fbpx
Connect with us

Abruzzo

Abruzzo,viabilità: 453 km di strade provinciali tornano allo Stato per adeguata manutenzione

Pubblicato

il

“L’Anas – spiega il Sottosegretario Regionale Mazzocca sulla sua pagina social dopo la conferenza stampa tenuta accanto al Governatore D’Alfonso – per le manutenzioni stradali dispone e investe qualcosa come un miliardo e mezzo all’anno”.

Dopo circa due anni d’intenso lavoro, quindi, oltre 450 km di strade provinciali torneranno di competenza statale e gestite dall’Anas Spa, così divise nelle tre province abruzzesi: 186,917 km (L’Aquila), 169,964 km (Chieti) e 96 km (Pescara). Fra queste ultime la SS n. 487 487 “Di Caramanico Terme” (dall’innesto con la SS n. 5, località Scafa, all’innesto con la SS n. 17, località Sulmona) e la SS n. 539 “Di Manoppello” (dall’innesto con la SS n. 5 all’innesto con la SS n. 263) Di seguito tutte le strade interessate: SS n.5 quater/Dir “Del Castello di Tagliacozzo” (dall’innesto con la SS n. 5 quater al casello di Tagliacozzo dell’A24); SS n. 16bis “Adriatica” (da innesto con la Ss n. 151, località Cappelle sul Tavo, a innesto con la SS n. 16, località Montesilvano Marina); SS n. 17Bis “Della Funivia del Gran Sasso e di Campo Imperatore” (Stazione dell’Aquila allo svincolo di Assergi con l’A24); SS n. 17 Ter “Dell’Appennino Abruzzese” (dall’innesto con la SS n. 17, località Bazzano, all’innesto con la ex SS n. 17 Bis presso Santa Veronica); SS n. 80 Dir “Del Gran Sasso d’Italia” (dall’innesto con la SS 80, località ponte Cermone, all’innesto con la SS n.17, in località bivio per Scoppito); SS n. 83 “Marsicana” (da SS n. 5, località Cerchio, alla SS n. 17, località Ponte Zittola); SS n. 84 “Frentana” (da innesto con la SS n. 17, località Roccaraso, all’innesto con la SS n. 81, località Casoli, e dall’innesto con la SS n. 5, località Selva di Altino, a innesto con la SS n. 16, località San Vito); SS n. 151 “Della Valle del Tavo” (dall’innesto con la SS n. 81, località Penne, all’innesto con la SS n. 16Bis, località Cappelle sul Tavo); SS n. 263 “Di Val Foro e di Bocca di Valle” (dall’innesto con la SS n. 16, località Francavilla, all’innesto con la SS n. 539, località Torre di Colle); SS n. 487 “Di Caramanico Terme” (dall’innesto con la SS n. 5, località Scafa, all’innesto con la SS n. 17, località Sulmona); SS n. 539 “Di Manoppello” (dall’innesto con la SS n. 5 all’innesto con la SS n. 263); SS n. 578 “Salto Cicolana” (dal confine con la Regione Lazio all’innesto con la SS n. 5, località Cappelle dei Marsi); SS n. 584 “Di Lucoli” (dall’innesto con la SS n. 17, località Ponte di Peschio, all’innesto con la SS n. 696, località La Crocetta); SS n. 614 “Della Maielletta (dall’innesto con la SS n. 539 al rifugio Pomilio, passando per l’innesto con la SP n. 60 e per l’innesto con la SP 64); SS n. 649 “Di Fondo Valle Alento” (dalla SS n. 16, località Francavilla al Mare, allo svincolo di Bucchianico con la SS n. 81); SS n. 649 Dir “Di Fondo Valle Alento” (dallo svincolo con la SS n. 649, località Chieti, all’innesto con la SS n. 81, località Chieti); SS n. 656 “Val Pescara-Chieti” (dallo svincolo con l’autostrada A14, presso il casello di Pescara Centro, all’innesto con la SS n. 649 Dir, località Chieti); SS 656 Dir “Val Pescara-Chieti” (dallo svincolo con l’autostrada A 25, località Villareia, allo svincolo con la SS n. 656, località Chieti); SP n. 4 “Della Molinella” (dal km 0 al km 3,680); SP n. 58 “Manoppello-Lettomanoppello” (dall’innesto SP n. 60 all’innesto con la SS n. 539); SP n.60 “Pianapuccia-Passolanciano”.

L'Aquila

Resta in carcere uno dei palestinesi arrestati per terrorismo a L’Aquila, nuovo processo per gli altri due

Pubblicato

il

corte di cassazione

La Cassazione ha confermato la detenzione in carcere per Anan Yaeesh, uno dei palestinesi arrestati a L’Aquila con l’accusa di terrorismo. Negata l’estradizione in Israele: avrebbero subito «trattamenti disumani».

L’AUILA – La Cassazione ha confermato il carcere per Anan Yaeesh, mentre gli altri due palestinesi arrestati a L’Aquila lo scorso 29 gennaio con l’accusa di terrorismo, li Saji Rabhi Irar e Mansour Doghmosh, il Tribunale del Riesame valuterà la misura cautelare da applicare.

I tre resteranno in Italia, dopo che è stata negata l’estradizione in Israele dove la Corte ha riconosciuto che avrebbero ricevuto «trattamenti disumani».

I tre sono accusati a vario titolo di far parte del Gruppo di risposta rapida Brigate Tulkarem, parte delle Brigate dei martiri di Al-Aqsa, organizzazione che l’UE riconosce come terroristica.

Continue Reading

Pescara

Francavilla al Mare, a 8 mesi dal crollo riapre la galleria San Silvestro

Pubblicato

il

crollo-galleria-pescara-san-silvestro

Lo scorso novembre, a causa di una forte ondata di maltempo e piogge intense, nella galleria che collega Pescara e Francavilla si verificò un crollo.

PESCARA – Si trova sulla Strada Statale 714 “Tangenziale di Pescara”, ma ricade nel territorio comunale di Francavilla al Mare, la galleria San Silvestro che oggi è stata riaperta al traffico dopo quasi 8 mesi.

A Darne notizia, proprio la prima cittadina Luisa Russo che attraverso i propri canali social ha mostrato il transito delle prime auto: «Ce l’abbiamo fatta! Da oggi la galleria San Silvestro sarà finalmente riaperta al traffico».

La Galleria è stata chiuso al traffico dopo il crollo verificatosi lo scorso 22 novembre, a causa delle forti piogge. Quel giorno, un ammasso di detriti si staccò dalla volta della galleria proprio mentre stava passando un’auto. Fortunatamente nessuno rimase ferito nell’incidente, ma il collegamento è stato chiuso per pèermettere i lavori di restauro e messa in sicurezza.

Continue Reading

Teramo

Presa banda del bancomat di Cerignola: colpi anche a Martinsicuro e Alba Adriatica

Pubblicato

il

rapina ordigno postamat martinsicuro poste

Gli agenti della Questura di Foggia hanno arrestato una persona e sottoposto ad obbligo di dimora altre tre, perché ritenute membri della banda di Cerignola responsabile di diverse rapine con esplosivo ai danni di bancomat e casse automatiche. Tre i colpi a loro attribuiti quello alle Poste di Martinsicuro e quello tentato all’Unicredit di Alba Adriatica.

TERAMO – Sono quattro le misure cautelari applicate dagli agenti foggiani nei confronti dei presunti membri di una banda di Cerignola dedita alle rapine ai bancomat, mediante l’impiego di esplosivi. Uno è stato arrestato, mentre per gli altri è scattato il divetto di dimora. La banda avrebbe agito anche in Abruzzo, prima tentando un colpo all’Unicredit di Alba Adriatica e poi facendo saltare l’atm delle Poste di Martinsicuro.

Le accuse nei confronti degli indagati sono di associazione a delinquere, rapina, furto in esercizi commerciali, detenzione di armi e fabbricazione di manufatti artigianalmente.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.