Ascoli Piceno, Castelli: ‘1.630.000 euro per la riqualificazione del capannone ex Sauc di Porta Tufilla’

Il progetto mira al recupero del capannone con dei piccoli ampliamenti volumetrici al fine di dare una degna sistemazione alla sede del Sestiere ed alla Palestra Pugilistica che sono le due realtà che tuttora utilizzano la struttura.

ASCOLI PICENO – E’ ufficiale. Dopo la rigenerazione urbana di Monticelli, 1.630.000 euro per la riqualificazione del capannone ex Sauc di Porta Tufilla’.

Esordisce così Guido Castelli nel suo post inoltrato nella sua bacheca personale di facebook, rendendo nota la notizia che ha riguardato la Città sul fronte dei finanziamenti pubblici. Dopo i 18 milioni del bando per la rigenerazione urbana di Monticelli e i 6 milioni dell’ITi da destinare prevalentemente al centro storico, arrivano – sul fronte del bando per le aree degradate – ulteriori 1.630.000 euro per la riqualificazione dell’ex capannone SAUC di Campo Parignano, sede del Sestiere di Porta Tufilla.

Il progetto mira al recupero del capannone con dei piccoli ampliamenti volumetrici al fine di dare una degna sistemazione alla sede del Sestiere ed alla Palestra Pugilistica che sono le due realtà che tuttora utilizzano la struttura.

’In un periodo di grande ristrettezze economiche per i Comuni – continua il primo cittadino – le amministrazioni devono esaltare la propria progettualità per ottenere le risorse necessarie a riqualificare il tessuto urbano’.

‘Con questo intervento – spiega – si completa la strategia di riqualificazione di un quartiere di grande prestigio che tuttavia necessitava di un deciso rilancio. Le nostre idee, negli ultimi anni, si sono concretizzate in un una serie di interventi che hanno riguardato il completamento degli alloggi dell’ex caserma Vellei, la riqualificazione della piazza antistante la Chiesa di SS. Pietro e Paolo con la demolizione del trenino, la riqualificazione della GIL con il presidio Asur e l’attivazione della nuova sede dei Vigili Urbani.

Ora con la riqualificazione del soprassuolo del parcheggio ex GIL, già finanziato e progettato, e il restyling del capannone ex sauc segneremo un altro traguardo importante della strategia che il comune aveva delineato’.

‘A questo punto – conclude il Sindaco – non resta, residualmente, che completare gli spazi pubblici interni alla caserma Vellei da destinare alle attività del quartiere e la riorganizzazione degli spazi del mercato coperto in disuso lungo le Zeppelle. Stiamo lavorando in questo senso e presto saremo in grado di esplicitare la nostra progettualità.’