Ortona: condannata dal giudice per aver legato il cane per ore

Soddisfazione degli animalisti della LIDA per la sentenza a carico di una padrona che nel 2014 legò per ore un cucciolo al palo in contrada Fontegrande di Ortona. Risarcita anche l’associazione.

Il Tribunale di Chieti, Sezione staccata di Ortona, ha pronunciato lo scorso 28 settembre sentenza di condanna a carico di A.D. per abbandono di animale ai sensi dell’art. 727 del codice penale.
Al termine del processo durato meno di un anno, il giudice penale di Ortona dott.ssa Ribaudo ha dichiarato l’imputata colpevole del reato di abbandono di animali e ha condannato la stessa al pagamento di un’ammenda di 1.000 Euro, al risarcimento di 500 Euro all’associazione LIDA Ortona costituitasi parte civile e al pagamento delle spese processuali.
Nel processo penale la LIDA, patrocinata dall’Avv. Michele Pezone, specializzato nella tutela dei diritti degli animali, si è costituita parte civile in virtù proprio dell’interesse legittimo che la stessa persegue nella difesa e tutela degli animali e dell’ambiente: la sentenza di condanna pronunciata dal giudice ha stabilito, dunque, anche il risarcimento del danno oltre al pagamento delle spese legali a carico dell’imputata.