fbpx
Connect with us

Abruzzo

Nelle Marche e in Abruzzo domani, domenica 6 maggio, l’entrata ai musei statali sarà gratuita

Pubblicato

il

FERMO – Domani, domenica 6 maggio 2018, 450 siti archeologici e monumenti statali d’Italia saranno aperti al pubblico e gratuiti. Una giornata dedicata alla scoperta del patrimonio culturale nazionale, e stabilita dal decreto Franceschini del 27 giugno 2014, che garantirà ogni prima domenica del mese l’accesso gratuito ai luoghi del nostro capitale culturale, artistico e monumentale. Oltre 10 milioni sono stati i visitatori che hanno potuto, dal luglio del 2014, vivere questo immenso privilegio.

I luoghi della Regione Marche che parteciperanno all’iniziativa saranno 18:

Ancona

  • Museo archeologico nazionale delle Marche
  • Museo tattile statale Omero
  • Museo archeologico statale di Arcevia
  • Antiquarium statale di Numana
  • Area archeologica Le Muracce di Ostra Vetere
  • Rocca Roveresca di Senigallia
  • Area archeologica “I Pini”

Ascoli Piceno

  • Museo archeologico statale di Ascoli Piceno
  • Ninfeo romano di Cupramarittima

Fermo

  • Area archeologica La Cuma di Monte Rinaldo:
    L’area archeologica si trova in località La Cuma, dove sono visibili i resti (tempio e porticato) di un monumentale santuario di età tardo-repubblicana (II-I sec. a.C.).
    È uno dei complessi cultuali ellenistici più importanti della regione, derivato da modelli architettonici greco-orientali. L’area del santuario è compresa tra due corsi d’acqua e la presenza di un pozzo, di canalette e di un impianto idrico all’interno del complesso, fanno ipotizzare un culto terapeutico connesso all’acqua. Successivamente nello stesso sito si impiantò una villa rustica la cui vita è attestata fino ad età romana imperiale avanzata.

Macerata

  • Museo archeologico statale di Cingoli
  • Teatro romano di “Helvia Recina”
  • Area archeologica di Potentia
  • Area archeologica di Septempeda
  • Museo archeologico statale di Urbisaglia

Pesaro Urbino

  • Rocca demaniale di Gradara
  • Galleria nazionale delle Marche
  • Museo del Lapidario di Urbino

8 invece saranno i siti della Regione Abruzzo:

Aquila

  • Castello Piccolomini
  • Area archeologica Amiternum
  • MUNDA – Museo nazionale d’Abruzzo

Chieti

  • Museo archeologico nazionale “La Civitella”
  • Museo archeologico nazionale d’Abruzzo – Villa Frigerj
  • Parco archeologico di Iuvanum

Pescara

  • Museo casa natale di Gabriele d’Annunzio

Teramo

  • Museo archeologico nazionale di Campli

Teramo

288 comuni abruzzesi nel progetto “Polis – Casa dei Servizi digitali” di Poste Italiane

Pubblicato

il

progetto-Polis-–-Casa-dei-Servizi-digitali-poste-italiani-comuni-abruzzesi

Sono 288 i comuni abruzzesi coinvolti nel progetto “Polis – Casa dei Servizi digitali”, che riguarda 7.000 uffici postali dei comuni con meno di 15.000 abitanti. Tra le molte novità la possibilità per i cittadini di richiedere numerosi servizi della Pubblica Amministrazione. Invitati nella capitale 7.000 sindaci.

PESCARA – Lunedì 30 gennaio a Roma Poste Italiane presenta il progetto “Polis – Casa dei Servizi digitali” e per l’occasione ha invitato 7000 Sindaci da tutta Italia dei Comuni sotto i 15mila abitanti, 288 dei quali abruzzesi.

In Abruzzo infatti sono 288 i comuni coinvolti nel progetto di ristrutturazione degli uffici postali per offrire i servizi della Pubblica Amministrazione e migliorarne l’accoglienza, trasformandoli in Sportello Unico digitale di prossimità attivo 24 ore su 24.  

Il progetto di Poste Italiane vuole favorire la coesione economica, sociale e territoriale del Paese e il superamento del digital divide nei piccoli centri.

I lavori di ristrutturazione sono già stati avviati nell’ufficio postale di Cepagatti (Pescara), che sarà il primo in Abruzzo ad essere interessato dal potenziamento dei servizi.

Continua a leggere

Teramo

Ricercato arrestato a Giulianova: deve scontare 2 anni per lesioni

Pubblicato

il

carabinieri-cc-112-giulianova-arrestato-ricercato

TERAMO – Durante un servizio di controllo del territorio, una pattuglia dei carabinieri della stazione di Giulianova, ha individuato ed arrestato un ricercato di 47 anni. Sul cui capo pendeva un’ordinanza di carcerazione. Lo scorso 11 gennaio infatti, la Procura di Vercelli, da cui il ricercato proviene, lo ha condannato a due anni e un mese di reclusione per “lesioni personali e violenza privata”.

L’uomo da qualche tempo però gravita nel teramano e qui è riuscito a farsi notare e conoscere dalle forze dell’ordine. Tra i numerosi precedenti di polizia che ha accumulato, un foglio di via obbligatorio con divieto di far ritorno per 3 anni dal Comune di Giulianova, emanato lo scorso 9 settembre.

Proprio qui i carabinieri lo hanno riconosciuto e lo hanno arrestato. Dopo le formalità di rito il ricercato arrestato a Giulianova è stato trasferito in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante. Dovrà rispondere ora anche dell’inosservanza del foglio di via obbligatorio emanato nei suoi confronti.

Continua a leggere

Chieti

I trabocchi di Fossacesia si tingono di rosa a 100 giorni dalla Grande Partenza del Giro

Pubblicato

il

costa-trabocchi-rosa-partenza-giro-fossaccesia

Con gli occhi dei media di tutta Europa puntati addosso in vista dell’avvio del Giro d’Italia, Fossacesia tira a lucido la Via Verde della Costa dei Trabocchi e illumina le sue meraviglie: Pesce Palombo e Supporter Punta Rocciosa illuminati di rosa.

CHIETI – A 100 giorni dalla Grande Partenza del Giro d’Italia, Fossacesia mostra a tv, giornali e televisioni d’Europa e oltre, tutta la suggestività della Via Verde della Costa dei Trabocchi, due dei quali sono stati illuminati di rosa due: Pesce Palombo e Supporter Punta Rocciosa.

«Una grande e probabilmente irripetibile pubblicità sulla nostra città a 100 giorni dal via dal Lungomare della Marina, della Grande Partenza dell’edizione 106 del Giro d’Italia – afferma raggiante il sindaco Enrico Di Giuseppantonio -. Vedere le foto dei nostri trabocchi sui giornali e tv così autorevoli accostate a quelle su piazza di Plebiscito di Napoli, di Fontana di Trevi a Roma o delle Dolomiti, solo per citare alcune delle località sedi di tappa della corsa che si sono illuminate di rosa è motivo di orgoglio. Ed è solo l’inizio per un evento che raggiungerà il culmine il 6 maggio prossimo con la crono sulla Via Verde della Costa dei Trabocchi, da Fossacesia ad Ortona».

«Quel giorno l’interesse di milioni di appassionati di ciclismo sarà rivolto a Fossacesia ed alla Costa dei Trabocchi, con i media che coglieranno le nostre bellezze per proiettarle in tutto il mondo – sottolinea Di Giuseppantonio -. Un evento per l’Abruzzo, che ospiterà la Grande Partenza del Giro d’Italia. Fossacesia e Roma, legate insieme da un filo rosa che si snoderà per 21 tappe su e giù per l’Italia, per una corsa che fa parte non solo della storia sportiva, soprattutto del nostro Paese».

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.