fbpx
Connect with us

Abruzzo

Mazzocca: “Intensificate le attività di spegnimento degli incendi in Abruzzo”

Published

on

Pescara. «Dopo le intense giornate scorse, dall’alba di oggi sono proseguite senza sosta le attività della Protezione Civile regionale con il supporto degli equipaggi di Canadair ed elicotteri coordinati dal Dipartimento nazionale impegnati nello spegnimento dei numerosi incendi che ormai da giorni stanno interessando la nostra Regione». Interviene così il Sottosegretario regionale con delega alla Protezione Civile Mario Mazzocca in relazione alle attività di spegnimento degli incendi condotte sull’intero territorio regionale, coordinate dalla ‘Sala Operativa Unificata Permanente’ della Protezione Civile regionale e dalla Sala Operativa dei Vigili del Fuoco.

Soltanto negli ultimi sette giorni sono stati impiegati nelle operazioni di spegnimento e presidio notturno/sorveglianza una media di oltre 100 volontari al giorno e 30 mezzi. Massiccio impiego di VV.F. con una media giornaliera di circa 70 uomini e 30 mezzi. Il bilancio delle superfici percorse dal fuoco è ancora in fase di verifica ma si parla di mille ettari. Oltre 20 gli interventi dei mezzi aerei. Notevole anche l’impegno economico della Regione cha ha stanziato € 675.000,00 per le attività A.I.B.; un necessario ed ulteriore stanziamento di € 370.000,00 arriverà con apposita variazione di bilancio.

«Da una settimana – continua Mazzocca – gli equipaggi dei Vigili del Fuoco e le squadre dei nostri Volontari sono stati impegnati 24 ore su 24, dalle prime luci dell’alba fino all’imbrunire nelle operazioni di spegnimento dei tanti incendi boschivi e nelle ore notturne nell’attività di necessario presidio. Si è ciclicamente reso indispensabile il supporto della flotta area di Stato alle operazioni svolte dalle squadre a terra, le attività di lancio di acqua e liquido ritardante ed estinguente finché le condizioni di luce hanno consentito di operare in sicurezza. Trattandosi di eventi di particolare gravità, è ripetutamente entrata in azione la flotta aerea nazionale, composta da 14 Canadair dei Vigili del fuoco, 7 elicotteri dei Vigili del fuoco, 2 della Marina militare e 2 dell’Esercito».

«È utile tornare a ricordare – dichiara il Sottosegretario regionale – che la maggior parte degli incendi boschivi è causata da comportamenti superficiali o, spesso, dolosi e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente al numero di soccorso del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco 115 anche le prime avvisaglie di un possibile incendio boschivo. Fornendo informazioni il più possibile precise, si contribuisce in modo determinante nel limitare i danni all’ambiente, consentendo a chi dovrà operare sul fuoco di intervenire con tempestività, prima che l’incendio aumenti di forza e di capacità distruttiva».

Va ricordato come, fin dalla fine di giugno scorso, le alte temperature e particolari condizioni micro-climatiche (frequente presenza di vento) hanno alimentato vari incendi nei territori abruzzesi. Quelli più recenti sono riportati nel dettagliato report allegato. «Un immenso grazie – conclude il Sottosegretario – va ai nostri volontari per qualitá e quantità dell’impegno che giornalmente profondono e che, fra le tante attività in corso, hanno prontamente assicurato soccorso ed assistenza alla popolazione sin dalla fine di giugno, allorquando si mobilitarono immediatamente per il trasporto e la consegna di acqua potabile ad un pullman pieno di turisti fermo sull’autostrada A24».

Report Emergenze incendi 1 – 7 Agosto 2017

01 Agosto martedì

Il consistente rialzo termico su tutta la penisola ha determinato sin dai primi giorni di agosto una situazione critica sul territorio regionale dal punto di vista dell’innesco e della propagazione di incendi boschivi.

In particolare nella giornata del 1° agosto si sono sviluppati incendi significativi in tutte le quattro province: n.3 incendi nella provincia dell’Aquila, n. 1 nella Provincia di Teramo, n. 2 nella Provincia di Chieti e n.4 nella Provincia di Pescara. Tra questi i più rilevanti sono l’incendio di pineta che ha interessato il territorio comunale di Aragno (AQ) in zona impervia e quello sviluppatosi in prossimità dell’abitato di Caramanico (PE), in contrada Decontra. Nel corso della giornata l’incendio di Aragno ha richiesto l’impiego di n. 3 elicotteri del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco di Pescara e n.2 canadair. Predisposti turni di presidio notturno da parte di personale volontario di protezione civile nelle località interessate.

02 Agosto mercoledì

Continuano a bruciare con intensità ettari di bosco nelle località di Aragno e Caramanico. Interventi aerei nell’incendio di Caramanico con un canadair impegnato nel corso della giornata e n.2 elicotteri dei Vigili del Fuoco. Un canadair impegnato nelle operazioni di spegnimento sull’incendio di Aragno. Numerose squadre di volontari impiegati anche a presidio notturno. Altri significativi focolai interessano Cupello (CH), Alanno (PE) in zona Pescarina e Piano d’Orta; Rapino (CH) e San Vito Chietino (CH); Montereale (AQ); Tufillo (CH).

03 Agosto giovedì

Persistono gli incendi in località Aragno e Caramanico. L’attività aerea prosegue su Caramanico con un canadair, un elicottero dei Carabinieri ed uno dei Vigili del Fuoco. Su Aragno si alternano 14 squadre di volontari per lo spegnimento a supporto dei VVF. Su Caramanico n.13 squadre di volontariato con secondi livelli AIB per lo spegnimento e la bonifica. Proseguono i presidi notturni. Nella medesima giornata si segnalano altre situazioni che richiedono interventi di personale volontario e personale VVF nei Comuni di Abbateggio, Roccacaramanico, L’Aquila loc. Cansatessa, Sant’Omero, Morino, San Salvo, Gissi e Torricella Sicura.

04 Agosto venerdì

Ad Aragno e Pizzoli la situazione, pur sotto controllo, non trova ancora risoluzione. I focolai ripartono in modo sistematico favoriti dai forti venti e dalle temperature elevatissime. Cessata l’attività aerea si lavora con squadre da terra. Ad Aragno vengono impiegate circa nove squadre di volontari, a Caramanico n.7 squadre di volontari. Altra situazione rilevante si verifica nel Comune di Tornareccio (CH) in località con richiesta di supporto aereo ed invio di n.3 squadre di volontari a supporto del personale VVF. Da segnalare altri focolai spenti e bonificati nei territori di Ripa Teatina, Corfinio, Alanno, Celano, Civita d’Antino, Chieti Scalo e Bellante.

05 Agosto sabato

Alle situazioni di Caramanico ed Aragno, non ancora risolte, si aggiungono due importanti incendi boschivi a Fonte Vetica, nel territorio di Castel del Monte e Colledara in località Bascianella. A Fonte Vetica viene richiesto il supporto aereo e predisposto l’invio di n.4 squadre di volontari. N. 4 squadre intervengono anche nell’incendio di Colledara. Ulteriori interventi si rendono necessari nei comuni di Brittoli, Carunchio, Paglieta e San Valentino in Abruzzo Citeriore.

06 Agosto domenica

Gli incendi di Aragno e Caramanico risultano spenti ma vengono mantenute squadre di volontari a sorveglianza. A Colledara e Teramo, loc. Carapollo, viene richiesto l’intervento di un mezzo aereo. L’incendio partito di Fonte Vetica ha scavalcato il crinale montuoso ed ora interessa il territorio comunale di Farindola (PE). Altro incendio molto rilevante interessa un territorio compreso tra i comuni di Trasacco e Collelongo. Nel tardo pomeriggio viene segnalato vasto incendio nel comune dell’Aquila, località Santi di Preturo. Vengono inviate 3 squadre di volontari a Collelongo, n.3 squadre a Santi di Preturo. A Fonte Vetica e Farindola operano a supporto dei VVF n. 8 squadre di volontari. Attività aerea su Collelongo e Fonte Vetica con n.2 canadair. Altri incendi da segnalare a Lecce dei Marsi, Cupello, San Salvo, canistro, Manoppello, Torre dei Passeri, Sassa e Sulmona nella zona industriale.

07 Agosto lunedì

Nella giornata odierna prosegue attività aerea sull’incendio di Collelongo. Cambiano le condizioni meteo in particolare nella fascia costiera con abbassamento delle temperature. Squadre di volontari della Protezione civile continuano ad operare in bonifica nella zona di Fonte Vetica mentre nel territorio di Farindola la situazione sembra circoscritta grazie anche all’intervento aereo di un canadair. A Santi di Preturo permane una zona difficilmente raggiungibile sul quale è in corso l’intervento di un canadair. L’incendio di Aragno risulta spento.

Abruzzo

Covid Abruzzo: dati aggiornati al 18 maggio: oggi 955 nuovi positivi e 2192 guariti

Published

on

PESCARA – Sono 955 (di età compresa tra 6 mesi e 101 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza – al netto dei riallineamenti  a 397999. Dei positivi odierni, 751 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 6 nuovi casi (di età compresa tra 57 e 86 anni, 2 in provincia di Chieti, 1 in provincia di Pescara, 3 risalenti ai giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl) e sale a 3275

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 364969 dimessi/guariti (+2192 rispetto a ieri).  

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 29755 (-1245 rispetto a ieri). Nel totale sono ricompresi anche 3214 casi riguardanti pazienti di cui non si hanno notizie e sui quali sono in corso verifiche.

272 pazienti (-10 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 11 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 29472 (-1236 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare

Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 2443 tamponi molecolari (2305336 in totale dall’inizio dell’emergenza) e 5591 test antigenici (3688414).  

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 11.88 per cento. 

Del totale dei casi positivi, 82830 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+194 rispetto a ieri), 113258 in provincia di Chieti (+309), 92050 in provincia di Pescara (+255), 98429 in provincia di Teramo (+184), 7825 fuori regione (+10) e 3607 (+1) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. 

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

Continue Reading

L'Aquila

Auto piomba nel cortile di un asilo a L’Aquila: quattro bambini feriti

Published

on

Un’auto parcheggiata in discesa si è messa in marcia ed ha terminato la propria corsa nel cortile di un asilo, dopo aver sfondato la recinzione, travolgendo e ferendo quattro bambini. Uno sarebbe in gravi condizioni.

L’AQUILA – Incidente che ha dell’incredibile alla scuola dell’infanzia 1 Maggio di L’aquila. Questa mattina, mentre alcuni bambini stavano giocando nel cortile, un’auto ha sfondato la recinzione dell’asilo, travolgendoli. Quattro i piccoli rimasti feriti, dei quali uno in condizioni serie. A bordo dell’auto non vi era nessun, dal momento che si è messa in marcia dopo che era stata parcheggiata in discesa. Forse ha ceduto il freno a mano, o forse non è stato proprio inserito, ma al momento non è ancora stata accertata la causa che provocato l’incredibile incidente.

Un momento delicatissimo che le maestre hanno cercato di gestire al meglio, sia prestando soccorso ai giovanissimi rimasti coinvolti, sia provando a rassicurare gli altri che hanno assistito alla scena. Il personale sanitario del 118 e i volontari di Protezione Civile, si sono preoccupati di proteggere da occhi indiscreti il momento in cui i bambini travolti dall’auto sono stati caricati sull’ambulanza che li ha trasferiti in ospedale.

Le insegnanti hanno affermato che hanno provato, nei limiti del possibile, a minimizzare la vicenda per non lasciare troppi strascichi nei piccoli e che sarà molto importante lavorare affinché non rimangano traumatizzati da quello che hanno visto.

«Siamo tutti sconvolti e vicini al dolore delle famiglie. Speriamo che questa tragedia non si aggravi, siamo in contatto con i sanitari per seguire costantemente l’evolversi della situazione» ha dichiarato il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio, commentando la notizia dell’auto che ha travolto quattro bambini in un asilo a L’Aquila.

Continue Reading

Teramo

Convegno di odontotecnica all’Alessandrini-Marino

Published

on

convegno di odontotecnica all'Iss Alessandrini-Marino

TERAMO – Sabato 14 maggio 2022, presso l’Auditorium dell’Istituto di Istruzione Superiore “Alessandrini-Marino” di Teramo, si è svolto il Convegno di Odontotecnica sul tema “Estetica e funzione: combine per il successo in protesi”, destinato agli studenti delle classi 1D-2D-3D-4D-5D dell’Indirizzo Odontotecnico dell’I.P. “Marino”. All’evento, promosso e sostenuto dalla Dirigente Scolastica, prof.ssa Stefania Nardini, sono intervenuti in qualità di relatori l’Odt. Mdt. Nicolino Angeloni – Socio Attivo e Coordinatore Editoriale dell’Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica (AIOP) e l’Odt. Luigi Vitale – Odontotecnico di Napoli, specializzato in protesi mobile a supporto mucoso ed implantare.

Dopo i saluti della prof.ssa Amalia Savini, in rappresentanza del Dirigente Scolastico prof.ssa Stefania Nardini, sono stati avviati i lavori.

Nel corso del Convegno è stata affrontata l’analisi della micro e macro estetica e della biomimetica. In odontoiatria l’estetica è l’insieme delle teorie che si rifanno al concetto di “bellezza” relativo all’aspetto di un restauro protesico, ottenuto attraverso la creazione di forme e colori ideali.

In particolare questi gli argomenti trattati dall’Odt. Nicolino Angeloni: la forma dentale in base all’analisi dei profili del volto; il concetto di integrazione (o di biomimetica), cercando il più possibile di copiare la natura; materiali dedicati alla realizzazione di restauri estetici, tenendo presente le linee guida e i supporti scientifici.

L’Odt. Luca Vitale, invece, ha trattato i seguenti argomenti: lo studio per la realizzazione di una protesi mobile; l’analisi dei valli occlusali con relativo montaggio dei denti; la resinatura e i materiali utilizzati con relativa finitura.

I relatori hanno creato una discussione animata con il coinvolgimento diretto degli studenti durante la quale è intervenuta l’allieva della classe 5D dell’Istituto Professionale “Marino” Marika Di Prisco che ha relazionato sui restauri adesivi, argomento illustrato anche all’evento “AIOP Education” in occasione del XIV Meeting Mediterraneo 2022, organizzato dall’Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica, tenutosi nello scorso mese di marzo presso il Palacongressi di Rimini e riservato agli studenti delle scuole professionali per odontotecnici.   

Hanno collaborato all’organizzazione del convegno di odontotecnica i docenti dell’Istituto Alessandrini-Marino Andrea Valloni e Virna Villanova.

Il Dirigente Scolastico, prof.ssa Stefania Nardini, ringrazia pubblicamente i due relatori per aver partecipato al Convegno e l’Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica per aver inserito l’Istituto nel Progetto “AIOP Education”.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.