fbpx
Connect with us

Ristrutturazioni & Design

Opere esterne ? vediamo quali permessi servono

Published

on

Il profumo della primavera, le giornate che si allungano, le temperature che si alzano; vien voglia di uscire e di godersi le giornate all’aria aperta. Avete un giardino, un terrazzo o un balcone e volete sistemarlo per pranzare all’aria aperta? per godere di un po’ di relax o per qualsiasi altra buona ragione per stare all’aperto? Bene allora vediamo alcune piccole opere esterne possibili da realizzare. I permessi che occorrono per rendere il nostro spazio all’aperto, accogliente e adatto alle nostre esigenze.

Arredi da giardino; aiuole e fioriere

Pensando alla bella stagione e al tepore che il sole emana mi vien subito da immaginare una comoda seduta su cui leggere un buon libro o sorseggiare un drink con gli amici all’aperto. Sistemare un tavolo con delle sedie o qualsiasi altro tipo di arredo nel nostro spazio allì’aperto, è semplice e veloce. Circondarsi di fiori profumati e colorati, di erbe aromatiche, utili anche in cucina, è un toccasana per la vista e per l’umore. Inserire queste cose nel nostro giardino o sul nostro balcone, costa poca fatica e soprattutto non ha bisogno di nessun permesso. Arredate e divertitevi con arredi originali e non dimenticate la vegetazione.

Tende da sole e ombrelloni

In commercio esistono diverse soluzioni per ripararsi dal sole. Le tende a vela sono quelle più semplici da montare e da rimuovere. In commercio se ne trovano di diverse soluzioni e forme. Si possono montare con dei tiranti in acciaio, al muro o con altri supporti. Essendo temporanee e considerate di facile rimozione come gli arredi e le fioriere, non hanno bisogno di alcune permesso a meno che non le teniate per più di 90 giorni. Anche gli ombrelloni hanno carattere stagionale e non sono catalogabili come strutture fisse. Quindi non hanno bisogno di alcun permesso.

Per le tende da sole fisse o anche le pergotende è bene leggere il regolamento edilizio comunale per verificare le caratteristiche tipologiche e dimensionali. Ricordate, se siete in condominio, avrete bisogno del permesso degli altri condomini. Oltre alle caratteristiche dettate dal regolamento comunale, dovrete adattarvi alle caratteristiche descritte dal regolamento di condominio. Se invece vi trovate in un area vincolata, o in un palazzo storico, i permessi sono obbligatori.

Pavimentazioni esterne

Se avete la possibilità di creare zone differenti e le volete caratterizzare da varie pavimentazioni è possibile. Potete magari pavimentare una parte per dedicarla alla zona relax, posizionata nel centro del giardino, e potete raggiungerla con un percorso sinuoso tra il prato e le aiuole. Anche qui, per poter realizzare la pavimentazione, dovete assicurarvi di non risiedere in una zona vincolata. In questo caso avrete bisogno del parere della sovrintendenza e ricordate, la legge nazionale stabilisce un rapporto tra il terreno vegetale e la superficie del lotto. Questo significa che dovete rispettare il rapporto di permeabilità del suolo. Il valore minimo è del 25% ma verificate sempre il regolamento edilizio perché magari la percentuale può essere superiore.

Portici

Per poter avere una zona esterna fissa e duratura nel tempo, si dovrà costruire un portico. Magari posizionato all’esterno della zona cucina o del soggiorno come prolungamento, da sfruttare nella stagione estiva. Come opera esterna è la più complessa. E’ una vera e propria costruzione con pilastri, copertura impermeabile e con fondazioni. Soprattutto è una struttura fissa e non di facile rimozione. In questo caso dovremmo chiedere il permesso al comune, pratica al genio civile e, in caso di vincoli, il parere dell’ente competente.

Piscina

L’opera esterna che tutti vorrebbero ma che in pochi possono avere. Per mancanza di spazio o per ragioni economiche è una cosa a cui si rinuncia pur essendo un must delle aree all’aperto. Per rinfrescarsi nelle giornate afose o per passare del tempo con gli amici e con i figli, fa da sfondo a molti sogni ad occhi aperti. I permessi variano a seconda della tipologia. Se per far giocare i bambini, posizionate nel giardino, una piscina gonfiabile, non dovrete presentare nulla. Ha carattere di stagionalità e non è un’opera fissa. Mentre per le piscine, piccole o grandi che siano, fisse e interrate, che abbiano un impianto a loro dedicato, allora si ha bisogno dei permessi. Anche qui bisogna sapere se si è o no in zona vincolata.

Riepilogando, non occorrono permessi per tutte le opere esterne a carattere temporaneo. Che rimangono montate per non più di 90 giorni e che abbiano requisiti di facile rimozione.  Per le strutture fisse, piscine interrate e portici, sono sempre necessari i permessi.

Economia e Territorio

Gli Amici della Terra: “Lotta al COVID riqualificando l’edilizia pubblica”

Published

on

ROMA – Gli Amici della Terra insieme ad Assoclima propongono di integrare i paragrafi “edilizia pubblica” e “ospedali” del Recovery Plan, in modo da aggiungere agli interventi integrati di prevenzione del rischio sismico e riqualificazione energetica, anche la messa in opera di sistemi di Ventilazione Meccanica Controllata che possono contribuire a ridurre drasticamente il rischio di contaminazione da COVID19 negli ambienti collettivi.

L’associazione invierà nei prossimi giorni un proprio contributo al Governo chiedendo che siano previste le risorse necessarie a questo essenziale intervento di prevenzione epidemiologica che presenta anche una serie di vantaggi collaterali dal punto di vista economico e ambientale.

Sono ormai molte le evidenze tecnico-scientifiche per cui il controllo ambientale indoor sia una delle soluzioni più efficaci e meno costose per fronteggiare la pandemia, e altri paesi come la Germania stanno già investendo in questo senso. Anche la stampa internazionale ha iniziato a comunicare i benefici di queste soluzioni, una recente pubblicazione del NY Times mostra con delle simulazioni visuali il drastico calo di diffusione del virus in un ambiente con ventilazione controllata: https://nyti.ms/3uRznRG

In più occasioni durante i mesi di pandemia gli Amici della Terra hanno portato all’attenzione il tema e proposto investimenti strutturali, che permetterebbero di prevenire la diffusione del virus, innalzerebbero in generale gli standard sanitari del parco immobiliare pubblico a partire da scuole ed ospedali, e svilupperebbero una filiera industriale italiana all’avanguardia che presenta tecnologie di assoluta eccellenza a livello mondiale, un esempio calzante di debito buono.

Anche su L’Astrolabio, la testata degli Amici della Terra, il prof. Angelo Spena dell’Università Tor Vergata ha di recente rilanciato al nuovo Governo la proposta di inserire questi interventi nel PNRR, sottolineandone i benefici sanitari, in termini di riaperture, ambientali e di moltiplicatori del nostro PIL: https://bit.ly/3kHieFy

Continue Reading

Abruzzo

Il Cinema Ambra…a Milano (non a Martinsicuro)

Un nome che evoca grande passato

Published

on

Il Cinema Ambra…a Milano, non quello di Martinsicuro. Nella foto potete vedere le condizioni del cinema Ambra a Milano nella zona di Via Padova.

In questo link http://www.giusepperausa.it/cinema_padova_-_cinema_ambra.html potete leggere la storia.

Continue Reading

Ristrutturazioni & Design

Decorare casa con 6 carte da parati di tendenza dallo stile vintage

Pensata per grandi o piccoli spazi, di carattere moderno o classico, a fantasia o neutra. Queste sono un rivestimento versatile con cui decorare le pareti di un ambiente domestico.

Published

on

carte da parti con tema geometrico

Le carte da parati , un classico tornato di moda nell’ambiente del design e dell’architettura. Pensata per grandi o piccoli spazi, di carattere moderno o classico, a fantasia o neutra. Queste sono un rivestimento versatile con cui decorare le pareti di un ambiente domestico, dal bagno alla camera da letto. Con le diverse caratteristiche e stampe, anche personalizzate, si può dare libero sfogo alla creatività e creare giochi di disegni nelle nostre case.

Quali scegliere? Sul mercato ne troviamo davvero di tantissimi tipi e per tutti i gusti ma oggi vi vorrei parlare di una carte da parati d’ ispirazione vintage. Un gioco di trame geometriche e non e colori anni ‘70.

1- LE FORME GEOMETRICHE

L’effetto geometrico può essere di due tipologie: nella prima foto vediamo un effetto geometrico non ripetitivo che, posato a tutta parete, da vita ad un intrigante gioco di forme basilari piacevole e non ipnotizzante. carta da parati forme geometriche stile industriale

 Murals Wallpaper

In questa seconda immagine il motivo è sempre geometrico ma viene ripetuto per tutta la stampa e quindi per tutta la parete. I colori, in ambedue le stampe, sono colori d’ispirazione industriale: toni del grigio accostati a colori tenui.                                                . 

carta da parati geometrica con disegno ripetitivo industriale retrò

Murals Wallpaper

2- MAPPE CARTOGRAFICHE

carta da parati con cartina vintageMurals Wallpaper

Per chi ama viaggiare e avere sempre sotto gli occhi le prossime mete da raggiungere, potrebbe essere interessante una carta che raffigura una mappa di una nazione o di tutto il mondo.

3- VIAGGI VINTAGE

Dedicato sempre a chi ama viaggiare, ci sono carte che raccolgono poster di paesi che magari hai già visitato o in cui ti piacerebbe andare.

carta da parati con poster di viaggi vintageMurals Wallpaper

4- EFFETTO FUMETTO

Grazie anche alla pop art a cui molte carte da parati si rifanno, ecco che tornano le immagini fumettistiche dai colori forti. Con contrasti decisi e linee nette.

carta da parati con effetto fumetto di brigitte bardotMurals Wallpaper

5- FLOREALE

Per i più romantici e classici, un tema che non va mai fuori moda. Ma anche i temi floreali possono essere molteplici e diversi. Dai fiori piccoli che si ripetono a intervalli regolari, ad un unico soggetto che campeggia su tutta la parete. Il tema floreale dai caratteri vintage, segue senza dubbio la prima impostazione, ossia la stessa immagini che si ripete più volte.

carta da parati floreale con rosa stile vintageMurals Wallpaper

6- PAESAGGI E NATURA

Per chi ama un effetto più naturalistico e poetico esistono le carte da parati che rappresentano paesaggi e scene immerse nella natura.

carta da parati stile vintage con natura junglacarta da parati con paesaggio di Parigi stile vintage

Murals Wallpaper

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.