Alba Adriatica, tutto pronto per l’Air Show delle Frecce : ecco orari, divieti e sicurezza

Alba Adriatica. Il Prefetto di Teramo Graziella Patrizi ha firmato il provvedimento sulla manifestazione di sabato e domenica “Spiaggia d’Argento Air show”, che si svolgerà ad Alba Adriatica con le Frecce Tricolori.

Il provvedimento è stato preso dopo 3 riunioni del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, allargato alla partecipazione degli Enti interessati all’evento. Approfonditi tutti gli aspetti e le predisposizioni operative afferenti la sicurezza, il soccorso pubblico e la viabilità sia in mare che lungo i 4 Km di litorale (ad Alba Adriatica, Martinsicuro e Tortoreto) interessati all’evento, all’esito dei tavoli tecnici e sopralluoghi svolti a cura del Questore e del Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Giulianova, nonché delle determinazioni della Commissione Tecnica Provinciale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo e del Comitato Operativo per la Viabilità.

Disposta l’interdizione:
– da parte dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Giulianova (dalle 15.00 e fino alle 19.00 di sabato 5 agosto e dalle 14,30 alle 19.00 di domenica 6 agosto prossimi), dello specchio acqueo interessato dalla manifestazione (intero litorale di Alba Adriatica, e parte di quello dei Comuni di Martinsicuro e Tortoreto), alle attività di navigazione, balneazione, pesca, immersione e quant’altro possa costituire intralcio all’evento;
– dello spazio aereo, come da NOTAMs n. W2019/2017 e W2024/2017 e n. B3883/2017;
– della sosta veicolare e della circolazione, da parte del Comune di Alba Adriatica, nel tratto del Lungomare Marconi interessato dall’evento, che saranno consentite ai soli mezzi di soccorso ed ai veicoli autorizzati;
– l’accesso al bagnasciuga, per uno spazio di m 10, dalla spiaggia (in lieve anticipo rispetto agli orari delle prove e della manifestazione), a cura dei Sindaci di Alba Adriatica, di Martinsicuro e di Tortoreto.

L’evento coinvolgerà oltre 200 persone tratte dalla disponibilità della Questura, Carabinieri, Guardia di Finanza, Ufficio Circondariale Marittimo, Polizia Provinciale, Polizie Locali di Alba Adriatica, Martinsicuro, Tortoreto, nonché volontari delle Organizzazioni di P.C. e dell’Ass. Naz. Carabinieri.

A questi sono da aggiungersi: un contingente di rinforzo chiesto al Ministero dell’Interno ed i dispositivi di soccorso tecnico e sanitario sia in mare che sul litorale (VV.F., 118, CRI, ROAN della GdF e Capitaneria di Porto). Il solo soccorso sanitario (118/CRI), sarà garantito con un Posto Medico Avanzato, 5 ambulanze di soccorso e 8 da trasporto, 1 idroambulanza, 7 medici, 200 soccorritori a piedi con 40 defibrillatori e 2 sommozzatori in mare.