MACERATA – Non si ferma l’azione delle forze dell’ordine a contrasto dello spaccio nel maceratese. Dopo che la Guardia di Finanza in pochi mesi ha scoperto e smantellato ben 3 piantagioni di marijuana e dopo l’arresto di ieri da parte dei Carabinieri, che hanno fermato due persone in possesso di quasi un chilo di hashish, è stata rinvenuta oggi a Montecosaro una vera e propria centrale nevralgica del traffico degli stupefacenti.

I Carabinieri hanno scoperto due garage che fungevano da deposito della droga. In uno erano nascosti più di 9 chili di marijuana, sigillati in altrettante confezioni, e oltre 4 chili di cocaina, divisi in 6 involucri. Nell’altro garage invece i militi hanno trovato un altro chilo di marijuana, quasi mezzo chilo di cocaina e 4 chili di sostanze da taglio, oltre a due bilance di precisione, un essiccatore ed un cromatografo.

Il ritrovamento è arrivato in seguito ad un controllo su strada. I Carabinieri della stazione locale, insieme ai colleghi di Civitanova Marche, hanno fermato un ventottenne albanese da poco trasferitosi in zona, mentre era a bordo della sua auto. In seguito alla perquisizione corporale, è saltata fuori una bustina contente qualche grammo dell’erba proibita.

I militi hanno allora deciso di ispezionare anche la casa dell’uomo. Qui non hanno trovato nulla, ad eccezione delle chiavi dei due garage.