fbpx
Connect with us

Abruzzo

Pescara, viale Pindaro: a breve i lavori per pista ciclabile e zona 30

Pubblicato

il

PESCARA – Il sindaco Marco Alessandrini ha preso parte ad una conferenza stampa avvenuta ieri in Comune, alla presenza dell’assessore alla Mobilità Stefano Civitarese Matteucci, del vicesindaco Antonio Blasioli e dei tecnici del Settore Mobilità, nella quale è stato annunciato, a breve, l’inizio dei lavori per la realizzazione della zona 30 e della pista ciclabile su viale Pindaro, a Pescara.

 “Prosegue la lunga marcia verso Pescara 2027 attraverso la trasformazione, adeguamento e miglioramento di un’arteria importante qual è viale Pindaro – dice il sindaco Marco Alessandrini – che vogliamo veder diventare un piccolo boulevard che attraversa la Città della Conoscenza. Parliamo di una strada frequentata da studenti, professionisti e costellata di attività commerciali, fruitori che non fanno barricate contro una riqualificazione sostenibile, ma la chiedono e la condividono, com’è successo in questo caso. La trasformazione vede il ridisegno delle piste ciclabili esistenti, facciamo un intervento che ci sta a cuore, legato ad un’idea strategica che passa attraverso un’adeguata infrastrutturazione. L’importo è pari a circa 35.000 euro, che saranno impiegati per recuperare una mobilità dolce in linea con la natura della zona. Uno scenario futuribile anche con la messa a disposizione della Caserma Di Cocco come biblioteca per il Campus e per la comunità, una volta definita la dislocazione dell’attuale corpo dell’esercito ubicato nella struttura, a cui stiamo lavorando da tempo”.

 “Non stiamo facendo né un’isola pedonale, né togliendo dei sensi di marcia o parcheggi – esordisce l’assessore alla Mobilità Stefano Civitarese Matteucci – Che sia chiaro: nulla cambia se non in meglio! La via proprio per la natura dei suoi fruitori e per le presenze culturali e commerciali, diventa zona 30, dove le auto devono andare piano perché ci sono studenti, attività di vario tipo e la coesistenza fra varie modalità renderà l’arteria un boulevard, dove attraversare tranquillamente e fruire degli spazi pubblici. Una trasformazione concordata e condivisa con tutti i commercianti dell’area, che ci hanno chiesto anche posti con disco orario. Sarà una zona vivibile, dove non ci sarà più l’abitudine della doppia fila e dove dalla condivisione è emersa la disponibilità di andare incontro ai commercianti in termini di spazi che dovranno rendere la passeggiata sul marciapiede lato mare più fruibile e aperta. Ci saranno tre attraversamenti pedonali, questo è un primo pezzo di attuazione del Masterplan che stiamo per portare in Consiglio dopo l’approvazione in Giunta, un obiettivo che va avanti a piccoli passi, che però vengono fatti, dando concretezza a un’idea che è già in atto. Il passaggio successivo è sperimentare una ulteriore apertura con Università, studenti e commercianti, abbattendo il recinto dell’Ateneo o usando trasparenze, per trasformarlo in vero e proprio boulevard, in sinergia anche con il corridoio verde a cui stiamo lavorando e che corre proprio dietro l’Ateneo, l’obiettivo non è un’isola pedonale, ma una sorta di circuito di zone 30 d’accordo con chi le vive”.

 “I lavori sono stati affidati alla ditta Di Prospero che li espleterà in 40 giorni di tempo – conclude il vicesindaco  e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli – L’importo iniziale era di 37.000 euro, con un ribasso dell’11 per cento. Il tratto interessato è lungo 500 metri, a partire da via Pollione. Tre attraversamenti pedonali rialzati serviranno a facilitare e rendere sicuro l’accesso all’Università D’Annunzio e al Parco Di Cocco. Proprio per la sicurezza stradale inizieranno a breve le potature dei platani di viale Pindaro in modo da aumentare la visibilità notturna sulla strada. Verrà nettamente migliorata la circolazione, la carreggiata si stringerà a 7 metri (3,5 per corsia) e i marciapiedi riprenderanno vita in sinergia con le attività che si svolgono a ridosso della via. Scendere a terra la ciclabile e non tagliare i posti auto aiuterà anche i locali presenti a recuperare spazi per le loro attività e a rivitalizzare ulteriormente la strada, mentre si eviterà la promiscuità tra pedoni e bici. I lavori verranno iniziati la prossima settimana dalla ditta Di Prospero”.

Abruzzo

Lunedì 20 settembre riparte il servizio di Pedibus a Martinsicuro con alcune novità

Pubblicato

il

MARTINSICURO – Riparte lunedì 20 settembre il Pedibus, servizio attivato dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “S. Pertini” di Martinsicuro. “Si tratta di un progetto dall’alto valore educativo che è stato attivato, sul nostro territorio, già dallo scorso anno e che consente ai nostri ragazzi di sentirsi più autonomi e responsabili, di socializzare con gli altri studenti e, ovviamente, di promuovere forme di “mobilità sostenibile” che fanno bene alle persone e all’ambiente, contribuendo anche a migliorare la sicurezza sanitaria degli studentiin un momento come quello che stiamo vivendo” sottolineano il Sindaco di Martinsicuro Massimo Vagnoni, il Vice-Sindaco ed Assessore alla Pubblica Istruzione Pinuccia Camaioni.

Infatti il servizio di Pedibus permette di limitare l’assembramento dei genitori davanti alla scuola e quindi ridurre i rischi di contatto, oltre ovviamente a evitare l’utilizzo massiccio di auto e il conseguente inquinamento” spiegano gli Amministratori martinsicuresi. “Come lo scorso anno gli alunni sono stati organizzati in gruppi ristretti e, lungo il percorso casa-scuola, saranno accompagnati e guidati da personale dedicato. Inoltre, visto il grande successo registrato da questa iniziativa, in particolare tra i nostri studenti, si è deciso di istituire un’ulteriore linea nel capoluogo oltre alle due già esistenti. Infine, in caso di nuove iscrizioni, siamo pronti a creare nuovi percorsi in ogni momento dell’anno, così da dare nuovo impulso a questa buona pratica che ha già conquistato i nostri ragazzi”.

Continua a leggere

Abruzzo

Fossacesia, l’Abbazia di S. Giovanni in Venere in miniatura tra le opere più ammirate del Museo Michetti

Pubblicato

il

FOSSACESIA – L’Abbazia di San Giovanni in Venere, tra le più ammirate al parco museale Abruzzo in Miniatura, che trova spazio all’interno del Museo di Arte contemporanea della Fondazione Michetti, a piazza San Domenico di Francavilla al Mare. Nel Palazzo San Domenico, edificio ex convento Domenicano, si possono ammirare 121 opere in miniatura, capolavori realizzati interamente a mano e rappresentano una delle principali attrattive per turisti provenienti da tutta Italia. L’Abruzzo, tra l’altro, è l’unica regione italiana ad avere in miniatura quelle che sono le sue principali testimonianze artistiche, architettoniche e storiche. “Una notizia che ci riempie di immensa soddisfazione – afferma il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, che ha visitato il museo -. La riproduzione in scala di San Giovanni in Venere, realizzata recentemente, come conferma il presidente del MiMu, Livio Bucci, è in assoluto l’opera più richiesta e ammirata dai visitatori. Si conferma così come la bellezza dell’Abbazia l’abbia resa una delle icone della nostra regione in Italia e all’estero. Ogni anno cresce il numero di coloro che raggiungono Fossacesia richiamati dalle particolari caratteristiche di San Giovanni in Venere, divenuto luogo prescelto per matrimoni, eventi e manifestazioni religiose e pubbliche”.

Continua a leggere

Teramo

Campli: scoperta piantagione di marijuana, nei guai un 54enne

Pubblicato

il

CAMPLI – Aveva realizzato una vasta piantagione di marijuana l’uomo, italiano, già noto, un 54enne, tratto in arresto nella giornata di ieri da personale della Squadra Mobile.

L’attività, nata da alcune segnalazioni, ha consentito di fermarlo mentre era intento  ad innaffiare 11 piante di marijuana, alte circa due metri in piena inflorescenza, coltivate in un terreno incolto ubicato in una frazione di Campli. 

La successiva perquisizione domiciliare, permetteva di rinvenire, altre 4 piante di marijuana dell’altezza di un metro circa coltivate nell’orto di pertinenza della sua abitazione, nonché 25 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish e grammi 0.7 di sostanza stupefacente del tipo eroina.

L’uomo è stato posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy