Serie C, girone B: un Teramo a due facce pareggia in extremis contro il Mestre

Riparte nel segno del brivido il campionato 2017-2018 di Serie C per il Teramo che, nel girone B, fa una partita decisamente a due facce. I biancorossi, reduci da vari cambiamenti durante il mercato estivo, partono bene ma sprecano molte occasioni e, sulla scia del proverbio “gol sbagliato, gol subito”, si fanno infilare al minuto 27 da Neto Pereira che porta in vantaggio i veneti. La prima frazione di gioco si chiude con il Mestre in vantaggio e gli abruzzesi che, nonostante vari tentativi, non riescono a trovare il pari. Ma il vero snodo del match arriva dalle scelte tecniche di mister Asta che, a inizio ripresa, sostituisce Fratangelo con Bacio Terracino, ed è proprio il calciatore partenopeo a regalare ai biancorossi, in pieno recupero, il pareggio che vale un punto sudato ma assolutamente meritato. Nel prossimo e secondo turno di campionato, il Teramo è atteso dal riposo dovuto alla normale rotazione delle squadre, per poi tornare in gara nella 3° giornata, nella sua seconda trasferta consecutiva, sempre in terra veneta, contro il Vicenza.

TABELLINO

MESTRE – TERAMO: 1-1   27′ Neto Pereira (Mestre), 94′ Bacio Terracino (Teramo)

Mestre: Favaro; Politti (39’st Boffelli), Gritti, Perna; Kirwan, Rubbo, Boscolo, Beccaro (23’st Casarotto), Fabbri; Spagnoli (14’st Sottovia), Neto Pereira (39’st Sodinha). A disp.: Zironelli, Scocco, Zanetti, Stefanelli, Bonaldi, Bussi, Pozzebon, Zecchin. All.: Zironelli.

Teramo: Calore; Ventola, Caidi, Speranza, Pietrantonio; Varas (39’st Graziano), De Grazia, Ilari (29’st Paolucci); Fratangelo (1’st Bacio Terracino), Foggia (39’st Foggia), Tulli. A disp.: Lewandowski, Altobelli, Amadio, Milillo, Sales, Diallo. All.: Asta.

Arbitro: Bitonti di Bologna.