fbpx
Connect with us

Fermo

Fermo, nuovo Polo Scolastico: decreto di aggiudicazione per l’affidamento dei lavori

Published

on

FERMO – Il Commissario straordinario del Governo per la ricostruzione on. Paola De Micheli con decreto ha approvato la proposta di aggiudicazione per l’affidamento dell’esecuzione dei lavori di realizzazione della nuova scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo “Fracassetti-Capodarco” e “Ugo Betti” di Fermo.

Il Sindaco Paolo Calcinaro ha dichiarato: ‘La notizia che attendavamo da un po’ di tempo, vista la pendenza del ricorso al Tar, notizia che ci fa molto piacere, che ci dà dei tempi molto più contingentati e prevedibili per una realizzazione che si affaccerà più verosimilmente nel 2019’.

‘Prima grande soddisfazione per un’opera necessaria – ha aggiunto l’assessore ai lavori pubblici Ingrid Luciani. La Provincia ci sta supportando con i locali per la Betti ma è importante che le scuole si riapproprino di spazi nuovi e definitivi. Per questo Polo stiamo lavorando anche con un camminamento pedonale e con altre opere di urbanizzazione’.

‘Come noto – continua il comunicato stampa del Comune di Fermo – il nuovo Polo Scolastico sorgerà in via Salvo D’Acquisto. L’Amministrazione Comunale aveva già redatto la progettazione definitiva dettagliata della scuola e la contestuale variante urbanistica (approvata con atto del Consiglio Comunale nella sessione di luglio 2017) per la dichiarazione di conformità.

Sono in corso anche lavori per il miglioramento, con fondi comunali, del camminamento pedonale (lato valle), proprio per consentire un accesso più agevole al nuovo Polo da parte dei pedoni’.

L’Amministrazione Comunale – conclude – è anche in attesa del finanziamento per le opere di urbanizzazione, di cui l’Ente ha redatto il progetto definitivo e di cui è stazione appaltante, fra cui due rotatorie, per un importo di 600 mila euro, che saranno realizzate contestualmente al Polo e compatibilmente con il cronoprogramma dei lavori’.

Fermo

Fermo, auto in manovra contro albero: muore davanti agli occhi della moglie

Published

on

MARINA DI ALTIDONA – Durante una manovra vicino a un parcheggio, un’auto è finita contro un albero dopo un’accelerazione improvvisa e il conducente è deceduto. Probabilmente è stato un malore accusato dall’uomo alla guida – 83 anni, di Altidona in provincia di Fermo – a mandare fuori controllo la vettura, un’Audi nera, e a causare il successivo impatto contro la pianta avvenuto in frazione Marina di Altidona.

Come riporta l’Ansa, l’incidente si è verificato sotto gli occhi della moglie della vittima, che si trovava fuori dall’auto, a poca distanza. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, i sanitari del 118 e i vigili del fuoco del Comando di Fermo che hanno collaborato per estrarre il conducente dall’abitacolo e hanno messo in sicurezza la zona dell’incidente. Per l’83enne soccorsi inutili e non si è potuto che constatarne il decesso forse causato proprio da un malore. Dopo i primi accertamenti, la salma è stata già riconsegnata alla famiglia per le esequie.

Continue Reading

Ancona

Le Marche proclamano il lutto regionale, le vittime salgono a nove

Published

on

Regione-Marche-sede-palazzo-regionale-lutto-bandiere-mezza-asta

Oggi e domani bandiere a mezz’asta nelle Marche, dopo che la Regione ha proclamato il lutto regionale. Sale a nove il numero delle vittime, mentre non c’è ancora traccia dei quattro dispersi.

ANCONA – Oggi e domani, sabato 17 settembre, bandiere della Regione a mezz’asta, nelle Marche. Il presidente Francesco Acquaroli ha proclamato il lutto, su tutto il territorio regionale per le vittime dell’eccezionale nubifragio che ha colpito la Marche ieri. Su tutti gli edifici istituzionali dunque esposizione a mezz’asta della bandiera della Regione, che ha invitato tutti gli enti pubblici ad associarsi alla manifestazione di cordoglio.

Nel frattempo è stato nuovamente aggiornato il bilancio delle vittime, che sale a nove: quattro ad Ostra, due a Barbara, una a Bettolelle e una a Trecastelli. Due di esse non sono state ancora identificate. Nessuna traccia al momento dei quattro dispersi, tra i quali due bambini.

La Protezione Civile ha reso noto che nel giro di poco più di due ore, si sono riversati al suolo 420 millimetri d’acqua, che hanno provocato esondazioni, allagamenti e smottamenti. Ingenti i danni alle case e alle coltivazioni. Strade ancora interrotte in diversi punti a causa di frane e ostruzioni. La situazione della viabilità è particolarmente complicata a Senigallia dove, oltre al casello autostradale, sono state chiuse al traffico le principali arterie d’accesso e i ponti presenti in città.

Continue Reading

Ancona

Maltempo Marche, sale a otto il bilancio delle vittime, tra i dispersi due bambini e una madre

Published

on

maltempo-Marche-esondazione-Misa-Senigallia-vittime-dispersi
L'esondazione del Misa a Senigallia (Foto tratta da Twitter - Tg La7)

L’ondata di maltempo che ha investito le Marche ieri, ha colpito in particolare l’anconetano dove la bomba d’acqua ha causato otto vittime. Diversi i dispersi, tra i quali un bambino. Continuano le operazioni di soccorso dei vigili del fuoco.

ANCONA – L’ultimo ad essere stato recuperato è un uomo travolto dall’acqua mentre si trovava a bordo della sua auto nella frazione di Bettolelle, a Senigallia. Sale così a otto il numero delle vittime provocate dall’ondata di maltempo che ha travolto le Marche ieri, soprattutto nell’anconetano. Numeri confermati dalla Prefettura. Sono però ancora in corso le ricerche di diversi dispersi. Tra essi un bambino.

Tra le zone più colpite Barbara e Trecastelli, dove hanno perduto la vita tre persone. Il bilancio più pesante dell’ondata di maltempo nelle Marche però, lo registra il comune di Ostra dove acqua e fango hanno provocato quattro vittime. Proseguono le ricerche dei dispersi, quattro, andate avanti per tutta la notte insieme alle operazioni di soccorso. Tre solo a Barbara, due bambini ed una donna. Una madre è stata sorpresa dalle acque insieme alla figlia di 8 anni, mentre cercavano di scappare. Disperso anche un altro bambino, travolto dall’acqua insieme alla madre mentre cercavano riparo. Erano rimasti bloccati nell’auto in cui si trovavano, così la donna lo ha preso in braccio ed ha abbandonato il veicolo. Una nuova ondata però li ha investiti e il piccolo è scivolato dalle braccia della madre. La donna è stata soccorso dai vigili del fuoco, mentre al momento si sono rivelate infruttuose le ricerche dei bambini e dell’altra donna dispersi, che sono andate avanti tutta notte.

Proseguono anche le operazioni di salvataggio, mentre si continua a tenere d’occhio il Misa. Ieri le sue acque hanno invaso il centro di Senigallia. «L’esondazione è stata repentina e improvvisa, non avevamo livelli di allarme». sono le parole dell’assessore regionale alla Protezione civile Stefano Aguzzi, riportate dall’ANSA. Allagamenti in tutto il territorio, fango ovunque e macchine trascinate dalle acque. Centinaia le chiamate ai vigli del fuoco. Si attende per oggi l’arrivo del capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio.

A causa degli allagamenti, diversi sottopassi e tratti stradali sono impraticabili e sono stati chiusi al traffico, tra cui il casello autostradale. Nell’entroterra si sono verificate frane e in diverse zone si segnalano interruzioni della corrente elettrica.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.