fbpx
Connect with us

Sport

Il 27 novembre nasceva mister Marino Bergamasco!!! (Video: “La SamBergamasco”)

Pubblicato

il

E’ stato uno dei più grandi allenatori della Sambenedettese calcio. Per quanto mi riguarda, IL PIU’ GRANDE!

La sua forza determinante e vincente è stata quella di diventare prima di tutto un vero sambenedettese, lui che era nato a Trieste e che aveva messo su famiglia a Milano dove aveva lavorato al fianco del “paròn” Nereo Rocco e aveva vinto TUTTO con la squadra rossonera del Milan!!

Ha trovato in “Riviera” l’ambiente per lui congeniale, gente vera come il popolo rossoblu, i suoi tifosi, i dirigenti, tutto l’ambiente societario e sportivo in seno alla Samb, dal magazziniere ai vari presidenti, dal primo all’ultimo giocatore!

Avvolto in questo ambiente genuino e voglioso di vittorie con un “manipolo” di ragazzini cresciuti nel florido vivaio rossoblu e con giocatori più esperti a far loro da chioccia, ha costruito una vera e propria famiglia, molto più unita di quelle autentiche, supportata dalle migliaia di tifosi sambenedettesi e delle località limitrofe fino a spaziare in tutta la provincia ascolana, teramana, maceratese e anconetana!!

Con lui i successi sportivi (la memorabile promozione in serie B nel 1973-74, gli ottimi piazzamenti nei campionati cadetti, la valorizzazione dei giovani cresciuti nel vivaio, la quasi promozione in serie A e lo sfiorato miracolo di rimanere in cadetteria), potevano passare in secondo piano rispetto alla sua indole, al suo carattere umile e quindi vincente con il quale affrontava tutti gli incontri e gli impegni.

Ed infatti, prima dell’esaltante torneo di serie C vinto nel 1973-74, le uniche critiche mossegli dalla stampa locale furono dovute al fatto che la sua eccessiva umiltà fosse ritenuta un difetto e non un pregio!!

Ma il Signor Bergamasco li smentì tutti, perché oltre ad essere stato un Uomo Umile è stato anche un Uomo Coerente e convinto di ciò che stava costruendo; proseguì per quella strada intrapresa e vinse la sua personale scommessa dandoci gioie immense, indelebili, oneste e genuine!

Dietro ai suoi occhiali con quelle lenti mostruosamente spesse, si nascondeva un Grande Uomo, di idee pregevoli, di bontà d’animo e di nozioni calcistiche tecniche e tattiche molto lungimiranti, tali da precorrere di gran lunga quelle del calcio moderno!!!

Altro che miope!!!

Il Signor Bergamasco ci vedeva molto bene, sicuramente molto più della maggiorparte dei suoi colleghi!!

Su di lui si potrebbero scrivere infiniti volumi di storie e aneddoti, calcistici e non calcistici!

A San Benedetto del Tronto ha lasciato il suo Cuore e noi abbiamo l’obbligo di custodirlo, ricordarlo e onorarlo, sempre!!

Guidaci e proteggici da lassù, il popolo rossoblù non ti dimentica!!

Oggi, 27 novembre, giorno della tua nascita, Marino!


IN ROSSOBLU:

TORNEI: 6 (4 in serie B 1974/75, 1975/76, 1977/78 e 1979/80, 2 in serie C 1972/73 e 1973/74).

ESORDIO: 5 novembre 1972, Serie C, Pisa-Samb 0-1 (17’pt Chimenti).

ULTIMA GARA: 8 giugno 1980, Serie B, Pisa-Samb 1-0 (36’st Cantarutti).

TOTALE GARE: 215 (146 in B e 69 in C).

VITTORIE: 84 totali (46 in B, 38 in C); 65 in casa (40 in B, 25 in C); 19 fuori (6 in B, 13 in C).

PAREGGI: 72 totali (53 in B, 19 in C); 34 in casa (27 in B, 7 in C); 38 fuori (26 in B, 12 in C).

SCONFITTE: 59 totali (47 in B, 12 in C); 9 in casa (6 in B, 3 in C); 50 fuori (41 in B, 9 in C).

RETI FATTE: 202 totali (114 in B, 88 in C); 135 in casa (79 in B, 56 in C); 67 fuori (35 in B, 32 in C).

RETI SUBITE: 170 totali (124 in B, 46 in C); 45 in casa (28 in B, 17 in C); 125 fuori (96 in B, 29 in C).

Settembre 1974, Stadio “Ballarin”: si inaugura la nuova “Gradinata Sud” in cemento.


Uno dei tantissimi Club rossoblu dell’epoca: si riconoscono “Bomber” Chimenti, Gigi Traini e il presidente della Samb l’ing. Arduino Caioni.


MARINO BERGAMASCO (Trieste, 27 novembre 1925-Milano, 22 gennaio 2010)

LA CARRIERA DA CALCIATORE

Esordio in Serie A con la maglia del Siena: 21/10/45, Siena-Salernitana 2-2 (al 7′ realizza il goal del momentaneo vantaggio toscano!!) Ruolo Interno

Anno Squadra  Serie  Presenze   Reti

1945-46 Siena          A        19           2

1946-47 Triestina     A        17           1

1947-48 Pro Gorizia  C        32           2

1948-49 Piacenza     C        26           –

1949-50 Udinese       B        32          2

1950-51 Udinese       A       28           1

1951-52 Marzotto      B       31           1

1952-53 Marzotto      B         9           –

1954-55 Pavia           B       10           –

1956-57 Pistoiese     IV      12           2

Marino Bergamasco con la maglia dell'Udinese.Marino Bergamasco con la maglia dell’Udinese.


CARRIERA DA ALLENATORE

1961-1963  Milan Vice

1963-1966  Torino Vice

1966-1967  Torino

1967-1971  Milan Vice

1971-1972  Lucchese

nov.1972-1976  SAMBENEDETTESE

1976-1977  Padova

1977-1978  SAMBENEDETTESE

1978-1979  Lucchese

ott.1979-1980 SAMBENEDETTESE

1980-1981  Giulianova

1981-1982  Francavilla

1982-1983  Giulianova

1984-1986  Omegna

Nereo Rocco, Roberto Rosato e Marino Bergamasco con la Coppa Campioni e la Coppa Intercontinentale 1969

Ottobre 1969, tre grandi: Nereo Rocco, Roberto Rosato e Marino Bergamasco con la Coppa dei Campioni vinta dal Milan contro l’Ajax 4-1 a Madrid il 28 maggio 1969, e la Coppa Intercontinentale vinta dai rossoneri a Buenos Aires nella cruenta gara di ritorno del doppio confronto contro l’Estudiantes il 22 ottobre 1969.



La SamBergamasco



31 gennaio 2010, Stadio “Riviera delle Palme”. I ragazzi di Mister Bergamasco ricordano la scomparsa del loro Maestro, prima della gara del torneo d’Eccellenza Marche contro la Fulgor Maceratese 2-0 (31’pt Zazzetta, 41’pt Cacciatore).

Marche

Samb, mercato: è arrivato il Portiere. A Roma terna toscana

Pubblicato

il

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Altri arrivi oggi in casa AS Samb.

La compagine di mister Donati va formandosi in vista dell’esordio a Roma contro il Trastevere dopodomani, mercoledì 29 settembre alle ore 15:00.

Dalla sede rossoblù, comunque, hanno fatto sapere che non hanno ricevuto ad oggi nessuna risposta riguardo la domanda del rinvio della partita nella Capitale in programma mercoledì prossimo.

Nel frattempo è stata designata la Terna Arbitrale, tutta toscana, di Trastevere-Samb per il 29 settembre prossimo:

Arbitro: Edoardo Manedo Mazzoni della sezione di Prato
Assistente 1: Lucio Magherini della sezione di Prato
Assistente 2: Luigi Ingenito della sezione di Piombino


GLI ARRIVI UFFICIALI DI OGGI LUNEDI’ 27 SETTEMBRE 2021

L’A.S Sambenedettese comunica di aver acquisito, in data odierna, le prestazioni sportive del difensore centrale, classe 1999, Alessandro De Santis.

L’A.S Sambenedettese comunica di aver acquisito, in data odierna, le prestazioni sportive dell’attaccante, classe 1990, Ettore Mendicino.

L’A.S Sambenedettese comunica di aver acquisito, in data odierna, le prestazioni sportive di Diego Abbrandini. L’estremo difensore, classe 2001, arriva a titolo temporaneo dall’Athletic Carpi.


Continua a leggere

Ascoli Calcio

Crotone-Ascoli: da domani biglietti in vendita

Pubblicato

il

Il Crotone Calcio comunica che, dalle ore 10:00 di martedì 28 settembre fino alle ore 19:00 di venerdì 1 ottobre, sarà possibile acquistare il biglietto per assistere dal settore ospiti dell’Ezio Scida al match CROTONE-ASCOLI, valido per la 7^ giornata del Campionato di Serie B, in programma sabato 2 ottobre alle ore 14:00.

I biglietti potranno essere acquistati online sul sito www.vivaticket.com e nei punti vendita VivaTicket abilitati. Il prezzo del biglietto è  di 10,00 €.

Sarà possibile l’accesso allo Stadio – come da disposizioni ministeriali – esclusivamente se in possesso di GREEN PASS, la certificazione verde che attesta la guarigione, l’immunità o la negatività al Covid-19, che non sarà richiesto al momento dell’acquisto del titolo, ma nella fase di accesso allo Stadio.

Il GREEN PASS è ottenibile tramite l’app IO, l’app Immuni, la piattaforma nazionale-DGC (https://www.dgc.gov.it/web/) o recandosi presso i medici di base e le farmacie abilitate:

  • dopo 15 giorni dalla somministrazione della I dose del vaccino;
  • a seguito dell’avvenuta guarigione dal Covid-19 nei 6 mesi precedenti;
  • con l’esito negativo di un tampone, molecolare o rapido, effettuato nelle 48 ore precedenti da operatori sanitari o da personale addestrato che ne certifica il tipo, la data in cui è stato effettuato e il risultato e trasmette i dati alla piattaforma nazionale-DGC per l’emissione della certificazione.

Si ricorda inoltre che per tutta la durata dell’evento dovranno essere osservate le raccomandazioni contenute nelle normative vigenti: indossare la mascherinadistanziamento e rispettare il posto indicato sul biglietto. Inoltre, nel rispetto delle normative anti-covid, è vietato fumare all’interno di tutta la struttura.


Continua a leggere

Ascoli Calcio

Ascoli-Brescia: la parola a Sottil, Felicioli e De Paoli

Pubblicato

il

Foto Ascoli Calcio 1898

ASCOLI PICENO – Mister Sottil al termine della partita ha analizzato la sconfitta dei bianconeri nel corso della conferenza stampa post gara:

“Siamo stati puniti dalle disattenzioni sul primo e secondo gol, non dovevamo commettere quegli errori, poi è stato concesso un rigore molto generoso con Moreo già in volo e Buchel che non lo tocca neanche, forse lo sfiora; poi un episodio molto dubbio in mezzo all’area con De Paoli. C’è molta rabbia perché l’Ascoli ha disputato un’ottima gara, a viso aperto contro una squadra forte e non meritavamo di perdere. Ai ragazzi faccio i complimenti, hanno dato tutto, hanno spinto fino all’ultimo secondo, sicuramente dobbiamo crescere perché il primo gol non lo dobbiamo prendere al 44’ del primo tempo, la palla deve volare fuori dallo stadio, invece di regalare un calcio d’angolo e poi dei rimpalli poco cattivi; purtroppo la valutazione del secondo gol è stata una disattenzione generale”.


Gianfilippo Felicioli è ancora emozionato a fine gara nel raccontare il gol e l’esultanza sotto al settore occupato dai tifosi bianconeri:

“E’ stata una delle emozioni più grandi della mia vita, segnare in questo stadio… sono molto emozionato, sarei stato molto più felice se il gol fosse coinciso con la vittoria. Abbiamo giocato un primo tempo straordinario, ad alta intensità, con ottima qualità, purtroppo nella ripresa siamo un po’ calati e il Brescia è venuto fuori con le grandi individualità che ha. Dobbiamo migliorare alcuni aspetti e lo faremo col lavoro quotidiano”.


Andrea De Paoli, al suo ingresso in campo al posto di Buchel, ha avuto l’occasione che poteva determinare il 3-3 fra Ascoli e Brescia: l’attaccante racconta l’azione viziata da un intervento di mano:

“Ero appena entrato, c’è stato il cross di D’Orazio, mi sono trovato in terzo tempo a saltare, ho cercato di impattarla meglio che potevo, secondo me c’è oggettivamente un tocco di mano di Mangraviti, non so perché non sia stato verificato o assegnato il rigore, c’è rammarico perché quell’episodio poteva sicuramente cambiare la gara in meglio. Il Mister mi aveva chiesto di stare largo, di dare un po’ di ampiezza e sfruttare le mie caratteristiche offensive”.


E’ fissata per lunedì alle ore 15:00 la ripresa della preparazione al Picchio Village. Il prossimo impegno di Campionato è in programma sabato prossimo alle ore 14:00 all’Ezio Scida col Crotone.



ARTICOLO CORRELATO

Ascoli-Brescia 2-3: le Rondinelle in rimonta superano il Picchio


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy