Pescara Calcio – Verso Bari, Zeman: “Il Bari è forte, ma noi cercheremo di proporre il nostro calcio”

Zeman prepara la sfida del suo Pescara contro il Bari del pescarese Grosso

PESCARA – Il Pescara continua la sua preparazione in vista della difficile trasferta di Bari (domenica sera, ore 20.30 al San Nicola) confrontandosi in una bella amichevole con l’Under 21 italiana guidata da Gigi Di Biagio.

Luca Vido sblocca il match per gli azzurrini al minuto 10; il Pescara risponde con Mancuso al 31esimo e passa in vantaggio, nella ripresa, con Cappelluzzo. Under 21 sfortunata e sprecona (due pali e tante occasioni), Pescara cinico e concreto.

Zdenek Zeman, a fine partite, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni alla Gazzetta del Mezzogiorno:

Sul Bari: “Il Bari, quest’anno, punta alla Serie A e vanta giocatori importanti ed anche di esperienza. Noi cerchiamo di andare avanti e migliorarci nel proporre il nostro calcio”.

Su Ciro Immobile: “Per me non è una sorpresa, visto che qua a Pescara con me ne ha fatti 28… Dopo ha avuto due anni meno positivi in Germania e Spagna. Poi è tornato con la voglia di affermarsi. E lui, quando ha fame, rende. Ha voglia di fare. È un ragazzo che si è sempre impegnato e non si è mai tirato indietro”.

Sul VAR: “Non è perfetto e non può essere perfetto niente. Però serve ad evitare qualche polemica dopo. Futuro nel calcio? Fare calcio per la gente e riempire gli stadi. Dopo i terremoti nel calcio, i tifosi si sono disinnamorati. Il problema è quello di riconquistare la gente e riportarla allo stadio.”

Sui nuovi talenti italiani“Prima di fare l’allenatore a certi livelli, ognuno dovrebbe avere un minimo di esperienza. Visto che oggi gli allenatori contano sempre di meno. E vedo quanti esoneri si fanno. È la tendenza di oggi.”

Sul Doping: “Bisogna vedere. C’è qualche segnale o qualcuno squalificato per doping? Si usa molto negli altri sport. Per ora nel calcio esce poco o niente. E quel poco che risulta, dicono che è sempre per sbaglio”.