ANCONA – Il corpo privo di vita ritrovato a Tolentino nei giorni scorsi, apparteneva a Renata Rapposelli, la pittrice scomparsa il 9 ottobre. La conferma arriva dai primi accertamenti comparativi sul Dna, sebbene il test non sia ancora completo. Domani sarà effettuata l’autopsia.

L’ex marito ed il figlio della vittima sono indagati per concorso in omicidio ed occultamento di cadavere, da prima che fosse scoperto il cadavere.

Il figlio, convocato stamane nella Caserma del Comando Provinciale di Ancona, ha preferito non rispondere alle domande del pm.

Il marito, invece non si è presentato dal momento che è ricoverato all’ospedale di Atri. In seguito alla scomparsa dell’ex moglie era stato ricoverato al reparto di psichiatria di Giulianova. Successivamente al ritrovamento del corpo, ha tentato il suicidio ingerendo farmaci. Le sue condizioni sono in via di miglioramento.