fbpx
Connect with us

Abruzzo

“Vieni in Abruzzo”, il video del duo femminile “Occhiolino” è virale: sorridere per guardare avanti

Pubblicato

il

Pochi giorni fa (il 29 maggio) il web abruzzese è stato invaso da un video (“Occhiolino interviste: Vieni in Abruzzo”) girato da due solari ragazze – Aurora di Benedetto e Veronica Larosa – a Pescara (e dintorni): ad oggi il filmato conta più di 1000 condivisioni e circa 80mila visualizzazioni, nonché una sfilza di commenti positivi.

Il format delle interviste “in mezzo alla gente” è fra i più usati delle due videomaker: Aurora è pescarese, ed ha pensato di omaggiare la sua martoriata regione con un video simpatico e spensierato. Le due ragazze girano fra Pescara, Cavaticchi e Spoltore intervistando alcuni residenti e invitando i fruitori del video a visitare l’Abruzzo: fra buon cibo, saggezza popolare e battute fulminanti, in Abruzzo non manca davvero nulla.

“La volontà era quella di far vedere un’altra parte dell’Abruzzo, sconosciuta a chi abruzzese non è, il successo è stato inaspettato, l’orgoglio abruzzese di sorridere al di là di tutto ha portato il video ad essere virale.
Ovviamente da noi non si mangiano solo gli arrosticini, ma è stato deciso di rendere il tutto leggero, di scherzare sui nostri modi di dire “Freghete” e “Ngulo” (“Aurò cosa significa Freghete? E Ngulo?”) per far capire che in fondo sono la stessa cosa come “Daje” e “Ammazza” a Roma. Abbiamo voluto mostrare un Abruzzo autoironico e gioioso avendo come fine quello di far dimenticare anche solo per un attimo terremoti, allagamenti e le tante battaglie che questa bella terra ha dovuto affrontare.
Sono orgogliosa della mia gente, del mio popolo: è stato un video pieno di amore e passione.”

Aurora e Veronica, due giovani italiane amanti del teatro, si conoscono a Roma nel 2012. Dopo anni di studio e qualche piccolo progetto teatrale, nell’estate del 2015 le due ragazze decidono di creare una pagina web, per cercare in qualche modo di farsi conoscere al grande pubblico. Il duo comincia ad essere seguito da un piccolo gruppo di simpatizzanti e la pagina “Occhiolino” inizia a crescere. Aurora e Veronica curano ogni piccolo particolare dei loro video: dal trucco alla messa in scena fino alla post-produzione del montaggio. Le scene sono prive di copione, e si basano sulla tecnica del Canovaccio, che comporta una visione scenica più reale e più vicina al vissuto. Nei progetti futuri, oltre alla crescita della loro pagina web e dei loro personaggi, è in cantiere uno spettacolo teatrale, la partecipazione ad alcuni festival e la creazione di uno staff fidato, per fare in modo che “Occhiolino” cresca ancora insieme alle sue opere “TEATRAWEB“.

Vi consigliamo sia la pagina facebook delle ragazze (https://www.facebook.com/0cchiolin0/) sia, ovviamente, il video in questione: https://www.facebook.com/0cchiolin0/videos/1865719037013581/.

Abruzzo

Lunedì 20 settembre riparte il servizio di Pedibus a Martinsicuro con alcune novità

Pubblicato

il

MARTINSICURO – Riparte lunedì 20 settembre il Pedibus, servizio attivato dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “S. Pertini” di Martinsicuro. “Si tratta di un progetto dall’alto valore educativo che è stato attivato, sul nostro territorio, già dallo scorso anno e che consente ai nostri ragazzi di sentirsi più autonomi e responsabili, di socializzare con gli altri studenti e, ovviamente, di promuovere forme di “mobilità sostenibile” che fanno bene alle persone e all’ambiente, contribuendo anche a migliorare la sicurezza sanitaria degli studentiin un momento come quello che stiamo vivendo” sottolineano il Sindaco di Martinsicuro Massimo Vagnoni, il Vice-Sindaco ed Assessore alla Pubblica Istruzione Pinuccia Camaioni.

Infatti il servizio di Pedibus permette di limitare l’assembramento dei genitori davanti alla scuola e quindi ridurre i rischi di contatto, oltre ovviamente a evitare l’utilizzo massiccio di auto e il conseguente inquinamento” spiegano gli Amministratori martinsicuresi. “Come lo scorso anno gli alunni sono stati organizzati in gruppi ristretti e, lungo il percorso casa-scuola, saranno accompagnati e guidati da personale dedicato. Inoltre, visto il grande successo registrato da questa iniziativa, in particolare tra i nostri studenti, si è deciso di istituire un’ulteriore linea nel capoluogo oltre alle due già esistenti. Infine, in caso di nuove iscrizioni, siamo pronti a creare nuovi percorsi in ogni momento dell’anno, così da dare nuovo impulso a questa buona pratica che ha già conquistato i nostri ragazzi”.

Continua a leggere

Abruzzo

Fossacesia, l’Abbazia di S. Giovanni in Venere in miniatura tra le opere più ammirate del Museo Michetti

Pubblicato

il

FOSSACESIA – L’Abbazia di San Giovanni in Venere, tra le più ammirate al parco museale Abruzzo in Miniatura, che trova spazio all’interno del Museo di Arte contemporanea della Fondazione Michetti, a piazza San Domenico di Francavilla al Mare. Nel Palazzo San Domenico, edificio ex convento Domenicano, si possono ammirare 121 opere in miniatura, capolavori realizzati interamente a mano e rappresentano una delle principali attrattive per turisti provenienti da tutta Italia. L’Abruzzo, tra l’altro, è l’unica regione italiana ad avere in miniatura quelle che sono le sue principali testimonianze artistiche, architettoniche e storiche. “Una notizia che ci riempie di immensa soddisfazione – afferma il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, che ha visitato il museo -. La riproduzione in scala di San Giovanni in Venere, realizzata recentemente, come conferma il presidente del MiMu, Livio Bucci, è in assoluto l’opera più richiesta e ammirata dai visitatori. Si conferma così come la bellezza dell’Abbazia l’abbia resa una delle icone della nostra regione in Italia e all’estero. Ogni anno cresce il numero di coloro che raggiungono Fossacesia richiamati dalle particolari caratteristiche di San Giovanni in Venere, divenuto luogo prescelto per matrimoni, eventi e manifestazioni religiose e pubbliche”.

Continua a leggere

Teramo

Campli: scoperta piantagione di marijuana, nei guai un 54enne

Pubblicato

il

CAMPLI – Aveva realizzato una vasta piantagione di marijuana l’uomo, italiano, già noto, un 54enne, tratto in arresto nella giornata di ieri da personale della Squadra Mobile.

L’attività, nata da alcune segnalazioni, ha consentito di fermarlo mentre era intento  ad innaffiare 11 piante di marijuana, alte circa due metri in piena inflorescenza, coltivate in un terreno incolto ubicato in una frazione di Campli. 

La successiva perquisizione domiciliare, permetteva di rinvenire, altre 4 piante di marijuana dell’altezza di un metro circa coltivate nell’orto di pertinenza della sua abitazione, nonché 25 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish e grammi 0.7 di sostanza stupefacente del tipo eroina.

L’uomo è stato posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy