fbpx
Connect with us

Abruzzo

La Carbotech apre in India e investe nel sito teramano

Pubblicato

il

MARTINSICURO. La Carbotech si espande e colonizza l’India. L’impresa innovativa di Martinsicuro, che produce spazzole per motori, è in fase decisamente espansiva. E accanto ai progetti all’estero, potenzia e ammoderna anche lo stabilimento di Martinsicuro. Non a caso è in fase di elaborazione un progetto che sarà presentato nell’ambito di uno dei bando dell’area di crisi complessa Vibrata-Tronto.
«Più dell’80% del nostro fatturato deriva dalle esportazioni», esordisce Lorenzo Dattoli, amministratore delegato della Carbotech, «fra i clienti principali abbiamo Bosch, Brose, Valeo, Johnson. Vendiamo anche in Cina. Abbiamo un altro sito produttivo in Serbia e in progetto c’è un nuovo sito in India. Questo non significa tralasciare la sede di Martinsicuro: con i siti all’estero non apriamo per trasferire, ma per aprire nuovi mercati. Sono siti stand alone (cioè autosufficienti, ndr), se producono utili è bene, ma non intaccano il sito Martinsicuro».
La Carbotech è un’azienda nata nel 1964 che, dopo diverse vicissitudini e passaggi di proprietà, è arrivata nel 2009 all’attuale configurazione e denominazione sociale. «Dopo un percorso di sviluppo dei ricavi, dei margini, di rafforzamento patrimoniale e di efficientamento organizzativo, è riuscita a consolidarsi sino ad essere riconosciuta leader, in Italia, nel suo settore. E da 50 dipendenti del 2009 ora ne contiamo 92», sottolinea Dattoli.

«Il progetto che intendiamo sviluppare con i contributi regionali previsti per il sostegno alle imprese nell’area di crisi complessa Val Vibrata-Tronto Piceno», aggiunge Dattoli, «è mirato ad accrescere la nostra forza competitiva, come accade ormai dal 2009, quando l’azienda aveva più di 5 milioni di debiti e ora ha 13 milioni di euro di fatturato. Tutti gli utili li reinvestiamo in azienda, non distribuiamo dividendi. E investiamo costantemente in ricerca e sviluppo, abbiamo realizzato diversi brevetti e abbiamo una collaborazione con l’università dell’Aquila».

Abruzzo

Corropoli: incidente mortale muore un 16enne

Pubblicato

il

CORROPOLI(TE):Questa notte,in via Piane San Donato a  Corropoli, un’Alfa Romeo 147 ha travolto ed ucciso un 16enne che era rimasto in panne con il suo ciclomotore,che stava spingendolo a mano per tornare a casa. L’Alfa Romeo 147 guidata da un 24enne,ha sbalzato il ragazzo fuori dalla strada uccidendolo sul colpo. Il personale del 118 non ha potuto che constatare il decesso del 16enne,mentre
il conducente della vettura, è stato sottoposto all’alcool test risultando positivo. Il giovane 24enne è stato denunciato per reato di omicidio stradale, gli è stata ritirata la patente di guida e sequestrato il veicolo. La salma del 16enne,si trova all’obitorio dell’Ospedale di Sant’Omero per la ricognizione del medico legale.Intanto i carabinieri indagano sull’incidente che non ha lascato tregua al giovane ragazzo.

Continua a leggere

Abruzzo

Teramo: due auto in fiamme nella notte

Pubblicato

il

TERAMO: Stanotte,alle 4:30 circa,i vigili del fuoco di Teramo sono accorsi in via Tirso a Teramo, per l’incendio di alcune autovetture in sosta. Le fiamme hanno bruciato una Citroen C5 e una Mercedes classe A. A causa dell’incendio sono rimaste danneggiate altre quattro auto: una Fiat Punto, una Ford Focus, una Fiat 500 e un Fiat Doblò, parcheggiate a ridosso del marciapiede. I vigili del fuoco hanno spento rapidamente le fiamme che hanno distrutto le due auto, evitando ulteriori danni alle altre auto interessate nell’incendio. Sul posto sono intervenute due pattuglie dei Carabinieri e della Polizia di Stato di Teramo per gli adempimenti di competenza.

Continua a leggere

Abruzzo

Abruzzo: cade dallo scooter e perde la vita

Pubblicato

il

PAGLIETA(CH): Nicola M., 68 anni, ha perso la vita sulla Fondovalle Sinello, in territorio di Scerni. L’uomo era alla guida del suo scooter, quando ha perso il controllo del mezzo, finendo a terra e battendo la testa contro un cordolo di cemento per la raccolta delle acque piovane. Immediatamente sono scattati i soccorsi, ma quando è arrivata l’ambulanza non hanno che potuto costatarne il decesso. A causare l’incidente, potrebbe essere stato un malore. Sul posto, oltre ai sanitari, sono intervenuti i carabinieri delle stazioni di Scerni e Paglieta per i rilievi. 

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy