Chieti: Casapound contro le ZTL imposte da Di Primio

Chieti. “Ztl: il Comune incassa, la città collassa”: questo slogan affisso dai militanti di CasaPound nei pressi di Santa Maria, a Chieti, per criticare la nuova politica del comune riguardante le zone a traffico limitato e l’attivazione delle telecamere ai varchi.

Francesco Lapenna, responsabile della sezione teatina del movimento spiega che è una situazione paradossale che porterà solamente nuovi problemi alla cittadinanza e danni economici ingenti per i commercianti del centro, già duramente provati da politiche cittadine scellerate. Questo è l’ennesimo chiodo che l’amministrazione Di Primio mette sulla bara del commercio nel centro di Chieti, secondo Lapenna, ed il suo movimento queste ZTL non sono altro che una chiara mossa per fare cassa sulle tasche dei cittadini.