fbpx
Connect with us

Abruzzo

Tra fede e petali: le più belle infiorate del Corpus Domini in Abruzzo e nelle Marche [FOTO]

Pubblicato

il

TERAMO – La solennità del Corpus Domini (Corpo del Signore), più propriamente chiamata solennità del santissimo Corpo e Sangue di Cristo, è una delle principali solennità dell’anno liturgico della Chiesa cattolica. Si celebra il giovedì successivo alla solennità della Santissima Trinità. Rievoca, in una circostanza liturgica meno carica, la liturgia della Messa in Cena Domini del Giovedì Santo. In Abruzzo e nelle Marche, come in molte altre regioni d’Italia il Corpus Domini si celebra anche con le infiorate, decorazioni con petali di fiori freschi che secondo la tradizione dovrebbero essere raccolti all’alba.

  • Vediamo alcune delle più belle e celebri in Abruzzo.

La suggestiva e coloratissima manifestazione dell’Infiorata di Roccascalegna viene allestita  per le vie del borgo che vengono addobbate di tantissimi simboli multicolore, lunghi tappeti fatti con fiori di campo, petali di rose e di molte altre specie di fiori, foglie, segature colorate, erbe ed anche polvere di caffè. Le opere, dei veri e propri quadri artistici, fanno da incantevole cornice al rito religioso della Processione del Corpus Domini, attirando, ogni anno, una moltitudine di turisti e di curiosi.

Torna anche quest’anno a Perano la suggestiva Infiorata del Corpus Domini. Tutto il corso dell’incantevole Borgo Autentico d’Italia sarà un tappeto di petali di fiori raccolti nei campi, con quadri a tema religioso e non.

Torna anche quest’anno l’Infiorata del Corpus Domini allestita lungo corso Marrucino di Chieti che per l’occasione diventa un tappeto di fiori. Come sempre saranno associazioni e parrocchie, sotto la supervisione di Teate Nostra, a comporre i vari quadri fioriti. Gli spazi vengono assegnati la notte precedente. Poi dalla mattina si inizia minuziosamente a disegnare le composizioni. I quadri floreali saranno realizzati in corso Marrucino (dall’incrocio con via Spaventa a quello con piazza Valignani), nella stessa piazza Valignani, in via Pollione e in Piazza San Giustino. Sarà poi la processione del Corpus Domini a scomporre lo spettacolo al proprio passaggio.

Si lavoro tutta la notte a Pescasseroli, dove dal 1990 per celebrare il Corpus Domini è nata la prima infiorata delle strade. In occasione della solennità del Santissimo corpo e sangue di Cristo, si porta in processione, racchiusa in un ostensorio sotto a un baldacchino, un’ostia consacrata ed esposta alla pubblica adorazione dei fedeli. Viene cioè adorato Gesù, vivo e vero, presente nel Santissimo sacramento. Tra le molteplici tradizioni locali di celebrare la ricorrenza, la particolarità pescasserolese dell’Infiorata è che solo Gesù sacramentato portato dal sacerdote può attraversare il manto di petali di fiori disposto sulle strade e le piazze del centro. Il tappeto resta esposto e non può essere calpestato.

A Carunchio (Chieti)  si rinnova l’evento più importante dell’anno: la Festa del Corpus Domini, nota come “infiorata”. E’ sempre stata tradizione addobbare con fiori, altarini, lenzuola e coperte il percorso della processione del Corpus Domini. Dai fiori gettati alla rinfusa sul selciato si è passati via via all’uso esclusivo di petali e foglie per creare su strada disegni a tema eucaristico e religioso. Arte, fede, tradizione e folklore si fondono e prendono forma in questo caratteristico borgo in un evento unico, sicuramente da non perdere. La manifestazione è organizzata da tutta la comunità di Carunchio, dalla Parrocchia, dall’Amministrazione Comunale e dalle varie associazioni presenti nel piccolo borgo.

L’infiorata del Corpus Domini torna ad animare le vie di Torricella Sicura. Da ieri, per tutta la notte, e fino a questa mattina i diciannove gruppi infioritori hanno realizzato i quadri di trucioli di abete colorati sul tema “I dieci comandamenti” con tre quadri speciali dedicati a San Berardo protettore della diocesi di Teramo-Atri, al sacrestano Pietro Angelozzi venuto a mancare pochi mesi fa e a Sant’Emidio da Ascoli, protettore dai terremoti. Oggi, dopo la messa del Corpus domini, alle 19 la tradizionale processione con il Santissimo Sacramento lungo l’infiorata allestita per le vie del borgo. L’evento è promosso dall’Associazione infiorate artistiche “TruciolinArte”.

  • Spostiamoci ora nelle Marche.

Castelraimondo è un’accogliente cittadina nel cuore dell’Alto Maceratese adagiata lungo la vallata del fiume Potenza. Tra le manifestazioni che il comune organizza ogni anno la più famosa, che attira visitatori da ogni parte d’Italia e che ha reso Castelraimondo nota a livello nazionale, è l’infiorata, giunta quest’anno alla 26esima edizione e che si celebra in occasione del Corpus Domini. Oggi la giornata clou dell’evento con l’esibizione per le vie cittadine dei Gruppi Folkloristici e dei tamburini a partire dalle 16,30. Alle 18,30 Santa Messa nella Chiesa della Sacra Famiglia e a seguire la Solenne Processione del “Corpus Domini” con la partecipazione del Corpo Bandistico “Ugo Bottacchiari”, attraverserà il tappeto fiorito fino a piazza della Repubblica.

La suggestiva Infiorata di Corridonia che ogni anno richiama visitatori da tutte le Marche, si snoda attraverso duemila metri di percorso decorato con fiori, foglie e materiali vegetali. I cittadini di Corridonia insieme a chiunque abbia voglia di contribuire, “colorano” a partire dalle ore 8.00 di domenica vie, piazze e borghi in cui alle 20.00 passerà la tradizionale processione. Visitando Corridonia si potrà seguire la realizzazione dei disegni, oppure diventarne autori unendosi ai gruppi di volontari a lavoro. Sarà anche possibile acquistare fino ad esaurimento le bellissime magliette “floreali” realizzate per l’occasione da Cittàviva.

Fermignano, è una città di origine romana, posta sulla sponda sinistra del Metauro, in provincia di Pesaro Urbino. Oggi tappeti floreali, realizzati con fiori, foglie, semi ed altro materiale naturale, si estenderanno lungo le vie del paese, segnando il percorso della Processione. La manifestazione si articola in varie fasi dell’anno: la realizzazione dei disegni, la raccolta dei fiori, la ricerca dei semi e la loro conservazione; per arrivare alla vigilia con il fissaggio a terra dei teli disegnati, la preparazione e la posa del materiale decorativo, dalle prime ore dell’alba, fino al completamento il mattino a ridosso della processione. Durante l’infiorata è possibile accedere alla torre medioevale per realizzare spettacolari fotografie.

Tra le più note nelle Marche c’è l’Infiorata di Montefiore dell’Aso, in provincia di Ascoli Piceno, dove le origini sembrano risalire al culto della Dea Flora, da cui scaturisce anche il nome al paese e che risulta particolare per la lunghezza del percorso, realizzato su una superficie di oltre due mila metri. La cerimonia di apertura e la realizzazione dei tappeti secondo le antiche tradizioni da parte degli artisti, gruppi e associazioni ha avuto inizio la sera di sabato dalle ore 21. I lavori proseguono la domenica mattina dalle ore 6. Alle 18.30, dopo la Santa Messa si svolgerà la solenne processione del Corpus Domini.

A Castiglioni di Arcevia, bellissimo castello di Arcevia, in occasione della tradizionale “Infiorata del Corpus Domini”, domenica si potrà ammirare suggestive cascate di fiori, creazioni artistiche, in parte di ispirazione religiosa, frutto dell’entusiasmo e dello spirito di collaborazione propri di ognuno dei nove gruppi impegnati nell’infiorata.

Teramo

A Martinsicuro ritorna Neon: Libri intorno e dentro il pianeta

L’edizione di quest’anno è dedicata al tema “Io e l’altro”.

Pubblicato

il

neon 2024 martinsicuro
Valeria Di Felice, Valentina Coccia, Massimo Vagnoni, Pinuccia Camaioni, Barbara Rastelli.

Presentata l’edizione 2024 di Neon, la rassegna letteraria organizzata dal Comune, con la collaborazione della Di Felice Edizioni e dell’Istituto Comprensivo Pertini di Martinsicuro, giunta alla sua seconda edizione.

TERAMO – Prende il via a Martinsicuro la rassegna letteraria 2024 “NEON. Libri intorno e dentro il pianeta”, organizzata dall’amministrazione comunale – Cultura e Biblioteca, con la direzione artistica di Valeria Di Felice, e la collaborazione della Di Felice Edizioni e dell’Istituto Comprensivo Pertini di Martinsicuro.

La seconda edizione, dedicata al tema “Io e l’altro”, prevede sei incontri che si terranno tra Martinsicuro e Villa Rosa da aprile a giugno, coinvolgendo un pubblico eterogeneo, da quello scolastico a quello turistico e cittadino.

La rassegna inizia il 24 aprile con Ermanno Bencivenga, filosofo e logico di fama che per l’occasione presenterà la raccolta di racconti “Il viaggio e altri scritti” (Di Felice Edizioni). Prosegue l’11 maggio con Matteo Matteucci, autore del libro “Bartali dalla giusta parte” (Minerva) con la partecipazione di Gioia Bartali. Ancora il 19 maggio con Mamma Lingua, letture 0/6 anni, un incontro pensato per promuovere la diversità linguistica e l’integrazione, con la collaborazione dell’Istituto Comprensivo Pertini e di Nati per leggere Abruzzo. Il 25 maggio è la volta degli studenti dell’Istituto Pertini di Martinsicuro che incontreranno gli autori Igor De Amicis e Paola Luciani, dopo aver letto ed essersi cimentati in un laboratorio sul loro libro “Fugees Football Club” (Einaudi ragazzi). La rassegna si conclude con due incontri molto attesi: il 7 giugno lo scrittore palestinese Ahmed Masoud presenterà il suo nuovo romanzo poliziesco “Costi quel che costi” (Di Felice Edizioni), ambientato a Gaza, insieme alla traduttrice Pina Piccolo. Il 25 giugno ci sarà l’incontro con il filosofo e psicoanalista di fama internazionale Umberto Galimberti il quale concluderà la rassegna con la lectio “L’io e il Noi. Il primato della relazione”.

Neon ha come partner il Punto Einaudi di San Benedetto del Tronto e Nati per leggere Abruzzo. È patrocinato dalla Regione Abruzzo, dalla Presidenza del Consiglio Regionale Abruzzese, dalla Provincia di Teramo.

Tutte le info sulla pagina Facebook Rassegna Letteraria NEON.

Valentina Coccia, consigliera delegata alla biblioteca: «Esprimiamo grande soddisfazione per questo programma, frutto di un crescente impegno da parte dell’amministrazione comunale e di una collaborazione sempre più armonica con i soggetti firmatari del Patto per la Lettura. Dal calendario degli appuntamenti emerge la nostra volontà di offrire alla cittadinanza una proposta culturale di altissimo spessore. Sensibilità e storie appartenenti a mondi diversi e a volte distanti si incontreranno nelle pagine, nelle parole, nella musicalità dei versi, alla ricerca di un prolifico “noi”: oggi più che mai, crediamo nel libro quale potente punto di convergenza generazionale e relazionale.»

Giuseppina Camaioni, consigliera delegata alla cultura: «Dal 2023 l’Amministrazione Comunale promuove la rassegna letteraria NEON che si pone in continuità con tutte le azioni culturali messe in campo con entusiasmo e serietà negli anni scorsi e grazie alle quali il Comune di Martinsicuro, dal 2017, ha ottenuto l’importante riconoscimento nazionale di “Città che Legge”. La lettura quale strumento fondamentale di crescita individuale e sociale, non elitario o esclusivo, ma popolare e condiviso: il libro come bene comune di consumo di cui fruire anche al di fuori dei suoi contesti naturali, per un pubblico sempre più eterogeneo. Il nostro impegno sarà continuo e diretto alla ricerca di sempre nuove opportunità che possano offrire interessanti momenti di scambio, di condivisioni e di crescita.»

Continue Reading

Teramo

Martinsicuro, accolte le osservazioni sui laboratori del Gran Sasso presentate dalle opposizioni

Pubblicato

il

consiglio comunale martinsicuro municipio comune

Le liste di opposizione in consiglio comunale a Martinsicuro hanno presentato una serie di osservazioni sul Piano Emergenza Esterno dei Laboratori di Fisica Nucleare del Gran Sasso, che la maggioranza ha accolto.

TERAMO – Il Piano Emergenza Esterno (PEE) dei Laboratori di Fisica Nucleare del Gran Sasso presenta alcune lacune secondo l’amministrazione comunale di Martinsicuro, che ha accolto le osservazioni presentate dalle consigliere comunali Marta Viola e Simona Lattanzi, all’opposizione.

Ne danno notizia le consigliere stesse: «Oggi [ieri, ndr] su nostra richiesta è stata convocata la commissione dei capigruppo consiliari per presentare le osservazioni al Piano Emergenza Esterno (PEE) dei Laboratori di Fisica Nucleare del Gran Sasso. Le integrazioni da noi ritenute fondamentali e mancanti nel suddetto documento riguardano la necessità di prevedere l’approvvigionamento idrico sostitutivo nel caso di incidente rilevante nei laboratori sotterranei (evento già avvenuto in passato) come riconosciuto dal D.P.C.M. del 27/06/2003 che dichiara “lo stato di emergenza socioeconomico ambientale delle province di L’Aquila e Teramo”. Inoltre abbiamo richiesto il coinvolgimento nel Piano dell’Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, della Prefettura di Pescara, dell’Acquedotto ACA di Pescara e dei Comuni della Provincia di Pescara».

Un passaggio che per una volta ha visto il Consiglio Comunale compatto: «Ringraziamo il Presidente del Consiglio Comunale Umberto Tassoni per aver convocato tempestivamente la commissione, visto il termine di scadenza odierno delle osservazioni. Le integrazioni descritte sono state approvate da tutti i capigruppo e pertanto si è proceduto all’invio del documento alla Prefettura di Teramo e alla Prefettura di L’Aquila. Siamo soddisfatte che la maggioranza abbia accolto la nostra istanza che guarda alla salute pubblica delle 700.000 persone delle Province di L’Aquila, Teramo e Pescara che utilizzano quotidianamente l’acqua del Gran Sasso».

Continue Reading

Teramo

Tenta di sfondare la vetrina del bar con l’auto: follia ad Alba Adriatica

Pubblicato

il

tenta di sfondare vetrina bar alba adriatica

Ieri si sono vissuti attimi di panico sul lungomare di Alba Adriatica, dove un uomo ha seminato il caos dopo aver litigato con la compagna: prima ha lanciato un fioreria per strada, poi ha litigato con una persona nei pressi di un bar ed infine ha cercato di sfondare la vetrina del locale con la sua auto. La manovra per fortuna è stata interrotta.

TERAMO – Nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 15 aprile, chi si è trovato a transitare sul lungomare di Alba Adriatica all’orario dell’aperitivo, ha visto i lampeggianti di Carabinieri e Vigili del Fuoco, due auto incidentate ed una fioreria rotta in mezzo alla strada, all’altezza del bar Kaffeina. Non si è trattato di un incidente stradale: un uomo, in forte stato di alterazione, al culmine di un alterco ha cercato di sfondare la vetrina di un bar del lungomare di Alba Adriatica con la propria auto.

La manovra fortunatamente non è riuscita e l’auto impazzita ha colpito un veicolo parcheggiato che, suo malgrado, ha assorbito il colpo. I disordini erano cominciati poco prima, quando è scoppiata una furiosa lite tra l’uomo e la sua compagna, al culmine della quale ha afferrato una fioreria e l’ha scagliata sul marciapiede, affollato in quel momento.

Da qui, è nata una discussione con una persona seduta nella corte esterna del locale. Già in questa fase i Carabinieri sono intervenuti una prima volta riportando, apparentemente, la calma. Poco dopo però, il colpo di follia. L’uomo è salito sulla propria auto, di grossa cilindrata, ed ha cercato di entrare nel locale, sfondandone la vetrina.

La manovra per fortuna non è riuscita e l’uomo è stato denunciato, dopo essersi rifiutato di sottoporsi all’alcol test.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.