L’Assessore alle politiche agricole della regione Abruzzo Dino Pepe illustra risultati, obiettivi e aspettative di un anno di lavoro

Un incontro informale per illustrare ai presenti i traguardi raggiunti in un anno di lavoro e soprattutto gli obiettivi che la regione Abruzzo intende raggiungere nel 2018 tra soddisfazioni già ottenute e nodi ancora da sciogliere.

Con grande disponibilità l’Assessore alle politiche agricole della Regione Abruzzo Dino Pepe ha illustrato ieri sera ai responsabili della stampa locale, i risultati ottenuti in un anno di lavoro. Sono stati toccati diversi punti ma l’attenzione subito si è concentrata sugli interventi ai depuratori, piste ciclabili, viabilità e ambiente.

Negli interventi pianificati, Pepe precisa come la Giunta abbia rivolto grande attenzione alla Val Vibrata inserendo nel masterplan Abruzzo, 10 milioni di investimenti da destinare alla ristrutturazione di costruzioni con un alto valore artistico fortemente danneggiati dal sisma come la Chiesa di Santa Maria a Vico di Sant’Omero, quella di Ancarano e di Torano Nuovo.

Altri 5 milioni saranno destinati alla realizzazione di un nuovo depuratore a Tortoreto che servirà anche Giulianova ed altre risorse per il depuratore a servizio dei comuni di Corropoli, Alba Adriatica, Colonnella e Martinsicuro.

L’Assessore ha confermato come la viabilità rimane al centro dell’agenda politica della Giunta Regionale. Del resto non potrebbe essere diversamente! Tra qualche giorno potremmo dire che saranno passati quasi 365 giorni dall’eccezionale nevicata che provocò la deturpazione della viabilità della Val Vibrata, e non solo, già fortemente provata dall’intensivo viavai di mezzi pesanti sulle nostre strade.

“Oltre sette milioni di euro sono stati trasferiti dalla Regione alla Provincia di Teramo per interventi su tutto il territorio provinciale. Il Governo centrale ha comunicato un impegno di ulteriori 25 milioni di euro per interventi sulla rete stradale teramana,” precisa l’assessore.

Anche sul tema della mobilità sostenibile oltre alle risorse dispiegate per il completamento definitivo della pista ciclabile Bike To Coast lungo tutta la costa abruzzese, si realizzerà il ponte di collegamento tra Marche e Abruzzo sul fiume Tronto.

La Val Vibrata sarà presto dotata della banda larga con lavori previsti nel nuovo anno che dovrebbero concludersi prima del 2020, termine in cui l’intero Abruzzo dovrebbe essere dotato della rete ultraveloce, con importanti investimenti nei paesi di Corropoli, Ancarano, Controguerra, Colonnella, Nereto e Sant’Omero. Sicuramente una grande opportunità per le piccole e medie imprese locali che vedrebbero migliorata la competitività commerciale sul web ma un altro nodo da sciogliere resta quello dell’assistenza sanitaria nella Val Vibrata che preoccupa non poco i cittadini della provincia teramana.

L’assessore Pepe non si esime dal rispondere a questi interrogativi, nonostante le sue attenzioni siano rivolte prevalentemente alle politiche agricole.

“L’Ospedale Val Vibrata giocherà un ruolo preminente nel sistema sanitario regionale” asserisce con fermezza, sfatando definitivamente voci sul suo ridimensionamento. Anzi, aggiunge che  il Pronto Soccorso di Sant’Omero verrà presto potenziato con l’attivazione di altre unità come il 118 di Villa Rosa di Martinsicuro che sarà disponibile 24 ore al giorno.

Gli obiettivi raggiunti dalla Regione sono molti ma tante sono ancora i nodi da sciogliere! Molte zone dell’entroterra abruzzese, fortemente ferite dalle diverse calamità naturali ancora stentano a rialzarsi e tante, tantissime persone hanno bisogno di risposte.

Torneremo nei prossimi mesi del 2018 dall’assessore Pepe per toccare con mano “lo stato d’avanzamento” delle iniziative illustrateci.