fbpx
Connect with us

Abruzzo

Giulianova, conferenza stampa di presentazione del Festival Internazionale delle Bande Musicali

Pubblicato

il

Giulianova. Si è tenuta oggi, 25 maggio, nella Sala consiliare del Comune di Giulianova la conferenza stampa di presentazione del 18° Festival Internazionale delle Bande Musicali che si terrà in città dal 31 maggio al 4 giugno.  Oltre al sindaco Francesco Mastromauro, alla vice Nausicaa Cameli e all’assessore al Turismo Gian Luca Grimi, erano presenti Giancarlo Zappacosta, direttore del Dipartimento Turismo della Regione Abruzzo, Claudio Ucci, direttore della DMC Hadriatica, Gianmarco Giovannelli, presidente della stessa DMC Hadriatica, e gli organizzatori con il presidente dell’associazione “P. Candido Donatelli” Mario Orsini.
Venti Bande provenienti da sei nazioni daranno vita alla 18° edizione del Festival Internazionale di Bande Musicali. Il grande palcoscenico naturale, a pochi passi del mare Adriatico, accoglierà gruppi provenienti da Messico, Francia, Repubblica Ceca, Polonia, Bulgaria, Croazia e naturalmente Italia.

La manifestazione è promossa dall’associazione culturale “Padre Candido Donatelli” si avvale del patrocinio dell’ANBIMA, l’associazione Nazionale di Bande Italiane Autonome e quest’anno è tra i grandi eventi di Abruzzo Openday Summer della Regione.

Il Festival offre al grande pubblico la possibilità di incontrare e conoscere le tante realtà culturali che in ogni angolo del mondo si dedicano a mantenere viva la tradizione della musica per banda.

Durante le cinque giornate del Festival si potrà assistere a parate, caroselli, sfilate, concerti e  tanto divertimento.  Grazie alla presenta di tanti gruppi internazionali Giulianova diventa crocevia di una tradizione che affonda le proprie radici nella cultura più vera dei popoli.
Il magico Belvedere, la storica Piazza Buozzi e le suggestive vie di Giulianova Paese, si riempiranno delle armonie dell’est, e delle sonorità del Sud America, fino ad assaporare la festosa atmosfera del Bel Paese con le parate sonore proposte da compositi gruppi di ottoni che arrivano da ogni angolo d’Italia.

“E’ un’iniziativa meravigliosa – ha dichiara il sindaco – che si deve all’infaticabile e non facile opera dell’associazione Padre Candido Donatelli che ringrazio a nome dell’intera comunità. Un progetto di grande spessore culturale e che offre la migliore immagine del nostro territorio facendo echeggiare il nome di Giulianova e dell’Abruzzo intero in ogni angolo del mondo con intuibili rivolti positivi per il turismo. Oggi più che mai necessari. Evidente come la qualità paghi”.

“Anche quest’anno abbiamo raggiunto un numero record di gruppi – commenta soddisfatto il presidente Orsini – e per questo desidero ringraziare tutti i miei collaboratori, il direttore organizzativo Francesco Rastelli, il coordinatore della giuria Willy Barlafante, il responsabile dei rapporti con le istituzioni Michele Maruccia, la segretaria Laura Orsini, la responsabile dei gruppi stranieri Giuliana Saba e il referente delle bande polacche Corrado Durante”.

“La nostra manifestazione offre ai gruppi uno splendido palcoscenico, una giuria qualificata e prestigiosa – dice il vicepresidente dell’associazione Gianni Tancredi – “e negli anni è diventato un appuntamento di richiamo, tanto che i gruppi che partecipano mettono la tappa di Giulianova sul curriculum e per noi questo è motivo di orgoglio. “L’evento – fa eco Michele Maruccia – è entrato nel circuito delle manifestazioni Internazionali dedicate alle Bande e rappresenta un appuntamento di grande spessore culturale perché contribuisce a divulgare ad un vasto pubblico generi di musica per banda molto diversi tra di loro”.

Ragazze bellissime, musicisti in divisa, coreografie piene di ritmo, un passaggio nella tradizione ed uno nei nuovi motivi pop, sonorità folk e accordi esotici. Tutto questo ed altro ancora si può trovare in questa effervescente vetrina che in brevissimo tempo è diventata la regina delle iniziative culturali della primavera abruzzese e tra le manifestazioni internazionali più accreditate.

Il Festival Internazionale di Bande Musicali è una festa di amicizia e di arte che raccoglie il  consenso del grande pubblico. Tanti appassionati o semplici curiosi arrivano a migliaia da tutta l’Italia ma anche dal resto d’Europa, per assistere agli emozionanti concerti e alle divertenti parate piene di colore e ritmo.

La manifestazione si avvale del Premio di rappresentanza del Presidente della Repubblica e del premio di rappresentanza del presidente del Consiglio dei Ministri.

Con il Patrocinio di: Presidenza Consiglio dei Ministri; Ministero dei Beni delle attività culturali e del turismo; Rappresentanza in Italia della Commissione Europea; Regione Abruzzo; Rai Abruzzo; Città di Giulianova; DMC Hadriatica; Fondazione Tercas; Università degli studi di Teramo

Abruzzo

Coronavirus Abruzzo, dati aggiornati al 14 maggio: oggi 144 nuovi positivi e 265 guariti

Pubblicato

il

PESCARA – Sono complessivamente 73030* i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza.

Rispetto a ieri si registrano 144 nuovi casi (di età compresa tra 9 mesi e 87 anni).

*(il totale risulta inferiore, in quanto è stato sottratto un caso comunicato nei giorni scorsi e risultato duplicato)

I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 26, di cui 8 in provincia dell’Aquila, 5 in provincia di Pescara, 5 in provincia di Chieti e 8 in provincia di Teramo.  

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 2 nuovi casi e sale a 2452 (si tratta di un 85enne della provincia di Teramo e di una 87enne della provincia dell’Aquila).

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 63692 dimessi/guariti (+265 rispetto a ieri). 

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 6886 (-124 rispetto a ieri). 

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 1064608 tamponi molecolari (+4361 rispetto a ieri) e 438510 test antigenici (+1841 rispetto a ieri). 

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 2.3 per cento. 

215 pazienti (-20 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva19 (-1 rispetto a ieri con 0 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 6652 (-103 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. 

Del totale dei casi positivi, 18302 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+41 rispetto a ieri), 18966 in provincia di Chieti (+54), 17986 in provincia di Pescara (+21), 17028 in provincia di Teramo (+25), 565 fuori regione (+4) e 183 (-2) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. 

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità. 

Continua a leggere

Abruzzo

Castelli di Ceramica: una start up fra arte antica e rilancio di produzione industriale

Pubblicato

il

CASTELLI – Presentata questa mattina nella sala consiliare della Provincia la start up “Castelli di ceramica”: un progetto di “riconversione” industriale che parte dall’antica arte castellana, gloriosa ma con un mercato decisamente ridimensionato negli anni, per tradursi in oggetti di design dal gusto moderno che guardano ai giovani, agli amanti del design, a mercati nazionali e internazionali. Una nuova filiera, dalla produzione al marketing, che ambisce a coinvolgere l’intera comunità: dai produttori alla scuola d’arte “Grue”.

Il progetto è stato ideato da Marco De Dominicis,imprenditore ed esperto di marketing e dall’architetto e designer – con numerosi e prestigiosi premi internazionali nel curriculum professionale – Andrea Cingoli.

Cosa prevede il progetto che di fatto è già una start up cantierabile e che è pronta a intercettare, attraverso i bandi, i finanziamenti Europei e Italiani della programmazione pluriennale?

Un nuovo prodotto di design, una filiera di produzione innovativa che coinvolga i “maestri” dell’arte castellana e le aziende; azioni di marketing digitale con una campagna di promozione multicanale.

Alla presentazione, oltre agli ideatori, hanno partecipato il consigliere provinciale delegato alla progettazione europea e alla programmazione pluriennale, Lanfranco Cardinale, il sindaco di Castelli, Rinaldo Seca, il vescovo di Teramo, Lorenzo Leuzzi grazie al quale a Natale il presepe monumentale di Castelli è stato esposto a Piazza San Pietro in Vaticano, l’assessore regionale al lavoro e alla formazione Pietro Quaresimale.

“Un progetto che si inserisce nel percorso iniziato dalla Provincia un anno fa con Riconnettere il territorio – ha dichiarato il consigliere Cardinale portando i saluti del Presidente – iniziando a lavorare con Comuni, Associazioni, imprenditori per costruire un “parco progetti” che potesse intercettare la mole di finanziamenti straordinari che avremo a disposizione. Come diciamo da tempo i progetti devono essere cantierabili, non sogni nel cassetto e questo progetto ha tutte le caratteristiche per essere finanziato”.

Marco De Dominicis: “Abbiamo tutti la sensazione che Castelli sia sottodimensionata rispetto alle potenzialità di mercato. Abbiamo tre obiettivi: rilanciare l’immagine di Castelli su segmenti più moderni e magari giovanili; realizzare un prodotto di design posizionato sul segmento arredamento e commerce digitale; rafforzare la produzione castellana con oggetti di uso quotidiano”.

Andrea Cingoli. “Abbiamo avvertito l’entusiasmo che l’idea suscita. Dai maestri castellani come Franco De Simone e Franco Trailani alle istituzioni. Il design è progresso. Mette insieme l’identità dei ceramisti e le potenzialità del territorio.  Un vero prodotto condiviso, flessibile, che attinge da una tradizione secolare e aggiunge qualcosa: la funzionalità”

Rinaldo Seca. “Sosteniamo un’idea che valorizza tutto quello che Castelli esprime e tutto quello che vorremmo fare, come avere qui un Istituto superiore per design e ceramica. Sarebbe l’unico del centro sud, l’altro è a Faenza”.

Pietro Quaresimale: “Arte, ricerca industriale e formazione. Credo molto in questo approccio e penso che questo sia un progetto pilota da replicare come modello”.

La chiosa: quella del Vescovo: “Forza, mi permetto di dirlo a questo territorio: meno provincialismo e più internazionalizzazione. Questo progetto sintetizza questo bisogno”.

Continua a leggere

Abruzzo

Inaugurazione della “stanza degli abbracci” alla Rsa “Eurialo Parere” di Giulianova

Pubblicato

il

GIULIANOVA – E’ stata inaugurata stamane la “stanza degli abbracci”, ospitata dalla Rsa “Eurialo Parere” a Giulianova. 

Un regalo che la Cgil e lo Spi, il sindacato dei pensionati della Cgil, hanno voluto donare alla struttura sanitaria di Bivio Bellocchio, che permetterà agli ospiti della Rsa, i pazienti Covid non gravi o in via di guarigione, di tornare ad “abbracciare” i propri cari in tutta sicurezza, attraverso un tunnel gonfiabile dotato di una parete morbida e trasparente, regolarmente brevettato e certificato.

“Ringraziamo la Cgil e lo Spi di Teramo per questo immenso gesto di generosità – dichiara la vice sindaco Lidia Albani – il contatto fisico, nel percorso della malattia, è psicologicamente importante per condurre il paziente sulla strada della guarigione e da oggi la solitudine e la lontananza forzate di chi è stato colpito dal virus saranno alleviate dalla possibilità di “abbracciare” e rivedere i propri cari. Un ringraziamento speciale alla Asl di Teramo, che ha fornito la nostra città di questa struttura sanitaria che si è dimostrata strategica nell’assistenza dei pazienti Covid non gravi o in via di guarigione e al personale medico e sanitario che, da più di un anno, opera in questa Rsa con professionalità ed umanità”.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy