Mosciano, due colpi nella notte: Euromobili e Banca Tercas assaliti. A vuoto il secondo

MOSCIANO SANT’ANGELO – Una banda di ladri programma due grossi furti nella notte, di cui uno va a segno. Quello riuscito è l’assalto all’Euromobili, lungo la statale 80 e vicinissimo al casello autostradale di Mosciano.

L’altro, progettato anch’esso nei minimi dettagli, aveva come obiettivo la Banca Tercas: non riescono in questo secondo tentativo solo perché l’allarme ha spinto la banda di ladri a scappare, lasciando nel luogo del furto 4 mazze, 2 picconi e 1 mola di grandi dimensioni utilizzati appena prima per manomettere la cassaforte a muro del negozio di mobili.

Scattato l’allarme il titolare dell’Euromobili è giunto sul posto: trovandosi davanti il tetto del capannone (poco distante dal salone espositivo) distrutto. Secondo una prima ricostruzione, i ladri si sarebbero calati dall’alto. Una volta dentro hanno rovistato per bene lo stabile, arrivando infine nell’ufficio del titolare dove era posta la cassaforte. A quel punto i ladri hanno sfondato la parete divisoria tra il negozio e la Banca Tercas. Ma appena il muro cede scatta l’allarme.

Arrivati sul posto la pattuglia dell’Italpol e una pattuglia dei Carabinieri del radiomobile della compagnia di Giulianova. Il valore del bottino non è ancora stato quantificato. Si seguono sviluppi.