ANCONA – Più di 7.000 articoli sequestrati dalla Guardia di Finanza in un deposito cinese. Erano sprovvisti dei requisiti di sicurezza previsti dal Codice del Consumo. 137 di questi poi, presentavano un marchio contraffatto.

Si tratta di giocattoli e prodotti elettronici e tessili. Non avevano il marchio CE, né i documenti che provassero la loro provenienza e la loro composizione. Il titolare dell’attività è stato denunciato alla Procura per  vendita di prodotti contraffatti. Segnalato anche alla Camera di Commercio per gli illeciti amministrativi.