Castel di Sangro, sequestrati 5 quintali di castagne e meloni

Autumn chestnut mood

I Carabinieri Forestali di Castel di Sangro (L’Aquila), nell’ambito dei controlli mirati al contrasto delle frodi agro-alimentari, hanno posto sotto sequestro amministrativo un quantitativo rilevante di castagne e meloni, destinati alla vendita da un commerciante itinerante che si era fermato a Castel di Sangro. Multato il venditore ambulante che vendeva tali prodotti alimentari di provenienza ignota a 2 euro al chilo, sopra di un furgone sul quale era posizionato un cartello che pubblicizzava la vendita promozionale. I militari, insospettiti, hanno fatto scattare i controlli dai quali sono emersi diverse irregolarità, sia di tipo amministrativo che di tipo sanitario. Non è stato possibile risalire alla certificazione dei prodotti e alla provenienza delle merci, in violazione al Regolamento CE 178/02, dunque la Asl ha disposto la distruzione dei prodotti.