fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

Ascoli Piceno, ‘Il lavoro che vogliamo’: un corso per chi è in cerca di occupazione

Carlo Di Natale

Published

il

ASCOLI PICENO – L’Ufficio per la Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Ascoli Piceno, organizza un percorso formativo ed informativo rivolto a quanti abbiano già compiuto  18 anni, inoccupati o in cerca di occupazione.

Il corso intende fornire elementi formativi base del mondo del lavoro e sarà ospitato presso la Bottega del Terzo Settore in pieno centro storico ad Ascoli Piceno.

Si articolerà in sei appuntamenti secondo il seguente calendario:

  1. Mercoledì 11 aprile 2018 ore 21.00: incontro di conoscenza con il coinvolgimento di un formatore: consapevolezza delle potenzialità.
  2. Giovedì 19 aprile 2018 ore 21.00: incontro con i rappresentanti dei mondi delle categorie lavorative.
  3. Mercoledì 09 maggio 2018 ore 21.00: il tema del lavoro alla luce della Dottrina Sociale della Chiesa e della “Laudato Sii” di papa Francesco.
  4. Mercoledì 23 maggio 2018 ore 21.00: incontro con le realtà Policoro ospiti della Diocesi di Ascoli Piceno.
  5. Mercoledì 30 maggio 2018 ore 21.00: attività laboratoriale attiva su come redigere un C.V. e sostenere un colloquio di lavoro.
  6. Giugno 2018: visita aziendale (orario e data da concordare).

Ascoli Piceno

Due nuovi casi di coronavirus nella Provincia di Ascoli

I casi nella zona della riviera ascolana

Published

il

Tre casi positivi sono stati stati registrati nelle ultime 24ore nelle Marche: uno in provincia di Pesaro Urbino e due in quella di Ascoli Piceno, dove da tempo non erano segnalati casi. Lo rende noto il Gores. I casi segnalati nella riviera marchigiana, sono asintomatici.

Sono stati effettuati 1.010 tamponi: 596 nel percorso nuove diagnosi e 414 nel percorso guariti. Il totale dei casi positivi da inizio emergenza sale a 6.782 su 87.092 test. Lo si apprende dall’agenzia ANSA.

Continua a leggere

Ascoli Piceno

Monteprandone, la riapertura delle scuole a settembre

Valutati interventi da eseguire sui plessi scolastici del territorio

Published

il

Questa mattina, mercoledì 8 luglio, si è svolto un incontro tra Comune e Istituto Comprensivo di Monteprandone per programmare la riapertura delle scuole a settembre, secondo le linee guida dettate dal Governo.

Presenti per il Comune il sindaco Sergio Loggi, il vicesindaco con delega all’istruzione Daniela Morelli, l’assessore al patrimonio Christian Ficcadenti, per la scuola la dirigente Francesca Camaiani, il responsabile del servizio di prevenzione e protezione Luigi Balloni e le insegnanti.

“Per organizzare la ripresa delle lezioni a settembre c’è molto da fare – spiega il sindaco Sergio Loggi – con Dirigente, tecnici e insegnanti abbiamo ragionato sulle misure da adottare per il rientro in classe in sicurezza. Sono state fatte alcune valutazioni su eventuali interventi alle strutture e sono stati affrontati temi per superare le difficoltà previste nei prossimi mesi. L’intento è quello di reperire nuovi spazi all’interno degli istituti, per poter sistemare le classi al fine di consentire lo svolgimento della didattica in assoluta sicurezza. Torneremo ad incontrarci dopo aver effettuato le verifiche concordate – conclude Loggi – ma ci sono tutti i presupposti per poter garantire la ripresa a settembre assicurando l’osservanza delle regole di distanziamento e garantendo la didattica in presenza”.

Lo riporta il comunicato stampa del comune marchigiano.

Continua a leggere

Ancona

Dalla Regione Marche 3,2 milioni di euro per sostenere 600 imprese vitivinicole

L’Assessore Casini: “Aiuti post Covid destinati a calmierare il mercato con la distillazione o lo stoccaggio del vino”

Published

il

Sono 600 le imprese vitivinicole marchigiane che possono beneficiare di 3,2 milioni di aiuti regionali per programmare la ripartenza delle attività dopo l’emergenza Covid-19. Nell’ambito degli interventi finanziati con la “Piattaforma 210”, la manovra straordinaria con 50 misure economiche e 210 milioni di euro disponibili, due interventi riguardano la viticoltura. “Fanno parte del pacchetto di sette interventi destinati al settore agroalimentare, per complessivi 8,5 milioni di euro – ricorda la vicepresidente Anna Casini, assessore all’Agricoltura – Le agevolazioni consentono alle aziende del settore vitivinicolo di disporre di un aiuto straordinario per fronteggiare la riduzione di liquidità e sostenere le spese richieste dalle norme di sicurezza sanitaria legate alla pandemia. Anche in questo caso, tutte le imprese potenzialmente interessate possono accedere al contributo”. La misura non prevede una selezione dei richiedenti e garantisce il finanziamento di tutte le domande presentate, secondo le due linee sovvenzionate. Una ha un bacino potenziale di 150 imprese vitivinicole, alle quali sono riservati 1,2 milioni come aiuto alla distillazione volontaria per alleggerire la pressione sul mercato degli stock invenduti di vini di bassa qualità (4 euro a ettolitro per ogni grado di alcol distillato, ridotti a 1,25 euro se già beneficiario di altro aiuto per la distillazione). La seconda è riservata ai 450 produttori di vini di qualità: i 2 milioni di agevolazioni sostengono lo stoccaggio volontario, in attesa della ripresa del mercato, con 2 euro al mese per ettolitro di vino Doc e Docg (a denominazione di origine), ridotti a 1 euro per quelli Igt (a Indicazione geografica tipica).

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone