno consueti. Studiate i colori e i loro accostamenti. Siate originali e se avete fantasia e manualità, sbizzarritevi. Ma dovete essere a conoscenza delle vostre potenzialità e dei vostri limiti.

INTERNI/ESTERNI

Se avete grandi vetrate che collegano gli interni con gli esterni, sia visivamente che fisicamente, dovete far si che l’esterno sia un prolungamento dell’interno. Non realizzate due ambianti completamente differenti e distaccati fra loro. Il risultato sarà deludente e poco funzionale.

Vivere all’aperto ricarica o può farci rilassare. Non approfittarne nella stagione estiva e in quella primaverile, sarebbe un vero peccato. Arredare gli spazi all’aperto, amplierà lo spazio vivibile della vostra casa e renderà un semplice balcone, piacevole e stimolante.