fbpx
Connect with us

Abruzzo

Il Martinsicuro impatta sul Montorio: 2° posto sempre più lontano

Pubblicato

il

MONTORIO 88 – MARTINSICURO  1-1:  19’ Bellini (Mar),  55′ Zurita Gomez (M88)

MONTORIO: Recchiuti, Zurita, Marini, Durante (15’ pt Pavone), Corbo, Maselli (24’ st Del Monte), Colacioppo, Lombardi (37’ st Baldassarre), Ndiaye, Di Stefano (37’ st Cerasi).
A disposizione: Digifico, Islamovski, Furia. Allenatore: Cipolletti

MARTINSICURO: Osso, Ferrari, Ferretti, Cucco, Lattanzi (12’ st Fiscaletti), Silvestri, Di Giorgio, Pietropaolo, Bellini, Carboni (34’ st Ruggieri), Nepa (47 st Bastianelli).
A disposizione: Cannella, Alteri, Biagetti, Astarita. Allenatore: Di Fabio

Arbitro: Verrocchi di Sulmona (Di Cerchio-Alonzi)

Ammoniti: Ndiaye, Colacioppo (MO), Cucco, Pietropaolo (MA). Angoli: 3-2 per il Martinsicuro, spettatori 150 circa. Recupero 0’ pt, 3’ st.


MONTORIO AL VOMANO – Finisce in parità una gara non certo bella dove nel primo tempo si è avuta la superiorità degli ospiti e nella ripresa quella dei locali. Un pareggio che allontana i vibratiani dalla seconda piazza e con il Montorio che vede lontana, a sette punti, la salvezza diretta. Tra gli ospiti tornano in campo gli infortunati Pietropaolo e Carboni ma escono l’infortunato Maio e lo squalificato De Cesaris. Cipolletti deve fare a meno dello squalificato Ridolfi ma ritrova dal primo minuto Durante la cui gara dura appena un quarto d’ora per poi essere sostituito.
Primo tempo in cui il Martinsicuro è più intraprendente che va in rete con Bellini, secondo centro consecutivo, sostituto di maio al centro dell’attacco che da due passi insacca un servizio da fondo campo di Pietropaolo. I vibrati ani sono pericolosi ancora con Bellini che si insinua in area ed è fermato in extremis e con Carboni la cui bordata da lontano si perde di poco fuori.l’unica conclusione pericolosa dei locali un colpo di testa di Lombardi alla mezz’ora che si perde fuori.
Nella ripresa i ragazzi di Cipolletti rientrano in campo con altro spirito e pressano gli avversari nella loro metà campo e all’8 raggiungono il pari. L’azione parte da un calcio d’angolo con la difesa biancazzurra, oggi in completo nero, che respinge corto e la conclusione di Maselli si stampa sul palo. Sul proseguo dell’azione arriva il pallone in area per il facile tapin di Zurita appostato a ridosso del palo. I locali cercano i tre punti ma i tiri di Ndiaye e Lombardi non centrano la porta. I locali attaccano ma il Martinsicuro in contropiede fa paura. La velocità di Di Giorgio sembra letale per la difesa locale. 22’ Di Giorgio vola sulla destra in contropiede e mette al centro dovee a centro area il liberissimo Ferretti impatta male la sfera e due passi non trova la porta. Passano cinque minuti e questa volta Di Giorgio fa tutto da solo, 60 metri di corsa, Corbo superato in velocità a centrocampo ma poi sull’uscita di recchiuti l’attaccante perde la lucidità con il portiere che riesce a sventare la minaccia. Finisce la gara in parità; risultato che non accontenta nessuno.

RONDAS, UFFICIO STAMPA ASD MARTINSICURO 


LA CLASSIFICA DOPO LA 31a GIORNATA

Real Giulianova 69 Alba Adriatica 42
Chieti 61 Sambuceto 40
Martinsicuro 56 Cupello 37
Paterno 54 Acqua & Sapone 36
Spoltore 52 River Chieti 65 33
Torrese 46 Amiternina 30
Capistrello 45 Montorio 88 29
RC Angolana 45 Miglianico 22
Penne 42 San Salvo 20

PROSSIMO TURNO – domenica 15 aprile 2018

ACQUA E SAPONE CUPELLO
AMITERNINA SPOLTORE
CAPISTRELLO PATERNO
CHIETI SAMBUCETO
MARTINSICURO TORRESE
MIGLIANICO RIVER CHIETI 65
PENNE ALBA ADRIATICA
REAL GIULIANOVA MONTORIO 88
SAN SALVO R.C. ANGOLANA

Abruzzo

Coronavirus Abruzzo, dati aggiornati al 25 gennaio: oggi 4627 nuovi positivi e 288 guariti

Pubblicato

il

PESCARA – Sono 4627 (di età compresa tra 2 mesi e 101 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza – al netto dei riallineamenti  a 197797. Dei positivi odierni, 3617 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 7 nuovi casi (di età compresa tra 53 e 89 anni, 1 in provincia di Pescara, 2 in provincia di Teramo, 2 in provincia dell’Aquila, mentre 2 risalgono ai giorni scorsi e sono stati comunicati solo oggi dalla Asl) e sale a 2765

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 98041 dimessi/guariti (+288 rispetto a ieri).  

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 96991* (+4330 rispetto a ieri). 

*(nel totale sono ricompresi anche 80271 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall’inizio dell’emergenza, sui quali sono in corso verifiche)

417 pazienti (-2 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 38 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 96536 (+4331 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. 

Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 6837 tamponi molecolari (1885889 in totale dall’inizio dell’emergenza) e 32427 test antigenici (2481126).  

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 11.78 per cento. 

Del totale dei casi positivi, 41877 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+1048 rispetto a ieri), 54116 in provincia di Chieti (+1229), 47142 in provincia di Pescara (+1147), 49335 in provincia di Teramo (+1073), 2515 fuori regione (+55) e 2812 (+73) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. 

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

Continua a leggere

Chieti

Fassacesia, percepiva indebitamente il RdC e si trovava in carcere

Pubblicato

il

Macerata, furbetti del reddito di Cittadinanza

Un uomo percepiva indebitamente il RdC, dopo aver dichiarato di abitare in una casa di fatto in stato d’abbandono. Come se non bastasse, si trova in carcere per alcune rapine. Il beneficio, già in fase di sospensione, ora sarà revocato.

FOSSACESIA – Si trovava in carcere con l’accusa di aver preso parte ad una serie di rapine commesse nel lancianese, eppure percepiva il RdC. Aveva ottenuto il sostegno del reddito di Cittadinanza, indirizzato alle persone che si trovano in uno stato di difficoltà economica, dichiarando di essere residente in un’abitazione risultata in stato d’abbandono e ubicata a Mezzogrogna, sempre in provincia di Chieti. Dai controlli dei carabinieri è emerso che era priva di allacci di acqua, luce e gas.

In questo modo l’uomo, che al momento si trova in carcere, è riuscito ad ottenere indebitamente oltre 4 mila euro perchè percepiva il RdC. Adesso Inps revocherà il contributo, che era già in fase di sospensione, a causa della misura cautelare al quale era stato posto.

Continua a leggere

Abruzzo

Lanciano, Green Pass: “No divieti a ragazzi”. Si dimette dirigente basket

Pubblicato

il

Green Pass falsi Ancona 50 custodie cautelari infermiere arrestato in carcere

LANCIANO – Invoca lo “Sport, quello con la S maiuscola!” e non vuole “far parte di una federazione che discrimina fra i ragazzi”, per questo si è dimesso il dirigente responsabile dell’Unibasket Lanciano Valerio Di Battista, spiegando che non sarà lui a vietare “a decine di ragazzini e atleti non in regola con le nuove normative della Fip di entrare in palestra per giocare: non sono un Dirigente buono per tutte le stagioni”. Le norme per contenere la diffusione del Covid ora “non hanno a che fare con la sicurezza degli atleti – dichiara all’ANSA – Ho detto ai miei soci che finché ci sarà obbligo del Super Green pass non voglio starci. Ho visto genitori venire da me piangendo a chiedere ‘perché mio figlio non può più giocare?’ Possibile non ci si renda conto delle conseguenze psicologiche di questi provvedimenti per ragazzini di 12, 13 anni?”.

Con la prima squadra nel Campionato C gold interregionale Abruzzo Marche Umbria e Molise e oltre 250 ragazzi, compreso il settore giovanile, Unibasket Lanciano perde il suo dirigente dopo 12 anni, come lui stesso ha annunciato sulla pagina Facebook della società. “Nel 2021 abbiamo speso 10mila euro per farci carico di 2000 tamponi – ricorda – e permettere ai tesserati di giocare in sicurezza, ho allestito un campo all’aperto per permettere ai ragazzini del Minibasket di allenarsi dopo mesi di stop forzato, ho garantito corsi di Minibasket gratuito a tutti i bambini”.

Come riporta l’Ansa, non si sono fatti attendere, sui social, i commenti dei genitori. “Prendere posizione e fare scelte coerenti in questo momento storico è cosa rara. Grazie a nome di tutti i ragazzi sportivi!”, e poi “Grande ammirazione, se tutti facessero così le cose cambierebbero. I ragazzi hanno il diritto di praticare sport senza vincoli”. E ancora, con l’hashtag #sportnegato “Grazie infinite, abbiamo tutti bisogno di persone come lei, che sappiano riconoscere le storture del sistema e scelgano di non assecondarle”. E poi ci sono i ragazzi che di discriminazione non vogliono sentir parlare. “C’è la possibilità – rivela Di Battista – che i compagni di squadra degli atleti ritenuti non in regola decidano, per solidarietà, di ritirarsi dal campionato”. 

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via Metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.

Privacy Policy